A- A+
Fatti & Conti

di Guido Beltrame

controlli guardia di finanza  1
 

Diciamolo subito in maniera netta e chiara: siamo assolutamente d’accordo con la lotta all’evasione fiscale, un tumore che divora dall’interno il nostro sistema. Così quando il direttore dell’Agenzia delle Entrate, durante un’audizione alla Commissione Finanze e Tesoro, ha annunciato i risultati del famoso blitz di Cortina, abbiamo ascoltato con attenzione i toni trionfalistici con i quali è stata raccontata l’operazione: lo Stato ha guadagnato 2 milioni di euro! Bene. Ma i numeri non mentono, non enfatizzano concetti, se analizzati raccontano la cruda verità. E così basta dividere i 2milioni recuperati, per il numero di contestazioni mosse (163 di cui 142 già definite), per scoprire che ogni contestazione ha portato, nelle casse dello Stato, solo 14.000 euro sanzioni comprese. Non cifre da capogiro! Sono questi i grandi evasori? E’ questa l’evasione fiscale che si vuole colpire? Quella che sottrae 130 miliardi di euro all’anno alle casse dello Stato? Anche perché, e i più attenti ben lo sanno, quei 14.000 euro rappresentano un numero sul quale riflettere. Non più tardi dello scorso 12 marzo la Corte dei Conti (non un’associazione di categoria periferica), in audizione presso la Commissione Parlamentare per la semplificazione ha denunciato come la “mediazione tributaria” (obbligatoria per le liti sotto i 20.000 euro), sia “procedura onerosa per il contribuente che dissimula molto spesso l’autotutela che l’amministrazione avrebbe dovuto adottare senza alcuna formalità”. In sostanza, il contribuente deve affrontare una procedura onerosa prima di arrivare, eventualmente, davanti a un giudice. Facile immaginare che molti, viste le cifre tutto sommato modeste che sono state loro contestate, abbiano pagato e basta. Ai 14.000 euro incassati, poi, andrebbero tolti i costi sostenuti per irrogare quelle sanzioni: il personale mandato a Cortina, il personale impiegato poi negli uffici per emettere gli avvisi di accertamento e quello impegnato nelle fasi successive. Insomma quei 14.000 euro forse non sono questo gran risultato…

Nella stessa audizione, il direttore Befera, ha anche illustrato come l’Agenzia delle Entrate in totale autonomia (non si sa a quali costi), abbia elaborato un database che ha ripartito le Province d’Italia in base alla loro fedeltà fiscale. Così 11 province (Agrigento, Brindisi, Caltanissetta, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Foggia, Frosinone, Lecce, Napoli, Ragusa, Reggio, Calabria, Salerno, Trapani, Vibo Valentia, Barletta-Andria-Trani) sono state definite a “rischio totale”, mentre la provincia di Belluno (dove c’è Cortina) rientra tra le Province a bassa pericolosità fiscale. Questo dovrebbe orientare l’azione di controllo in futuro. Sommessamente ci permettiamo di far notare che, forse forse, qualche informazione del genere era già disponibile. Saviano nel suo libro Gomorra (2006) nelle primissime pagine indica in 200 milioni di euro le tasse evase a SEMESTRE nel solo porto di Napoli!! Con sanzioni e interessi si supererebbero tranquillamente i 500 milioni l’anno, altro che i 2 milioni di Cortina (0.4%...)! Quanti blitz sono stati fatti nel porto di Napoli dal 2006 a oggi? Di quante unità sono aumentate le strutture dedicate ai controlli? Non ne abbiamo notizia (per questo non ci spingiamo a dire ZERO). Forse, prima di spendere i soldi dei contribuenti per creare il database (che non sembra rilevare notizie sorprendenti), sarebbe bastato comprare il libro di Saviano: prezzo di copertina 10 euro…

Tags:
evasione fiscaleguardia di finanzacortina d'ampezzo
Loading...
in vetrina
Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

Taylor Mega gioca a calcio senza vestiti: lato B in primo piano. VIDEO

i più visti
in evidenza
Victoria’s Secret, show annullato Niente sfilata di Angeli per Natale

Costume

Victoria’s Secret, show annullato
Niente sfilata di Angeli per Natale


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie

Skoda. Ecco Kamiq, il City Suv camaleontico per giovani e famiglie


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.