A- A+
Fatti & Conti

di Paola Serristori

Paolo Polonelli, Direttore commerciale e marketing FILIVIVI
 

Nata nel 2005 come joint venture tra i Gruppi Marzotto e Verzoletto, dalla fusione dei rami maglieria Lanerossi, divisione Marzotto, e Lane Folco, contenitore di filati per la maglieria del Gruppo Verzoletto, Filivivi da alcuni mesi è passata al 100 per cento al gruppo che ha sede a Quaregna, Biella, dopo l’uscita di scena del socio vicentino. Produce tessuti per moltissimi marchi italiani di prodotto finito come Paul&Shark, Navigare, Banana Repubblic; all'estero per la grande distribuzione europea spagnola, come Zara, Mango, inglese tra cui Marks&Spencer, francese con Celio, tedesca, per l’americana Macy's... Nel 2013 il fatturato di Filivivi è stato di 90 milioni, stabile rispetto al 2012.

Paolo Polonelli, lei è direttore commerciale e marketing di Filivivi: a suo avviso, il tessile Made in Italy ha sempre appeal sul mercato estero?
“Assolutamente sì. Ma correggerei quest’affermazione, specificando che l'appeal del Made in Italy è l'appeal delle aziende italiane, ovvero la loro capacità di offrire qualità del prodotto e servizi, più che la qualità della produzione realizzata sul territorio italiano. Il concetto è più ampio ed articolato del semplice Made in Italy”.

Perché le aziende tessili italiane stanno scomparendo?
“La competizione si è spostata su un mercato globale, chi pensa di essere sul mercato di dieci-dodici anni fa sbaglia. Noi dobbiamo essere competitivi offrendo prodotti-qualità-servizi, ed anche prezzo, con un mix che sia migliore di quello dei nostri competitor, che possono essere a Biella accanto a noi, come lo sono stati per anni, o in India, in Cina. Noi siamo leader di un certo tipo di prodotto per il mercato turco, il filato 50 per cento lana merino e 50 per cento acrilico, che vendiamo ai trasformatori turchi per la loro produzione e risultiamo vincenti sui produttori locali grazie al fatto che siano ben strutturati”.

Che cosa significa “ben strutturati” nel vostro settore?
“Intendo dire che siamo molto efficienti. La nostra azienda ha fatto dell'organizzazione il fattore principale della strategia di successo. Creatività si basa su offerta colore. Siamo produttori di filati classici, basici, una scelta che è stata fatta dal management nel 2008”.

Una scelte di alta specializzazione: avevate intuito che…
“Che c'era bisogno di essere molto concreti, di tornare alle radici, eliminando tutto ciò che era un costo eccessivo non funzionale al core business. Dunque tutta una serie di prodotti diversificati, con maggiore intensità di sviluppo sul singolo prodotto. Noi facciamo cinque famiglie di prodotti, su cui garantiamo un’offerta imbattibile”.

Questo paga?
“Questa specializzazione ci ha reso riconoscibili. Ci siamo configurati per l'offerta, ad esempio, di stock service ampio su tutta la cartella di 144 colori”.

Vittorio Grosso, Responsabile Prodotto FILIVIVI
 

Nei mercati emergenti chi ha interesse per questo prodotto?
“Dappertutto c’è interesse. Poi ci possono essere tante difficoltà a raggiungere i mercati come Bangladesh, Cambogia, Vietnam... Non parliamo di Cina perchè è troppo semplice parlare di Cina. Filivivi, a cui fanno riferimento i marchi Lanerossi, Folco, e Martex, è nota per i filati cardati di pura lana, misto lana, ed acrilici.
Vittorio Grosso, Responsabile prodotto e qualità cartella colore, aggiunge: “Continuiamo a lavorare per migliorare la qualità dei nostri prodotti principali. La novità della Collezione Primavera-Estate 2015 sarà il filato pettinato 50% lana e 50% acrilico lavabile in lavatrice. Siamo stati i primi ad offrire il filato Amico, in pura lana, lavabile in lavatric. Soprattutto il mercato americano è attento a questa caratteristica: fili performanti che non infeltriscano. Il titolo più nuovo si chiama F12, F è la lettera identificativa dei filati Folco: 50% lana e 50% acrilico superwash, presentato in 2,28 peso di maglia medio, poi arriviamo a svilupparlo sino a 2,60 che risulta più leggero”.

Come pensate di battere i vostri competitor?
“Il grosso del fatturato per un’azienda arriva dai colori basici, ma dagli italiani si acquista la ricerca sul colore di tendenza. Diamo un  servizio qualitativamente alto. E’ vero che i marchi di prodotto finito chiedono sempre più tessuti sempre più misti, che possono acquistare anche in Cina, ma noi cerchiamo di dare il massimo della qualità. Considerando che il nostro è già un prodotto basico, non vogliamo farci trascinare in giri di’sottoprodotti’, su cui si può risparmiare qualcosa ma alla fine non ottieni un prodotto che è competivito qualitativamente. Occorre guardare al risparmio che non incida sulla materia prima e sulla trasformazione. Noi dobbiamo mantenere standard qualitativi, anche come coloranti chimici, molto più alti rispetto ai mercati asiatici, che sono più deregolamentati. Alla fine, il confronto sulla qualità non lascia scampo ai competitor”.

Tags:
filivivimade in italytessile

in vetrina
Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara gate"

Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara gate"

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Toninelli visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.