La favola di Mannarino: dopo "Parla con me", l'Alcatraz

LA STORIA/ Da sconosciuto "dj con la chitarra" nei locali di provincia al prestigioso palco dell'Alcatraz di Milano (dove suonerà il 27 gennaio), grazie alla partecipazione a "Parla con me" (scelto dalla Dandini in persona). Alessandro Mannarino ora è un musicista di culto, è il 20 marzo uscirà il suo disco d'esordio, "Bar della rabbia". IL VIDEO

Giovedì, 14 gennaio 2010 - 08:18:00

Mercoledì 27 gennaio Alessandro Mannarino sarà in concerto all’Alcatraz di Milano (via Valtellina 25 - inizio concerto ore 21:00 - biglietto 15 euro). Il cantautore romano, voluto da Serena Dandini tra gli ospiti musicali fissi della trasmissione "Parla con me", presenterà, per la prima volta a Milano, i brani del suo disco d’esordio “Bar Della Rabbia” (uscito il 20 marzo scorso prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music).

alessandro mannarino


IL DISCO - “Bar Della Rabbia” è la testimonianza di una Roma massacrata, palcoscenico di immigrati che dondolano su impalcature, di campi nomadi incrostati di baracche e di pagliacci singhiozzanti, vite trasformate in ballate fantasiose dove tutto può ancora succedere. Nei suoi testi, macchiati dai forti toni del surrealismo, si vivono storie oniriche e tragicomiche di ubriachi e zingari innamorati. Partendo dalle sonorità e dai ritmi della musica popolare italiana Mannarino condisce il proprio mondo con elementi di musica balcanica e gitana, citazioni felliniane ed evoluzioni circensi. Gli esiliati dal regno delle favole troveranno in questo disco un luogo dove essere protagonisti e riscattare con un sorriso le loro stesse sventure: un pagliaccio canta un amore perduto, un barbone trova una città in fondo al mare e un giramondo cerca la propria identità. Mannarino, funambolo della parola, si fa portavoce di una ciurma di ribelli, esiliati in una terra al confine tra la quotidianità e la fantasia. Dondolandosi come un equilibrista tra la recitazione e la musica permette ai suoi personaggi di fare capriole accorate capaci di sviscerane la profonda umanità. Di recente Mannarino ha registrato il videoclip del brano “Tevere Grand Hotel”  nel campo Rom più grande di Roma, il Casilino 900, con la volontà di mostrare i volti e i sorrisi dei Rom in una città come Roma, teatro, sempre più spesso, di episodi di razzismo nei confronti della comunità Rom.


Mannarino a Parla con me


 
ALESSANDRO MANNARINO - Nasce a Roma nel 1979. Inizia la sua attività artistica a partire dal 2001, quando girando per l’antica suburra del rione Monti, si esibisce in strane session a cavallo tra il djing e il live acustico. Lasciandosi alle spalle queste esperienze di “dj con la chitarra”, nel 2006 dà vita alla “Kampina” una band formata da 5 elementi: trombone, basso, fisarmonica, batteria, violino e chitarra.  Dal rapporto di amicizia e collaborazione con l’autore e attore Massimiliano Bruno nasce lo spettacolo “Roma di notte” rappresentato nell’ambito della rassegna teatrale LET della Cometa Off di Roma. Nel 2008 si esibisce di fronte a prestigiose platee come quella di Villa Celimontana durante il “Festival Jazz”, del “Festival Decò” in Salento e di “Castel dei Mondi – Festival internazionale di Andria”. Oltre che nei club e nelle piazze Mannarino si esibisce anche in ambiti che esulano dal contesto strettamente musicale. Assieme ad Ascanio Celestini, David Riondino, Don Pasta, Valerio Aprea e Ardecore partecipa a “Soul Food: Incontro su cibo, arte e sostenibilità ambientale” al Teatro Eliseo di Roma, si esibisce in performance da vivo su "Radio Città Futura", "Viva Radio 2" di Fiorello e Baldini, "Radio Popolare" e canta le sue canzoni nel carcere di Regina Coeli. Si è esibito sul palco del Teatro Ambra Jovinelli di Roma nello spettacolo “Agostino” ed è tra gli ospiti fissi musicali nella trasmissione televisiva “Parla con me” di Serena Dandini. A febbraio 2009 è stato ospite della trasmissione radiofonica “Vasco de Gama” su Radio 2 condotta da David Riondino e Dario Vergassola per cui ha composto la nuova sigla. Ha suonato sul palco del Primo Maggio 2009 in piazza S. Giovanni in Laterano a Roma. Ha partecipato come attore e musicista suonando “Me so ‘mbriacato” nel film “Tutto l’amore del mondo” in uscita nelle sale cinematografiche nel 2010 con distribuzione Medusa. Scelto tra i finalisti del Premio Tenco 2009 nella categoria “Album artisti emergenti – opera prima” si è esibito sul prestigioso palco del Teatro Ariston di Sanremo.

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA
    In Vetrina