A- A+
Esteri
Iran, scoperto maxi giacimento di petrolio. Al via un nuovo reattore atomico

L'Iran sempre piu' ricco di un petrolio che tuttavia non puo' esportare, per via delle sanzioni americane: e' il paradosso che si trova a vivere Teheran, proprio mentre si acuiscono ulteriormente le tensioni sull'accordo nucleare del 2015. Il presidente Hassan Rohani ha annunciato la scoperta di un nuovo maxi giacimento nel Paese: si parla di circa 50 miliardi di barili nel sud, nuovi pozzi che promettono di far aumentare di un terzo le riserve di greggio dell'Iran. Al momento Teheran afferma di disporre di circa 150 miliardi di barili. I numeri ne fanno il quarto deposito al mondo di petrolio, oltre che il secondo per gas naturale. Il nuovo giacimento potrebbe diventare il secondo piu' grande del Paese dopo quello da 65 miliardi di barili di Ahvaz.

"Dico alla Casa Bianca - ha esultato Rohani annunciando la scoperta - che nei giorni in cui sanzionavate la vendita di petrolio iraniano e facevate pressione sulla nostra nazione, i nostri ingegneri stavano scoprendo 53 miliardi di nuovi barili". Gli Stati Uniti avevano introdotto la stretta sul petrolio iraniano a novembre dell'anno scorso: una misura che prevede l'imposizione di sanzioni per chi continuera' a importare il greggio proveniente da Teheran. Da queste, solo in un primo momento erano stati esclusi otto Paesi, tra cui l'Italia. Un'iniziativa messa a segno dall'amministrazione di Donald Trump con l'obiettivo di azzoppare la principale fonte di entrate del Paese mediorientale e costringerlo a negoziare un nuovo accordo sul nucleare.

Le conseguenze sono state diverse e tutte negative: dalla crisi delle petroliere prese in ostaggio nel corso dell'estate scorsa ai gravi problemi energetici, con la conseguente decisione dell'Iran di svincolarsi progressivamente dai paletti posti dall'accordo del 2015, riprendendo l'attivita' di arricchimento dell'uranio: al momento e' arrivata a un livello del 4,5%, lontanissimo dal limite imposto del 20% e da quello del 90% che sarebbe necessario, secondo gli esperti, per la produzione di un'arma atomica. Sufficiente tuttavia ad alimentare il nucleare per uso civile.

Parallelamente alla scoperta del nuovo giacimento, Teheran ha annunciato la costruzione di un secondo reattore nella centrale di Bushehr, 700 chilometri a sud di Teheran. Come il primo, in funzione dal 2011, anche questo sara' costruito con l'aiuto russo, e ad alimentarlo sara' proprio l'uranio arricchito prodotto dalle centrifughe iraniane.

Intanto, secondo quanto riferisce la tv di Stato iraniana, nel Paese e' iniziata la costruzione di un secondo reattore nucleare nella centrale di Bushehr. Come il primo, in funzione dal 2011, anche questo sara' costruito con un aiuto russo. L'impianto fa affidamento sull'uranio arricchito al 4,5% che l'Iran sta producendo in violazione dell'accordo nucleare del 2015.

Loading...
Commenti
    Tags:
    iranteheran avvia la costruzione di un nuovo reattore atomico
    Loading...
    in evidenza
    Victoria’s Secret, show annullato Niente sfilata di Angeli per Natale

    Costume

    Victoria’s Secret, show annullato
    Niente sfilata di Angeli per Natale

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

    Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie

    Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.