A- A+
Fiera Milano
Fiera Milano, primo trimestre 2019: ricavi pari a 71 milioni
Fiera Milano

Fiera Milano, primo trimestre 2019: ricavi pari a 71 milioni

Il Consiglio di Amministrazione di Fiera Milano riunitosi oggi sotto la presidenza di Lorenzo Caprio, ha approvato il Resoconto intermedio di gestione consolidato relativo al primo trimestre 2019.  Ecco nel dettaglio i risultati contenuti nel comunicato stampa

RISULTATI DEL TRIMESTRE

A decorrere dal 1° gennaio 2019, è entrato in vigore il nuovo principio contabile IFRS 16 “Leasing” che definisce un unico modello di rilevazione dei contratti di leasing, eliminando la distinzione tra leasing operativi e finanziari. L’applicazione del principio contabile non ha comportato la riesposizione dei periodi precedenti posti a confronto (modified retrospective approach) e prevede in sintesi: - nello stato patrimoniale, la rilevazione di un’attività, rappresentativa del diritto d’uso del bene (“RoU asset”), e di una passività (“lease liability”), rappresentativa dell’obbligazione a effettuare i pagamenti previsti dal contratto; - nel conto economico, tra i costi operativi, la rilevazione degli ammortamenti dell’attività per diritto d’uso e, nella sezione finanziaria, la rilevazione degli interessi passivi maturati sulla lease liability, in luogo dei canoni di leasing operativi rilevati tra i costi operativi secondo le previsioni del principio contabile in vigore sino all’esercizio 2018.

I Ricavi delle vendite e prestazioni ammontano a 71,0 milioni di euro rispetto a 77,3 milioni del primo trimestre 2018 in relazione al diverso calendario fieristico che nel 2018 prevedeva la presenza dell’importante fiera biennale Mostra Convegno Expocomfort. L’EBITDA è pari a 29,0 milioni di euro rispetto a 19,7 milioni registrati nel primo trimestre 2018.

Al netto dell’effetto derivante dall’applicazione del principio contabile IFRS 16, pari a 12,1 milioni di euro, la variazione tiene conto del positivo andamento della performance commerciale che ha in prevalenza compensato gli effetti del calendario fieristico meno favorevole del trimestre. L’EBIT è pari a 17,5 milioni di euro rispetto a 18,2 milioni del primo trimestre 2018 e riflette maggiori ammortamenti derivanti dall’applicazione del principio contabile IFRS 16, pari a 10,2 milioni di euro. Il Risultato prima delle imposte ammonta a 14,1 milioni di euro rispetto a 18,1 milioni del primo trimestre 2018.

RISULTATI PER SETTORE OPERATIVO

Nel trimestre si sono svolte nei quartieri fieristici di fieramilano e fieramilanocity 14 manifestazioni, un evento fuori quartiere e 8 eventi congressuali con annessa area espositiva, per un totale di 478.450 metri quadrati netti espositivi, rispetto a 530.315 dello stesso periodo del 2018. Il numero degli espositori è passato da 11.060 nel primo trimestre 2018 a 9.780 nel primo trimestre 2019. All’estero si sono tenute 4 manifestazioni (invariate rispetto al primo trimestre 2018), per un totale di 95.410 metri quadrati netti espositivi (97.845 metri quadrati nel primo trimestre 2018) e 1.850 espositori (1.925 nel primo trimestre 2018). I Ricavi delle vendite e prestazioni, ante elisioni per scambi tra settori, ammontano a 73,4 milioni di euro rispetto a 80,2 milioni del primo trimestre 2018. 

Il settore Manifestazioni Italia registra Ricavi pari a 63,0 milioni di euro (69,8 milioni nel primo trimestre 2018). L’EBITDA è pari a 24,6 milioni di euro (18,2 milioni nel primo trimestre 2018) e beneficia dell’impatto relativo al principio contabile IFRS 16, pari a 11,1 milioni di euro. L’EBIT è pari a 14,5 milioni di euro, rispetto a 17,2 milioni nel primo trimestre 2018). 

Il settore Manifestazioni Estero registra Ricavi per 0,8 milioni di euro rispetto a 0,9 milioni nel primo trimestre 2018. L’EBITDA è pari a 2,3 milioni di euro, in crescita rispetto a 1,8 milioni nel primo trimestre 2018 principalmente per il miglior risultato delle attività in Joint Venture in Cina. L’EBIT è pari a 2,2 milioni di euro (1,7 milioni nel primo trimestre 2018). 

Il settore Media registra Ricavi per 2,7 milioni di euro rispetto a 2,9 milioni del primo trimestre 2018 in relazione alle minori affissioni per il diverso calendario fieristico. L’EBITDA è pari a 0,3 milioni di euro (0,1 milioni nel primo trimestre 2018) e l’EBIT è pari a 0,2 milioni di euro (in pareggio nel primo trimestre 2018). Il miglioramento è attribuibile all’ottimizzazione della produzione delle testate editoriali. 

Il settore Congressi registra Ricavi per 6,9 milioni di euro rispetto a 6,5 milioni del primo trimestre 2018 in relazione alla presenza più favorevole di congressi e convention internazionali. L’EBITDA è pari a 1,8 milioni di euro (era negativo per 0,4 milioni nel primo trimestre 2018) e beneficia dell’impatto relativo al principio contabile IFRS 16, pari a 1,0 milione di euro. L’EBIT è pari a 0,6 milioni di euro (-0,7 milioni nel primo trimestre 2018).

