A- A+
Esteri
Brexit: passa il Deal, May costretta a rinegoziare con l'Ue
Foto: LaPresse

Brexit: passa per un voto il sì Deal, May costretta a rinegoziare con l'Ue

La vicenda Brexit si fa sempre più intricata. La novità arriva dall'ultimo voto dalla Camera dei Comuni, che per un solo voto di differenza ha escluso il "No Deal", costringendo di fatto Theresa May a rinegoziare l'accordo con l'Unione Europea, chiedendo la proroga all'articolo 50 e rinviando l'uscita. Ai Comuni è stata approvata, nella notte, al termine di una maratona legislativa, una legge per evitare la Brexit con un no deal, cioè l'uscita dall'Unione Europea senza accordo. La legge, presentata dalla laburista Yvette Cooper e dal tories Oliver Letwin, è stata approvata in terza lettura per appena un voto, con 313 sì e 312 no, e quindi ora passerà alla Camera dei Lord.

Brexit: passa per un voto il sì Deal, May costretta a rinegoziare con l'Ue

Il testo, che ha superato l'opposizione sia del governo, sia quella dei Brexiters che hanno presentato diversi emendamenti nel tentativo di fermarlo, prevede che, in caso non si raggiunga un nuovo accordo, il governo di Theresa May chieda un'estensione dell'articolo 50 rinviando quindi l'uscita ed evitando il no deal. Conservatori e sostenitori della Brexit dura hanno criticato il fatto che la legge sia stata approvata in un solo giorno ai Comuni. "E' difficile sostenere che ci sia stato un importante dibattito quando si è affrettato il testo ai Comuni in quattro ore", ha dichiarato il Brexiter Mark Francois parlando di "oltraggio costituzionale".

Brexit: passa per un voto il sì Deal, May costretta a rinegoziare con l'Ue

La legge presentata originariamente dall'ex ministra laburista Cooper ha ottenuto una maggioranza, per quanto risicatissima, trasversale, con i voti di quasi tutti i laburisti (9 hanno votato contro), dei 35 del Snp, di 14 conservatori, 11 lib dem e di altri piccoli partiti. Il testo, che concede al Parlamento il potere di decidere la durata dell'estensione dell'articolo 50 da chiedere alla Ue, oggi stesso verrà portato alla Camera dei Lord. Il governo, da parte sua, ha affermato che la legge impone "gravi limitazioni" alla sua capacità di negoziare questa estensione prima del 12 aprile, data entro la quale Londra deve o proporre e far accettare alla Ue un nuovo piano o uscire dall'Unione senza accordo.

Commenti
    Tags:
    brexitno dealtheresa maydimissionijeremy corbynlabourtoriescamera dei comuniueunione europeajunkercommissione ueyvette cooper
    in evidenza
    Stati Uniti e Cina litigano sul 5G Ma Huawei lavora già al 6G

    Guerra fredda tech

    Stati Uniti e Cina litigano sul 5G
    Ma Huawei lavora già al 6G

    i più visti
    in vetrina
    Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

    Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre

    Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.