Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Il Cucchiaio d'Argento: la bibbia della cucina ora è tutta nuova

Per la 10 edizione il Cucchiaio d’Argento si trasforma ulteriormente. Innova, nel senso della tradizione e dello stile che da sempre lo contraddistingue

Di @Andrea_Radic
cucchiaio argento (3)

IL CUCCHIAIO D’ARGENTO PRESENTA LA SUA 10° EDIZIONE:

NUOVI CONTENUTI, NUOVO FORMATO, NUOVA GRAFICA PER
IL LIBRO DI CUCINA ITALIANA PIÙ AMATO AL MONDO 
CHE DA GENERAZIONI INSEGNA A CUCINARE, E NON SOLO. 

IN LIBRERIA DAL 20 OTTOBRE.  

Il Cucchiaio d’Argento è il libro di cucina italiano per antonomasia. Dal 1950, anno della prima e storica edizione voluta dal fondatore Gianni Mazzocchi, vive nella cucina di ogni famiglia, considerato autorevole e affidabile e come tale tramandato di madre in figlia, di generazione in generazione. 

A distanza di 66 anni dalla sua nascita, dopo nove edizioni pubblicate, oltre due milioni di copie vendute in Italia, altrettante nel resto del mondo e ben dodici traduzioni all’estero (dalla chiusura del volume sono state concordate anche la traduzione russa e quella cinese), Il Cucchiaio d’Argento rappresenta un caso editoriale unico nel suo genere, dimostrando come sia possibile evolvere nel segno dell’innovazione mantenendo saldi lo stile e la cura del dettaglio che ne hanno fatto un vero best seller.

Oggi Il Cucchiaio d’Argento si trasforma ulteriormente. Innova, nel senso della tradizione e dello stile che da sempre lo contraddistingue. 
Il 20 ottobre arriva in libreria la 10° edizione: completamente rinnovata, arricchita, ampliata, aggiornata, frutto di una revisione approfondita - a cura di Giovanna Camozzi - e quanto mai coerente alle nuove esigenze editoriali e sociali. Un mutamento importante volto ad assecondare le diverse aspettative dei lettori. Un prodotto che esalta i valori storici del libro combinandoli con una veste più attuale, fresca, elegante e allegra. Perché cucinare è senza dubbio una “faccenda” di casa seria e meritevole di attenzione, ma non deve mai perdere il suo lato divertente. 

Che si tratti di un Cucchiaio “nuovo” si vede a colpo d’occhio: il libro è più grande rispetto ai precedenti volumi grazie all’adozione del formato 18x27 tipico dei più importanti manuali illustrati internazionali: più moderno e decisamente più comodo per la consultazione. 

Inedita e innovativa la copertina che per l’occasione è stata curata dal designer Leonardo Sonnoli, conosciuto in tutto il mondo per la straordinaria capacità di lavorare sul rapporto grafico delle lettere alfabetiche. Sua la creazione del nuovo carattere che rappresenta sulla cover la tradizionale posata simbolo di abbondanza, benessere e fortuna (dal detto inglese di buon augurio “born with a silver spoon in one’s mouth” ovvero nato con un cucchiaio d’argento in bocca). Un “Cucchiaio” scritto a parole e graficamente utilizzato come accento: più immediato, più morbido, reso se possibile ancor più raffinato, prezioso e brillante – è rigorosamente color argento - dallo sfondo su cui poggia, per il quale sono stati abbandonati i toni del bianco e del grigio (vedi le precedenti copertine) in favore di un rosso più deciso.

Ma è una volta aperto che il libro sprigiona tutta la sua forza innovativa: in esso sono contenute oltre 2.100 ricette, ciascuna delle quali è stata completamente revisionata (nelle dosi, nei metodi e tempi di cottura, nella scelta degli ingredienti, negli abbinamenti dei vini) per essere poi confermata, aggiornata o sostituita a dovere. L’intenzione è stata quella di aggiornare e arricchire le proposte (più di 600 le ricette inedite), verificando le tecniche di preparazione e valorizzando gli ingredienti principali con l’introduzione di quelli entrati solo di recente nell’uso comune della cucina casalinga. Ogni ricetta riporta anche il conteggio delle calorie. 
Le ricette sono suddivise in 16 capitoli tematici – per un totale di oltre 1.300 pagine - ordinati secondo l’ordine di portata in tavola di un classico menù italiano (l’incipit è dedicato al pane, prima d’ora invece il libro abbracciava la tradizione francese dedicando l’apertura a salse e burro). Ricette proposte quindi secondo un ordine di logica decisamente innovativo e meno scontato per una struttura più pratica e didascalica. A tale proposito il nuovo Cucchiaio sancisce due importanti new entry per dare spazio alle più recenti abitudini alimentari: il capitolo dedicato ai piatti unici - sempre più frequenti sulle nostre tavole per ovvie esigenze di tempo - e quello delle conserve homemade, a conferma di quanto sia stato ritrovato il piacere di fare le cose in casa.  

