A- A+
Food
Dieta Mediterranea, Coldiretti ricorda il "sindaco pescatore" Angelo Vassallo

Oggi ricorre l’ottavo anniversario dell’omicidio di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica, nel Cilento. Nella ricorrenza della tragica scomparsa, Coldiretti Campania ricorda la figura del “sindaco pescatore”, che contribuì con un impegno costante al riconoscimento nel 2010 da parte dell’Unesco della Dieta Mediterranea quale Patrimonio immateriale dell’Umanità. Proprio in una frazione del Comune cilentano, nel borgo dei pescatori di Pioppi, dimorò per 40 anni il biologo americano Ancel Keys, studiando accuratamente l'alimentazione della popolazione locale e giungendo alla conclusione che la dieta mediterranea apportasse benefici alla salute. A Pollica, presso Palazzo Capano, è ubicato il Centro Studi della Dieta Mediterranea, dedicato proprio ad Angelo Vassallo, il “sindaco pescatore”. Il Centro Studi elabora politiche per la divulgazione e diffusione della Dieta Mediterranea quale corretto stile alimentare, nonché patrimonio comune da custodire e valorizzare. Nella frazione di Pioppi è ubicato anche il Museo vivente della Dieta Mediterranea.

“Questa figura di amministratore locale -ricordano il presidente di Coldiretti Campania, Gennarino Masiello, e il direttore regionale Salvatore Loffreda- ha rappresentato con il suo impegno un esempio nella difesa del territorio attraverso politiche di sostenibilità ambientale. Il riconoscimento Unesco della Dieta Mediterranea è un fiore all’occhiello della nostra regione e dell’Italia nel mondo. Le scoperte di Keys nel piccolo comune salernitano sulle aspettative di vita e sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari hanno fotografato un modello nutrizionale che si basa su alimenti, derivati dall'agricoltura, dalla zootecnia e dalla pesca, consumati in accordo con la stagionalità e la biodiversità. La dieta mediterranea è l’opposto della standardizzazione dei sapori, dell’omologazione delle colture. Un valore che i nostri agricoltori esprimono nei mercati di Campagna Amica, raccontando in prima persona il lavoro che c’è dietro ogni prodotto. Proprio lo scorso anno abbiamo celebrato il secondo riconoscimento Unesco alla tradizione agroalimentare italiana nato in Campania, l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani, a cui Coldiretti ha fortemente contribuito”.

Commenti
    Tags:
    pioppiacciarolicilentomuseo aperto il 2 giugno

    in evidenza
    Da Picasso all'arte islamica in Iran Jaca Book, ecco i libri in uscita

    Novità editoriali

    Da Picasso all'arte islamica in Iran
    Jaca Book, ecco i libri in uscita

    i più visti
    in vetrina
    Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

    Diletta Leotta: "Gol dell'anno? Voto Brignoli. E il Contadino cerca moglie..."

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

    Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.