A- A+
Fatti & Conti
RC Auto, niente più tagliando e attestato di rischio cartacei

In collaborazione con www.professionisti.it

Le polizze assicurative saranno progressivamente soggette alla dematerializzazione, ovvero a un processo che condurrà all'eliminazione dei documenti cartacei per quanto riguarda il tagliando assicurativo e l'attestato di rischio.

Già da svariati mesi le compagnie assicurative e le forze di polizia stanno procedendo a un aggiornamento dei sistemi di archiviazione e di controllo delle polizze di assicurazione. Alle assicurazioni gli scorsi mesi sono serviti a dare inizio a una piccola rivoluzione nei rapporti con gli assicurati. Dallo scorso primo giugno, infatti, l'attestato di rischio non viene più consegnato in forma cartacea e spedito tramite posta, ma è disponibile esclusivamente online. Dal punto di vista pratico cambia poco, perché il valore del documento rimane lo stesso. A cambiare è invece l'accesso all'attestato, che dovrebbe diventare così più semplice ed immediato. Le modalità di accesso variano a seconda della compagnia assicurativa. Tutte dovrebbero prevedere la possibilità di accedere tramite un'area riservata sul sito della compagnia, ma non è escluso che alcune assicurazioni possano concedere l'accesso anche con mezzi diversi, quali app e social network.

Gli attestati di rischio saranno inoltre raggruppati in un'unica banca dati nazionale controllata dall'IVASS, in modo da poter mettere a disposizione il documento di tutte le compagnie assicurative. La creazione di una banca dati dovrebbe facilitare sia le assicurazioni sia coloro che stipulano la polizza, in quanto si dovrebbe scongiurare il rischio di non avere il documento a disposizione. In caso di assenza dell'attestato di rischio dalla banca dati, infatti, sarà il contraente a effettuare una dichiarazione sostitutiva, e non gli sarà più attribuita la classe più alta di rischio come avveniva invece in precedenza in assenza di documentazione.

Una seconda novità riguarda l'eliminazione del tagliando assicurativo, il quale diverrà a breve digitale. A partire da ottobre, in particolare, l'assicurato non sarà più tenuto a esporre il tagliando che certifica il pagamento della polizza assicurativa. È infatti in corso di realizzazione la creazione di un database nazionale, che potrà essere consultato dalle forze di polizia per i controlli o consultato in automatico dai sistemi di rilevazione degli accessi, come ad esempio quelli presenti nelle zone a traffico limitato. In questo modo l'individuazione dei veicoli non coperti da assicurazione dovrebbe diventare più semplice, creando quindi un ostacolo oggettivo alla falsificazione dei tagliandi assicurativi e alla mancata copertura. Un fenomeno, quest'ultimo, che secondo i dati del 2013 coinvolgerebbe almeno 3,5 milioni di auto solo nel nostro paese.

Tags:
rc autotagliandoattestato rischi

in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

i più visti
in evidenza
"Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

Spettacoli

"Dogman" candidato dell'Italia
Garrone in corsa per l'Oscar 2019

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.