Roma, 21 ago. - (AdnKronos) - Una crisi "invisibile", quella che riguarda la qualità dell'acqua e che ha un impatto non solo ambientale ma anche economico perché - stando a quanto denuncia la Banca Mondiale - riduce di un terzo la potenziale crescita economica dei Paesi in cui si verifica un inquinamento di questa risorsa.“L'acqua pulita è un fattore chiave per la crescita economica - spiega David Malpass, presidente della Banca mondiale - Il deterioramento della qualità dell'acqua sta bloccando la crescita economica, peggiorando le condizioni di salute, riducendo la produzione alimentare ed esacerbando la povertà in molti Paesi" i cui governi "devono adottare misure urgenti per aiutare a combattere l'inquinamento idrico in modo che possano crescere più rapidamente in modo equo e sostenibile dal punto di vista ambientale".Secondo lo studio della Banca Mondiale, all'aumento dei livelli di inquinamento delle acque corrisponde una diminuzione della crescita del Pil, nelle regioni a valle, di un terzo a causa degli impatti sulla salute, sull'agricoltura e ecosistemi. Un contributo chiave alla cattiva qualità dell'acqua è l'azoto che, utilizzato come fertilizzante in agricoltura, finisce nei fiumi, nei laghi e negli oceani dove si trasforma in nitrati. L'esposizione precoce dei bambini ai nitrati influisce sulla loro crescita e sullo sviluppo del cervello.

in vetrina
Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa

Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

motori
Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp

Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp



RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.