A- A+
Esteri
Iran, prima notte di calma: il governo organizza contro manifestazioni

Iran: tv di Stato, decine di migliaia in piazza per il governo

Decine di migliaia di persone si sono radunate nelle citta' di tutto l'Iran mercoledi' in una massiccia dimostrazione di sostegno al regime dopo giorni di violenti disordini, riferisce la televisione di Stato iraniana, mostrando immagini di folle di manifestanti ad Ahvaz, Kermanshah, Gorgan e altre citta'. I dimostranti, aggiunge la tv, cantano "leader, siamo pronti".

"Offriamo il sangue nelle nostre vene al nostro capo", scandiscono i manifestanti, sventolando le bandiere iraniane e mostrando cartelli con il volto della guida suprema, l'Ayatollah Ali Khamenei, e altri con la scritta "morte ai sediziosi".

Iran: prima notte calma, "arrestato killer primi 2 manifestanti"

Prima notte di calma apparente a Teheran e nelle altre citta' iraniane scosse dalle proteste, dopo cinque caratterizzate invece da violenze nelle manifestazioni di contro il governo. Intanto, mentre oggi sono previste manifestazioni a sostegno del governo, l'intelligence ha riferito di aver arrestato "l'assassino dei primi due manifestanti", nella localita' di Dorud, nella parte occidentale del paese. Secondo quanto si e' appreso, si tratterebbe di un criminale comune, con precedenti per rapina a mano armata e molestie sessuali. Secondo gli investigatori, e' anche possibile che l'uomo avesse un complice e le autorita' ipotizzano che sia stato assoldato per uccidere manifestanti e far ricadere le colpe sulla polizia. I servizi iraniani non escludono inoltre che l'uomo avesse intenzione di uccidere ancora, dato che da Dorud era partito per Teheran ed e' stato arrestato nella periferia di Teheran. Nella centrale via Enqelab della capitale non ci sono state proteste e la vita sembra aver ripreso il suo corso normale, anche se non c'era consueta folla in strada e c'erano meno giovani a passeggiare per la via dove si trovano le universita' e il teatro. Si sono viste anche meno forze di polizia, schierate davanti all'universita', e a nord del parco dello studente, dove nelle notti precedenti c'erano stati scontri, con ingenti danni alle infrastrutture cittadine. Apparentemente serena anche la notte di Isfahan dove comunque la polizia ha tenuto sotto controllo le zone teatro di disordini nelle notti precedenti.

A Karaj e Mashad non ci sono stati nuovi arresti, anche se il governo ha spiegato di aver fermato nelle due localita' alcuni dei "leader delle proteste illegali". Il portavoce del potere giudiziario, per quanto riguarda le persone arrestate ha assicurato che "nel caso non abbiano commesso crimini verranno liberate" ma a loro verra' chiesto l'impegno a "non farsi piu' ingannare da fomentatori che incitano alla violenza". Per oggi sono previste in tutte le citta' dell'Iran manifestazioni popolari per ribadire l'unita' nazionale e condannare le violenze scatenate, la responsabilita' delle quali e' stata subito attribuita dalle autorita' ad affiliati di gruppi terroristici e intelligence straniere. Dito puntato contro la formazione terroristica degli MKO, Mujaheddin Khalq, responsabili di decine di attentati in Iran dal 1979 ad oggi, mentre Teheran ha piu' volte accusato i "nemici" del Paese, Usa, Israele e l'Arabia Saudita di fomentare le violenze. Intanto, i sindaci di diversi comuni hanno ribadito che la polizia disperdera' le manifestazioni non autorizzate, ma hanno assicurato che nel caso di richieste di sindacati e consorzi di lavoratori e professionisti, l'autorizzazione verra' concessa.

Tags:
iran

in vetrina
Inverno 2019, prime indicazioni: gelo e neve da record. Meteo inverno 2019

Inverno 2019, prime indicazioni: gelo e neve da record. Meteo inverno 2019

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Donald Trump visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Donald Trump visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
FCA e Atlantia: accordo per Telepass integrato sulle Jeep

FCA e Atlantia: accordo per Telepass integrato sulle Jeep

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.