A- A+
Fatti & Conti
Indesit, alla fine la spunta Whirlpool Ceduta la quota di maggioranza in Usa

Di Marco Scotti
@marcoscotti83

Sherlock Holmes diceva che per nascondere una cosa, il modo migliore è metterla bene in evidenza. Così è successo anche per Indesit, per mesi accreditata di poter diventare cinese, turca o, addirittura restare italiana. In realtà, sullo sfondo, è sempre rimasta sorniona l’americana Whirlpool, che ha aspettato (perfino troppo, a dire il vero) che la famiglia Merloni decidesse che cosa fare delle proprie quote di Indesit e ha poi sferrato l’attacco finale. Così, nella giornata di martedì 14, un comunicato congiunto tra Whirlpool e Indesit sancisce la fine della telenovela: l’azienda americana acquisisce il 56% del capitale sociale (pari al 61,9% dei diritti di voto Indesit). Con questa mossa la multinazionale del bianco arriva a detenere il 60,4% del pacchetto azionario, pari al 66,8% dei diritti di voto.

Il prezzo pagato per le azioni è stato 11 euro, di poco superiore al reale valore in Borsa (questa mattina viene scambiato a circa 10,9 euro). In totale l’investimento che Whirlpool mette sul piatto è di circa 3 miliardi di dollari: un miliardo (758 milioni di euro) per l’acquisizione del pacchetto azionario, un miliardo di debiti di Indesit e un miliardo per le spese correlate all’operazione. Come abbiamo riportato in altre occasioni, l’offerta di Whirlpool non era economicamente la più vantaggiosa, ma era quella che garantiva il futuro più solido all’azienda e che, di conseguenza, è stata definitivamente accettata a settembre dalla famiglia Merloni.

Si chiude così una vicenda che ha monopolizzato le cronache economiche italiane per oltre un anno, da quando cioè si è capito che il patriarca Merloni, complici le precarie condizioni di salute, non sarebbe potuto tornare al suo posto. A quel punto, le lotte intestine tra eredi e amministratore delegato hanno portato a uno stallo che ha rischiato di portare Indesit sull’orlo del crac. Nel frattempo, una ridda di voci si è alternata, facendo sospettare le associazioni a tutela dei consumatori che vi fosse in atto una manipolazione del mercato per far salire il valore delle azioni e permettere alla famiglia Merloni di chiudere la partita senza perderci troppo. Ora che tutta la vicenda è sostanzialmente conclusa, si può tirare un sospiro di sollievo. Indesit è salva e con lei i posti di lavoro. Peccato che un altro pezzo di storia italiana finisca nelle mani straniere.

Tags:
indesitwhirlpoolazioni
in vetrina
Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

i più visti
in evidenza
Emma Marrone: "Mi devo fermare Ho un problema di salute"

Spettacoli

Emma Marrone: "Mi devo fermare
Ho un problema di salute"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan JUKE protagonista della Milano Fashion Week

Nuovo Nissan JUKE protagonista della Milano Fashion Week


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.