A- A+
Fatti & Conti
Viaggi in USA, nuove regole per gli italiani Addio al visto, ma aumentano i controlli

In collaborazione con www.professionisti.it

I viaggiatori europei, italiani inclusi, possono ormai viaggiare negli Stati Uniti senza ottemperare all'obbligo di visto. Una semplificazione indubbia che, tuttavia, non toglie nulla alla sicurezza e al controllo sui viaggiatori in entrata e uscita dagli States: il Department of Home Security (dipartimento per la sicurezza nazionale) ha già deciso di mettere in campo controlli più approfonditi sui viaggiatori. Vediamoli in dettaglio. Dall'inizio di novembre, i viaggiatori provenienti dai trentotto stati sollevati dall'obbligo di visto - secondo il progetto Visa Waiver Program - sono obbligati a pagare una tassa aggiuntiva e a fornire informazioni riguardanti i propri contatti negli Stati Uniti e in merito al proprio passaporto. In particolare, durante i controlli viene chiesto ai viaggiatori di fornire l'indirizzo del luogo di lavoro, di casa e il possesso di eventuali altri passaporti o di nomi utilizzati in precedenza. I dati acquisiti vengono così messi a confronto con quelli contenuti nei database dell'antiterrorismo. Attenzione: i controlli riguarderanno solo chi viaggia senza visto, non richiesto per i viaggi di durata inferiore ai tre mesi per motivi di turismo e di lavoro. Le nuove norme sono state introdotte per evitare l'ingresso a possibili terroristi in possesso di passaporti europei. Le misure potrebbero sembrare molto restrittive, ma nell'intento degli organismi americani preposti al controllo delle frontiere hanno una duplice utilità: da un lato, esse garantiscono una maggiore sicurezza; dall’altro,  diminuiscono la burocrazia necessaria con il sollevamento dall'obbligo di visto, un passo avanti notevole per la comodità dei visitatori.

L'ambasciata americana nel nostro Paese ha risposto ad alcuni dubbi presentati da cittadini e dagli addetti di viaggio. In particolare, è stato ormai precisato che queste misure sono attive a partire dal 3 di novembre e che non saranno in alcun modo retroattive. Il questionario citato, denominato ESTA, deve essere compilato dal viaggiatore prima dell'arrivo negli USA per permettere alle autorità competenti di controllare i dati forniti. Tuttavia, chi viaggia spesso negli Stati Uniti non è tenuto a compilare il questionario ogni volta, salvo comunicare l'indirizzo di destinazione del viaggio. Da questo punto di vista non sono state introdotte modifiche e rimane l'obbligo di presentazione di un nuovo questionario nel caso in cui nel frattempo il passaporto sia scaduto e comunque ogni due anni. Ricordiamo ancora che il questionario ESTA non è un visto: non garantisce pertanto a chi lo compila l'ingresso negli States. In casi di problemi, incongruenze gravi o altre problematiche risultanti dal confronto dei dati in possesso, potrebbe addirittura venire vietato l'ingresso nel paese. Naturalmente si tratta di casi particolari e piuttosto rari, che non dovrebbero preoccupare il viaggiatore ordinario... e senza intenti terroristici!

Tags:
passaportousavisto
in vetrina
LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS

LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS

i più visti
in evidenza
Heidi Klum, Taylor Mega e poi... Tutti i topless da urlo (e non solo)

Belen, Diletta Leotta e... GALLERY

Heidi Klum, Taylor Mega e poi...
Tutti i topless da urlo (e non solo)


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Astra debutta in anteprima mondiale a Francoforte 2019

Nuova Astra debutta in anteprima mondiale a Francoforte 2019


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.