A- A+
Fatti & Conti
Viaggiare in aereo: i diritti

In collaborazione con www.professionisti.it

Per qualcuno le vacanze cominciano più tardi, per qualcun altro non sono ancora finite. Può essere utile, allora, ricordare quali diritti spettano ai viaggiatori che si spostano in aereo in caso di disagi, e in particolare di perdita del bagaglio oppure di ritardo o cancellazione del volo.

Per cominciare, se il turista non riesce a individuare il proprio bagaglio sull'apposito nastro trasportatore, deve rivolgersi allo specifico banco della compagnia, presente in tutti gli aeroporti. Deve quindi compilare un modulo, nel quale va inserito il maggior numero possibile di dettagli nella descrizione dell'aspetto esterno del bagaglio smarrito. Di solito, al momento della consegna del modulo, l'addetto della compagnia fornisce tutte le informazioni sulla restituzione in caso di ritrovamento del bagaglio, il quale - con spese a carico della compagnia aerea - viene recapitato presso il domicilio dichiarato dal passeggero. Nel caso in cui il bagaglio non venga restituito in tempi brevi, si consiglia di mettersi in contatto con la compagnia mediante i recapiti indicati sul modulo.

Il bagaglio viene considerato effettivamente smarrito a distanza di tre settimane (21 giorni) dalla data di compilazione del modulo. Una volta trascorso questo periodo di tempo senza che il bagaglio sia stato ritrovato, il passeggero può chiedere un risarcimento inviando una raccomandata alla compagnia aerea. E' preferibile in questo caso richiedere l'avviso di ricevimento, in modo da poter dimostrare la data di ricezione della lettera da parte della compagnia. Nella lettera il passeggero deve indicare una stima del valore degli effetti personali smarriti, alla quale è preferibile aggiungere un limite temporale entro il quale si richiede di essere risarciti.

Passiamo agli altri disagi più frequenti nel trasporto aereo. In caso di cancellazione del volo prenotato, il passeggero ha diritto a essere imbarcato in un volo diverso oppure a ricevere un risarcimento, il quale varia a seconda della distanza da percorrere. In particolare, nel caso in cui il volo sia superiore a 3.500 km, si avrà diritto a un risarcimento di 600 euro; per i voli tra 1.500 e 3.500 chilometri la compagnia dovrà risarcire 400 euro, e, infine, per i voli con percorrenza inferiore, 250 euro.

Nel caso in cui invece scelga di accettare la riprogrammazione del volo, il passeggero ha diritto al pernottamento in hotel e ai pasti, nonché a essere messo in condizione di effettuare almeno due telefonate. Il risarcimento è previsto anche per il ritardo del volo, ma solo nel caso in cui esso ammonti a più di tre ore, e a esclusione dei casi non imputabili alla compagnia aerea.

Tags:
aereovacanzedirittibagagli
in vetrina
Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

i più visti
in evidenza
Vita in Diretta, caso in consiglio Lo show nel mirino di Laganà

MediaTech

Vita in Diretta, caso in consiglio
Lo show nel mirino di Laganà


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice

Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.