A- A+
Esteri
Putin sfodera due nuove armi nucleari: "Le più potenti, saranno invincibili"

Vladimir Putin sfodera due nuove armi strategiche e avverte gli Usa e la Nato: "Ora ci ascolterete". A meno di tre settimane dalle elezioni presidenziali che lo riconfermeranno con ogni probabilita' capo del Cremlino, il presidente russo ha usato l'annuale discorso sullo stato della nazione per segnalare che un'eventuale corsa agli armamenti degli Usa e i prolungati tentativi della Nato di "contenere" la Russia non troveranno Mosca impreparata. In diretta tv a reti unificate, Putin ha rivelato che il Paese ha sviluppato una serie di nuovi sistemi di difesa, tra cui un nuovo prototipo di missile che "puo' raggiungere qualsiasi punto del mondo" e un'arma supersonica che non puo' essere intercettata dai sistemi anti-missile americani.

Usando, per la prima volta, grandi schermi su cui passavano video e grafici, Putin ha mostrato i suoi 'gioielli': il super missile balistico intercontinentale Rs-28 Sarmat (Satan 2 secondo la denominazione Nato); un nuovo missile da crociera con un sistema di propulsione nucleare, invulnerabile ai sistemi anti-aerei; droni subacquei e altre armi che, ha spiegato, la Russia ha sviluppato in seguito all'uscita unilaterale degli Stati Uniti dal Trattato anti missili balistici (Abm) firmato nel 1972 con l'Unione Sovietica.

"Non avete ascoltato il nostro Paese allora, ci ascolterete adesso", ha ammonito il presidente russo, riferendo che alcune armi sono gia' state testate. E dalla platea, dove sedevano i parlamentari, i governatori delle regioni, rappresentanti delle confessioni religiose e delle societa' statali, si e' levato una scrocio fragoroso di applausi. "Abbiamo detto diverse volte ai nostri partner che avremmo preso delle misure in risposta al dislocamento dei sistemi antimissili americani", ha continuato il capo di Stato, denunciando anche il rafforzamento dell'Alleanza atlantica a Est.

Tra le armi portate come esempio dello sviluppo della tecnologia militare russa, Putin ha citato per primo il famigerato Sarmat, che sostituira' il sovietico Satan. A detta del presidente, Sarmat ha una gittata che lo mette "in grado di attaccare sia passando dal Polo Nord che dal Polo Sud". Si tratta della risposta russa allo scudo anti-missile Usa schierato in Europa orientale, ma Putin ha tenuto a sottolineare che le caratteristiche del nuovo missile lo rendono in grado di superare la resistenza di qualsiasi sistema di difesa missilistica. Il ministero della Difesa russo aveva gia' detto di aver tenuto con successo un lancio-test a ottobre. Il nuovo arsenale russo, presentato dal capo del Cremlino, comprende anche armi ipersoniche e un missile da crociera con traiettoria di volo imprevedibile e con gittata illimitata, che neutralizza cosi' qualsiasi forma di difesa missilistica di aria e terra e che grazie alla propulsione nucleare potrebbe volare "all'infinito".

Si tratta comunque di armi di cui la Nato era gia' a conoscenza e che confermerebbero un quadro gia' noto: la Russia, fatta eccezione per la sua Marina ancora arretrata, e' ormai al passo con la realta' occidentale. "Qualsiasi uso di armi nucleari contro la Russia o contro i suoi partner, grandi o piccoli, sara' considerato come un attacco nucleare, la nostra risposta sara' istantanea", ha scandito Putin, ribadendo che "i tentativi di contenimento della Russia non sono riusciti". "E' tempo di ammetterlo - ha insistito - questo non e' un bluff". Il presidente russo ha dosato minacce e aperture: Mosca, ha assicurato, "non minaccia e non intende aggredire nessuno" e che anzi, auspica una collaborazione "equa e paritaria" sia con gli Usa che con l'Ue. Di certo Putin ha speso il 40% del tempo del suo discorso, parlando di armi e Difesa.

La prima ora del messaggio alle Camere riunite del Parlamento era stata piu' convenzionale, con la promessa di un generale miglioramento delle condizioni di vita e del clima di investimenti nel Paese, per una prospettiva di aumento del Pil pro capite del 50%, entro il 2025, e di dimezzamento del numero di persone che vivono sotto la soglia di poverta' (20 milioni oggi). Putin ha anche avvisato che "l'arretratezza tecnologica" e' la piu' grande minaccia per la sovranita' del Paese e che colmare questo gap deve essere una priorita' assoluta, al di la' di chi sara' il nuovo presidente.

Sia la prima, che la seconda e piu' aggressiva parte del discorso possono comunque essere lette in chiave prettamente pre-elettorale, piu' che come una reale sfida all'Occidente. La promessa di una vita migliore, nonostante gli strascichi della prolungata crisi economica, e quella di tornare a essere una superpotenza militare, in grado di contrastare i nemici esterni che la accerchiano, sono due cardini della narrativa putiniana, su cui si basa la popolarita' del presidente, che si appresta a reggere il Paese ancora per sei anni.

Tags:
putin

in vetrina
Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Advertisement
Advertisement
i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Ronaldo visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Ronaldo visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Concept Smart Jacket: l’idea Ford pensata per i ciclisti

Concept Smart Jacket: l’idea Ford pensata per i ciclisti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.