A- A+
Esteri
Trump crea lavoro pure per i migranti. Starbucks e gli altri? Solo marketing

Sembrerebbe incredibile ma l'effetto Trump, ogni giorno che passa, si sta dimostrando un fenomeno dirompente nel bene e nel male a livello internazionale.

Sono bastati pochi giorni di presidenza e un  paio di decreti firmati e, come  per magia, sono gia' stati creati posti di lavoro all'interno del Paese creati dalle grandi case automobilistiche, come Ford, Toyota, Fca. Stanno facendo a gara per creare stabilimenti e investire nei confini americani. Anche  case farmaceutiche di altissimo livello si sono dichiarate disponibili a creare posti di lavoro e investire miliardi di dollari in ricerca avanzata.

Il top si e' avuto pero' con gli ultimi provvedimenti di ieri sulla stretta per l'ingresso ai migranti di paesi a rischio terrorismo.

Un mare di critiche da giudici federali, politici europei e pure dal Papa ma che inaspettatamente hanno risvegliato le coscienze di un mondo imprenditoriale e politico che non si era fatto molto sentire. Un mondo che ora , in un rigurgito di solidarieta', non solo alza la voce ma promette azioni concrete.

Ieri il primo ministro canadese, il giovane e liberale Justin Trudeau, ha aperto le porte del paese a tutti i rifugiati . Oggi  una lunga scia di offerte e collette a favore degli emarginati da Trump.

Ma dove erano prima i manager di Google che oggi si sono offerti e hanno creato un fondo che potrebbe raggiungere i 4 milioni di dollari ?  Dov'era la grande Airbnb che ha deciso di offrire alloggi gratis. E soprattutto Starbucks , la super catena di caffetterie che, attraverso il suo Ceo Schultz , ha confermato la volonta' di assumere qualcosa come 10000 rifugiati nei prossimi 5 anni in  75 paesi. 

E siamo certi altri ne verranno . Questa grande catena di solidarieta' , se veramente andrà' avanti non risultando essere solo un aspetto di marketing aziendale per alcuni o un atteggiamento politico per altri e' un trend assolutamente positivo.

Un 'mood'  di eticita' che potrebbe far riflettere molti gruppi imprenditoriali . Infatti molte imprese si sono rese disponibili, in un battibaleno, ad assumere rifugiati ma non si capisce perche' molte, in nome del conto economico, non sono state altrettanto disponibili a favorire i milioni di giovani disoccupati che sono il risultato di una crisi economica almeno uguale a una guerra guerreggiata.

Tags:
donald trump migrantidonald trumpdonald trump starbucks googlemusulmani
Loading...
in vetrina
Rai, il presidente Foa: "Cally a Sanremo è scelta eticamente inaccettabile"

Rai, il presidente Foa: "Cally a Sanremo è scelta eticamente inaccettabile"

i più visti
in evidenza
Harry e Meghan, parla il principe "La nostra una scelta obbligata"

"Avevamo tante speranze, ma..."

Harry e Meghan, parla il principe
"La nostra una scelta obbligata"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma

Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.