A- A+
Fatti & Conti
Esenzione dal bollo per le auto nuove La proposta è arrivata in Parlamento

In collaborazione con www.professionisti.it

Buone notizie per chi ha in programma di acquistare un'auto nuova. In Parlamento è in studio una legge che potrebbe esonerare dal pagamento del bollo le auto di nuova immatricolazione per i primi tre anni. Anni che diventerebbero cinque per le auto ecologiche, ovvero quelle alimentate da energia elettrica, metano e GPL. Attualmente la Commissione Finanze della Camera dei Deputati sta vagliando il testo della proposta, che riguarda una delle tasse più odiate da chi possiede automobili. Nel testo di legge è presente anche un'altra novità interessante, ovvero l'innalzamento al 40% della deducibilità delle auto aziendali, a condizione che esse rientrino nei parametri validi per la definizione di auto ecologica. Ma in che modo lo Stato intende affrontare l'ostacolo della copertura finanziaria del provvedimento? Anche a questo si è già pensato: si ricorrerebbe infatti al ritocco di alcuni stanziamenti a favore delle imprese, che in ogni caso beneficerebbero del bonus per la parte dedicata alle automobili aziendali. L'introduzione dell'esonero dal bollo per le auto nuove porta con sé anche un'altra novità non trascurabile. Una volta scaduto il periodo di esenzione, infatti, le auto di nuova immatricolazione dovranno pagare la tassa automobilistica in maniera proporzionale alle emissioni di Co2 del veicolo stesso. Ciò vuol dire, dunque, che le auto ecologiche - in primis quelle elettriche - affronteranno spese molto più limitate rispetto alle altre tipologie.

Sebbene la Camera non abbia ancora approvato il testo, l'esistenza di una copertura finanziaria conduce a credere che possa diventare legge senza modifiche sostanziali, come i relatori hanno espresso. L'esenzione dal bollo per le auto di nuova immatricolazione e la formula del pagamento progressivo si muovono nella duplice direzione di dare impulso all'acquisto di auto nuove e incentivare la circolazione sul mercato di veicoli ecologici. Se per le automobili alimentate a metano e GPL l'esenzione dal bollo e il risparmio sui pagamenti può essere un incentivo sufficiente alla scelta, lo stesso potrebbe non valere per le auto elettriche. Qui, infatti, c'è ancora molta strada da fare per quanto riguarda il rifornimento, a causa dell'assenza di una rete capillare di alimentazione. Attualmente possedere un'auto elettrica non permette di coprire lunghe distanze ed espone a costi senza dubbio poco concorrenziali rispetto all'alimentazione tradizionale e a gas. Se quindi l'esonero dal bollo sarebbe una conquista importante, altri problemi vanno ancora tuttavia affrontati per agevolare la mobilità sostenibile e la ripresa del mercato.

 

Tags:
esenzione bolloauto nuoveparlamento

in vetrina
Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

i più visti
in evidenza
La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

Schumi, parla Corinna

La moglie rompe il silenzio
"Michael è un combattente e..."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.