POSIZIONE FINANZIARIA NETTA

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2019, ante effetti IFRS 16, presenta una disponibilità finanziaria netta di 60,1 milioni di euro rispetto a 23,7 milioni di euro al 31 dicembre 2018. L’incremento è determinato principalmente dal cash flow positivo generato dall’attività operativa del trimestre e dagli acconti incassati in relazione al calendario fieristico che prevede importanti manifestazioni in svolgimento nei mesi successivi. L’indebitamento finanziario netto comprensivo della lease liability IFRS 16 ammonta a 453,8 milioni di euro.

PREVEDIBILE EVOLUZIONE DELLA GESTIONE

Il positivo andamento della gestione, sostenuto anche dai risultati delle manifestazioni che si sono tenute in Italia dopo la chiusura del trimestre, consente di confermare per l’intero 2019 il target di EBITDA nel range di 84-88 milioni di euro.

RIDUZIONE DEL CANONE DI LOCAZIONE DEL QUARTIERE FIERISTICO DI MILANO

Fiera Milano comunica, inoltre, di avere raggiunto in data odierna con la controllante Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano (“Fondazione Fiera Milano”) – titolare di una partecipazione pari al 63,821% del capitale sociale di Fiera Milano – un accordo recante talune modifiche al contratto di locazione in essere tra le medesime parti, rispettivamente in qualità di conduttore e locatore, avente a oggetto il quartiere fieristico di Milano (meglio conosciuto come quartiere fieramilanocity). La modifica del contratto di locazione - qualificandosi come Operazione di Maggiore Rilevanza ai sensi della Procedura in materia di operazioni con parti correlate adottata da Fiera Milano (“Procedura Parti Correlate”) e del Regolamento Consob 17221/2010 - era stata oggetto di informativa al pubblico mediante pubblicazione di un comunicato stampa in data 14 marzo 2014 e pubblicazione di un documento informativo in data 21 marzo 2014.

L’accordo modificativo concordato con Fondazione Fiera Milano prevede, con efficacia a partire dal 1° giugno 2019: (a) una riduzione dell’attuale canone di locazione di 2,9 milioni di euro all’anno, per un importo complessivo di 1,5 milioni di euro all’anno, nonché (b) l’esclusione di talune aree del polo fieristico di Milano principalmente adibite a parcheggio. A fronte della predetta riduzione del canone di locazione, a partire dal 1° giugno 2019, Fiera Milano corrisponderà a Fondazione Fiera Milano, in quattro rate trimestrali anticipate, un canone di locazione annuo pari a 1,4 milioni di euro, indicizzato al 100% della variazione dell’indice ISTAT. La modifica del contratto di locazione nei termini sopra descritti è stata ritenuta conveniente per Fiera Milano principalmente per una ragione di ordine economico, qual è la significativa riduzione del canone di locazione accordata a Fiera Milano; anche l’esclusione di talune aree dall’oggetto della locazione è in linea con l’interesse di Fiera Milano in quanto si tratta di aree che hanno rivestito nel tempo una rilevanza marginale in termini di utilizzo. Dal punto di vista degli effetti economici e finanziari, si prevede che tale modifica del contratto di locazione possa generare un beneficio economico e finanziario derivante proprio dalla riduzione del canone di locazione. Non si rinvengono specifici effetti di natura patrimoniale, anche in considerazione del fatto che le aree oggetto di esclusione erano detenute da Fiera Milano a titolo di locazione.

La modifica del contratto di locazione nei termini sopra descritti costituisce una modifica sostanziale di un’Operazione di Maggiore Rilevanza tra parti correlate. Pertanto, l’operazione è stata approvata in data odierna - ai sensi dell’articolo 9.1 della Procedura Parti Correlate - dal Consiglio di Amministrazione della Società, previo ottenimento del parere motivato favorevole del Comitato Controllo e Rischi in data 7 maggio 2019. Nei termini di legge, sarà altresì depositato e messo a disposizione del pubblico presso la sede legale e la sede operativa e amministrativa di Fiera Milano, sul sito internet e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato, un Documento Informativo redatto ai sensi dell’articolo 10.2 della Procedura Parti Correlate e del Regolamento Consob n. 17221/2010. Con particolare riguardo alla suddetta procedura, si ricorda che Fiera Milano è una società quotata di minori dimensioni e, in quanto tale, beneficia della deroga concessa ai sensi dell’art. 10, comma 1, del Regolamento Consob 17221/2010. Si informa che, nel corso delle negoziazioni con Fondazione Fiera Milano, la Società ha conferito all’esperto indipendente Jones Lang LaSalle S.p.A. l’incarico di valutare i criteri per la riduzione del canone di locazione attuale e, conseguentemente, per la determinazione del nuovo canone di locazione da includere nell’accordo modificativo, anche in considerazione dello stato di manutenzione e uso del quartiere fieristico di Milano. Nel proprio parere - che sarà allegato al Documento Informativo sopra menzionato - Jones Lang LaSalle S.p.A. ha identificato in un importo compreso tra 1.490.000,00 euro annui e 1.190.000,00 euro annui (con un dato medio pari a 1.340.000,00 euro annui) l’importo del canone di locazione sostenibile da applicarsi al quartiere fieristico di Milano; ciò, in considerazione, tra l’altro, dei dati consuntivi passati e prospettici nonché dello stato di manutenzione e uso del suddetto quartiere e con l’obiettivo di ottenere una performance economica bilanciata in termini di EBITDA.

Commenti
    Tags:
    fiera milano
    in evidenza
    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo Topless di lady Valentino Rossi e...

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    Belen Rodriguez lecca il ghiacciolo
    Topless di lady Valentino Rossi e...

    i più visti
    in vetrina
    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar

    Juventus, con De Ligt arriva a Torino anche la fidanzata Annekee Molenaar


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road

    Opel Insignia Country Tourer, anima off-road


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.