A- A+
Esteri

Il presidente ucraino, Victor Yanukovich, per tentare di allentare la tensione che da due mesi mina la stabilita' del Paese, ha offerto ad uno dei leader dell'opposizione Arseny Yatsenyuk l'incarico di premier al posto di Nikolai Azarov, che viene quindi sacrificato. Lo riferisce il ministero della Giustizia.

La presidenza ha confermato che Yanukovych ha offerto il posto di vicepremier all'altro esponente dell'opposizione, l'ex pugile Vitali Klitschko. Per martedi' e ' programmata una riunione della Rada, il Parlamento, per modificare le controverse leggi contro le manifestazioni, una delle altre richieste dell'opposizione.

Da ultimo Yanukovich ha detto di essere pronto a modificare la Costituzione, che al momento assegna grandi poteri al capo dello Stato, o tra un referendum o attraverso un procedimento legislativo.

Il governo ucraino ha accusato l'opposizione di aver catturato due poliziotti e ha chiesto ai manifestanti di rilasciarli il prima possibile. Secondo una fonte dell'agenzia russa Interfax, se non saranno rilasciati immediatamente, la polizia assaltera' la sede dell'Amministrazione comunale dove i due sarebbero trattenuti. La Resistenza del partito Patria nega pero' di aver catturato i due poliziotti e definisce l'accusa "una provocazione". La notizia dell'assalto ai tre poliziotti si era diffusa nella notte. Secondo il ministero dell'Interno, uno di loro e' stato ferito con un coltello al petto ed ora e' ricoverato in gravi condizioni in ospedale; degli altri due invece si sono perse le tracce. Il governo ha anche ordinato lo sgombero dell'edificio che ospita l'amministrazione comunale e della zona circostante.

Uno dei manifestanti feriti e' morto oggi in ospedale a Kiev. Lo si apprende da fonti sanitarie. Secondo il partito Svoboda, la vittima si chiamava Roman Senyk, aveva 45 anni ed era stato gravemente ferito durante gli scontri con la polizia. Secondo i manifestanti ora i morti sono complessivamente sei.

Nuovi colloqui del presidente ucraaino, Viktor Yanukovich, con i leader dell'opposizione per cercare di disinnescare la crisi nel Paesi. Lo ha reso noto la presidenza ucraina, presso la cui sede si svolgono i colloqui. Yanukovich ha incontrato il leader del partito Udar, il campione di pugilato, Vitali Klitschko, il leader del partito dell'Unione pan-ucraina Patria, partito dell'ex premier Yulia Tymoshenko, Arseniy Yatsenyuk, e il leader nazionalista, Oleg Tyagnybok.

Il ministro dell'Interno ucraino, Vitaliy Zakharchenko, ha accusato i manifestanti pro-europeisti di "accumulare armi" in due delle loro basi a Kiev, la sede dei sindacati e il quartier generale dell'amministrazione municipale, che hanno occupato nei giorni scorsi. Inoltre, ha sottolineato, continuano a lanciare bottiglie incendiarie contro gli agenti anti-sommossa malgrado i colloqui in corso tra le autorita' e le forze di opposizione: tutto questo, ha ammonito Zakharchenko, non puo' che far degenerare la situazione. "Gli ultimi sviluppi in Ucraina hanno dimostrato come i nostri tentativi di risolvere in maniera pacifica il conflitto, senza ricorrere al confronto e alla forza, siano stati vani, e quanto rimangano futili", ha osservato. "I nostri appelli non sono stati presi in considerazione, ed e' stata violata la tregua", almeno teoricamente in vigore dall'altroieri.

Nella notte, ha riferito ancora Zakharchenko, si erano tenuti negoziati tra rappresentanti della 'Berkut', la polizia speciale, e dei contestatori, ma non avevano portato ad alcun risultato. "I capi dell'opposizione", ha rincarato la dose, "non si vogliono dissociare dalle fazioni radicali, e al tempo stesso non sono piu' in grado di controllarle. In tal modo espongono i connazionali al pericolo". Nel frattempo il ministro per l'Energia, Eduard Stavytsky, ha denunciato che un centinaio di dimostranti armati hanno cercato di fare irruzione all'interno del suo dicastero per prenderne il controllo. "Li ho affrontati e ho detto loro che, se non avessero lasciato pacificamente l'edificio, allora sarebbe crollato l'intero apparato energetico nazionale". Gli intrusi si sono a quel punto ritirati, ma hanno avvertito che avrebbero bloccato l'ingresso principale del ministero. "Quanto sta accadendo costituisce una minaccia diretta al nostro sistema di approvvigionamento energetico", ha osservato Stavytsky.

Tags:
kiev manifestanti

in vetrina
Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

i più visti
in evidenza
Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Spettacoli

Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.