A- A+
Food
Il riso Carnaroli è nato in Provincia di Milano, selezionato sin dal 1945

La notizia è stata celebrata dalla manifestazione "Gustariso" ideata dal comune di Paullo che si è gemellato con il distretto "Riso e rane."

E di notizia si tratta eccome, perchè l'anno scorso il sindaco di Paullo ha scoperto da documenti notarili che il riso Carnaroli, la migliore varietà di riso al mondo, è stato selezionato da un agricoltore di Paullo nel 1945. 

Tramite l'Ente Risi il sindaco si è dunque rivolto al distretto "Riso e Rane" in quanto unico ente autorizzato a garantire la presenza di puro Carnaroli nella confezione tramite il Marchio "DNA controllato" e l'effettuazione dell'analisi del DNA per la verifica del genoma della varietà di riso e l'apposizione del "Marchio sviluppato dal Polo Tecnologico Padano e applicato in collaborazione con il Distretto "Riso e rane" sulle varietà di riso italiane.

In molti prima si attribuivano la paternità del Carnaroli: Vercelli, Novara, Pavia. Ora è documentato è nato in Provincia di Milano.

 

Il Distretto rurale “Riso e rane”

occupa un’area della Provincia
di Milano che comprende 23 comuni dove la coltivazione del riso
riveste una importanza di assoluta rilevanza economica ed incide

profondamente sugli aspetti paesaggistici, ambientali, storici e
colturali del suo territorio rendendolo unico nel suo genere e fra i più
rappresentativi della pianura lombarda. Totalmente incluso nel Parco
Agricolo Sud Milano ed in parte nel Parco Lombardo Valle del Ticino,
il Distretto rurale “Riso e rane” produce in un territorio ad elevata
biodiversità, riso delle migliori varietà al mondo per la preparazione,
in gastronomia, di risotti e di tante altre raffinate ricette. Il Distretto
rurale “Riso e rane”, riconosciuto ed accreditato ufficialmente da
Regione Lombardia con D.G.R. n. 1810 del 31 maggio 2011, nasce
dalla volontà di Aziende risicole presenti nel suo territorio di unirsi
in un Consorzio per promuovere il proprio prodotto garantendone la
qualità, la provenienza e la tracciabilità. 

Federico Lorenzini
 

La qualità Carnaroli

Il riso “Carnaroli” è un riso italiano, nasce nel 1945 da due varietà
probabilmente già coltivate nell’Ottocento: il Lencino ed il Vialone
(non il Vialone nano di adesso) e viene considerato il re dei “risi”.
E’ un riso difficile da coltivare e quindi, spesso, viene sostituito da
varietà simili dal punto di vista merceologico ma meno problematiche
dal punto di vista agronomico. Il riso Carnaroli rimane però
unico e inimitabile. L’amido di questa varietà è particolarmente
ricco di amilosio (24% sulla s.s.) e questo fattore rende i chicchi
consistenti, di grande tenuta alla cottura e con eccellenti capacità
di assorbimento dei condimenti e degli aromi.
Questa varietà è ideale per i risotti non molto mantecati che devono
presentare chicchi ben sgranati, ma può essere anche impiegata
per tutte le preparazioni di alta gastronomia.
Utilizzo di semente certificata, analisi del DNA
, completa tracciabilità,
permettono al distretto rurale “Riso e rane” di offrire al
consumatore il gusto autentico del riso Carnaroli.

 

Ed ecco sue ricette dove il Caranaroli è protagonista

Risotto con pasta di salame e Bonarda
Ingredienti per 4 persone
Riso Carnaroli 300 gr., 1 cipolla rossa, 1 lt. di brodo di carne,
300 gr di pasta di salame, 1 bicchiere di Bonarda dell’Oltrepò,
sale, pepe, burro 20 gr. per mantecare, prezzemolo tritato,
olio extravergine di oliva, Grana Padano grattugiato q.b.
Tagliate finemente la cipolla e fatela rosolare con un paio di cucchiai
d’olio extravergine d’oliva.
Aggiungete un mestolo di brodo di carne e fate stufare per circa 5
minuti, fino a quando risulterà morbida.

A questo punto unite la pasta di salame, sgranatela con l’aiuto di
un mestolo e cuocetela fino a che non risulterà dorata.
Fate quindi tostare il riso a fuoco vivo, sfumate con la Bonarda e
lasciate che lo assorba completamente ma senza attaccare.
Aggiungendo il brodo poco alla volta, mescolando continuamente.
A cottura ultimata aggiungete una noce di burro e il grana padano
grattugiato, amalgamate bene e lasciate mantecare qualche minuto
a coperchio chiuso, servite.

Frittelle dolci di riso
Ingredienti per 4 persone
Riso Carnaroli 300 gr., 80 gr. di uvetta, la buccia grattugiata di
1 limone, cannella in polvere a piacere, 60 gr. di farina, 2 uova,
30 gr. di zucchero.
Lessate il riso. In una ciotola capiente, unite le due uova, la
farina, la buccia del limone, un pizzico di cannella in polvere,
lo zucchero e l’uvetta precedentemente ammollata.
Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto
morbido ma compatto, lasciate riposare coperto con la pellicola
trasparente per circa mezz’ora in un luogo fresco.
Mettete sul fuoco una padella contenente l’olio di arachidi e fatelo
diventare ben caldo, poco alla volta immergetevi l’impasto
ottenuto con un cucchiaio andando a formare delle frittelle che
farete dorare su entrambi i lati.
Quando le frittelle saranno colorite toglietele con una schiumarola
e rotolatele nello zucchero semolato, servite le frittelle di
riso tiepide.

 

Tags:
riso-caldaroli-paullo-milano-riso-rane-distretto
in vetrina
Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"

Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"

i più visti
in evidenza
Cristina Chiabotto si sposa. FOTO Dice sì a Marco Roscio, c'è la data

Costume

Cristina Chiabotto si sposa. FOTO
Dice sì a Marco Roscio, c'è la data


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator

Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.