Roma, 16 lug. - (AdnKronos) - Il giro del mondo per ben 45 volte: è quello che avrebbero fatto gli italiani condividendo l’auto nel primo semestre 2019. Si parla infatti di 1.832.115,9 km percorsi in condivisione lungo la tratta casa-lavoro che hanno permesso di togliere dalla strada 87.635 auto e di risparmiare 2.485.520,70 km (somma dei Km non percorsi con auto private), il 70% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. È quanto rivela Jojob, il principale servizio che offre alle aziende uno strumento completo di welfare aziendale dal punto di vista della mobilità, grazie alla certificazione tramite app per smartphone dei viaggi casa-lavoro che i dipendenti compiono in carpooling, a piedi, in bici o con le navette aziendali. La condivisione dell’auto ha portato ad un risparmio di 323 tonnellate di Co2, una cifra che corrisponde alla Co2 che, se emessa, richiederebbe di essere neutralizzata da un bosco di 16.153 alberi e che è cresciuta del 70% rispetto al primo semestre 2018, quando si parlava di 189 tonnellate di Co2. In termini economici, si parla invece di 497.880 euro, ovvero il 77% del risparmio raggiunto in tutto il 2018 (649.721 euro). Mediamente, secondo i dati di Jojob, ciascun utente è arrivato a risparmiare nella prima metà dell’anno 1.848 euro, dividendo le spese di benzina, caselli e parcheggi con gli altri carpooler per la tratta casa - lavoro.Per quanto riguarda le abitudini dei dipendenti delle aziende che promuovono il carpooling, la tratta media percorsa in condivisione è di 28 km, e l’equipaggio è composto in media da 2,37 passeggeri. Al carpooling aziendale si affianca inoltre, in maniera sempre più consistente, anche la mobilità dolce. Nei primi sei mesi dell’anno, sono stati 111.339 i Km percorsi in bicicletta nella tratta casa-lavoro certificati tramite Jojob, che hanno permesso di risparmiare 22.267 euro e di non emettere in atmosfera 14.479 Kg di Co2.I dipendenti che raggiungono la sede di lavoro a piedi hanno invece percorso in totale 23.735 km, per un risparmio economico di 4.747 euro e ambientale di 3.079 Kg di Co2. