A- A+
Home
Salute a rischio! Esercizio fisico fa avvelenare sangue. Salute!


Salute, occhio alla saluteEsercizio fisico? Non troppo. Un minimo di movimento va fatto, non fosse altro che è essenziale tenere il cuore in allenamento, mantenere la forma fisica e salvaguardare tutta una serie di aspetti che, se tralasciati, potrebbero farci incorrere in qualche seccatura.

Attenzione, però! Nemmeno eccedere con lo sport fa bene! Può infatti "avvelenare" il sangue e causare infezioni. Il troppo stroppia, insomma, e a dirlo sono i ricercatori australiani della Monash University di Melbourne, che prendono di mira per lo più gli sport estremi.
 
Prove importanti come le maratone di 24 ore, per esempio, possono essere un pericolo per il nostro organismo perché i batteri intestinali possono arrivare fino al sangue e causare un'intossicazione, intaccando il sistema immunitario. Secondo lo studio  , in pratica, i batteri intestinali sviluppati durante lo sforzo intenso si disperderebbero nel sistema sanguigno causando una intossicazione pari a quella di chi si ammala di setticemia.

I ricercatori hanno coinvolto i partecipanti a una maratona di 24 ore. "I campioni di sangue prelevati prima e dopo gli eventi, comparati con quelli di un gruppo di controllo, hanno dimostrato – spiega Ricardo Costa, uno degli autori dello studio – che l'esercizio fisico per un periodo di tempo prolungato provoca cambiamenti nella parete intestinale. In questo modo i batteri naturalmente presenti nell'intestino, noti come endotossine, vengono dispersi nel sangue. Questo poi innesca una risposta infiammatoria in tutto il corpo con gravi conseguenze per la salute".
 
Dalle analisi è emerso che quasi tutti i partecipanti avevano marcatori del sangue identici ai pazienti ricoverati per avvelenamento e il motivo è nel fatto che le endotossine batteriche che si infiltrano nel sangue a seguito di un esercizio estremo attivano le cellule immunitarie del corpo.
 
C'è anche da dire, però, che gli atleti professionisti hanno dalla loro dei meccanismi immunitari ben "allenati" che difficilmente faranno contrarre delle reazioni infiammatorie del corpo.
 
Il discorso vale per lo più per noi, sempliciotti corridori amatoriali: prima di un evento sportivo impegnativo, è bene dedicare il giusto tempo a una adeguata preparazione, soprattutto se in gioco vi è la nostra resistenza alla fatica. Secondo i ricercatori australiani, per qualsiasi prova sportiva che superi le 4 ore continuative di attività ad alto impatto, è meglio fare un checkup medico preventivo e studiare un programma di allenamento che aiuti anche a gestire lo stress.

Tags:
saluteeserciziofisicoesercizio fisicoestremoavvelenaresanguemonash universitymelbourne
Loading...
in vetrina
WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip

WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip

i più visti
in evidenza
FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE NUDA CONTRO IL BODYSHAMING

Le foto e post dell'imitatrice

FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE
NUDA CONTRO IL BODYSHAMING


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Corsa è “Auto aziendale dell’anno”

Nuova Opel Corsa è “Auto aziendale dell’anno”


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.