Sempre analizzando i contenuti, il nuovo Cucchiaio segna un’ulteriore distanza rispetto alle precedenti edizioni: se infatti leggendo l’introduzione della prima pubblicazione del 1950 qualcuno poteva comprensibilmente sentirsi escluso dalla fruizione del manuale quando indicava “Il Cucchiaio d’Argento non è un libro di cucina per principianti e si sottintende nella lettrice almeno la conoscenza dei principi base dell’arte culinaria”, il nuovo Cucchiaio intende volutamente coinvolgere anche il lettore meno esperto ai fornelli. Al fine di garantire un prodotto veramente completo e fruibile da tutti, indipendentemente dal grado di esperienza, il libro introduce nuove sezioni didattiche: da quella che spiega come allestire intelligentemente la cucina, a quella che consiglia quali attrezzature acquistare, fino alle nozioni di base su cotture, preparazioni e l’organizzazione della spesa. Una breve scuola di cucina dove i neofiti possono trovare le informazioni di base e i più navigati scoprire qualche trucco nuovo. Una premura speciale, quasi materna, nell’intento di rendere più facile la vita in cucina.

cucchiaio argento (1)
 

Una grande novità è la presenza dell’indice tassonomico (in aggiunta al tradizionale indice alfabetico) che suggerisce quali piatti poter preparare con ciascun ingrediente ricercato. Ogni piatto può così essere individuato anche cercando l’alimento che si ha a portata di mano in frigorifero o in dispensa. Contiene ben 3.500 voci. 

A far da adeguata cornice all’inedita ripartizione dei contenuti è l’altrettanto nuova veste grafica: innanzitutto entrano in gioco le palette di colori – una per ogni capitolo - al fine di rendere più immediato l’orientamento del lettore e la ricerca dei testi. L’impaginazione è poi studiata per rendere la lettura più semplice e gradevole come del resto la presenza di box e spazi di approfondimento a lato di ogni pagina, destinati a raccogliere consigli, curiosità e contenuti speciali come gli abbinamenti dei vini (quest’ultimi sono ben 4 mila). A catturare l’attenzione del lettore sono poi le oltre 300 immagini– raddoppiate rispetto all’ultima edizione – a cui sia aggiungono altrettante illustrazioni a colori che accompagnano le ricette. Un’impronta decisamente più allegra e fresca.

Il nuovo Cucchiaio d’Argento è quindi un libro tutto da scoprire: bello da vedere, pratico da utilizzare, regalo prezioso da fare e ricevere, anche in vista delle prossime feste natalizie. 
Rappresenta uno scacciapensieri per le mamme che lavorano, per gli eterni indecisi ai fornelli, per i giovani alle prime armi e i foodlovers più esperti - tra di loro sempre più uomini – perennemente a caccia di nuove sfide. E’ un volume da consultare e utilizzare day by day, per avere conferme e soprattutto trovare idee nuove da portare in tavola. 

Un libro di ricette, ma non solo: è un manuale nuovo, completo, attuale, che ha insegnato a cucinare a generazioni di italiani e continua a farlo oggi trasmettendo qualcosa in più. Quella passione, quella competenza, quella cultura del buon mangiare che è tipica del dna Cucchiaio. E quella voglia di guardare avanti e mettersi in gioco che fa sempre la differenza, anche in cucina. 

 

 

TITOLO:  IL CUCCHIAIO D’ARGENTO. 10° EDIZIONE.

DIREZIONE EDITORIALE E PROGETTAZIONE DELL’OPERA:  GIOVANNA CAMOZZI

PROGETTO GRAFICO E ART DIRECTION:  STUDIO VERONI – STUDIO ARDUINI&VERONI
COPERTINA: LEONARDO SONNOLI CON IRENE BACCHI
REVISIONE GASTRONOMICA: CLAUDIA COMPAGNI
FOTOGRAFIE: ARCHIVIO CUCCHIAIO D’ARGENTO LUCA COLOMBO – STUDIO XL THELMA&LUISE
ABBINAMENTO VINI: STEFANO CAFFARRI


PAGINE:  1.320 
PREZZO: € 49,00
USCITA IN LIBRERIA:20 OTTOBRE 2016


AITV

In Vetrina

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it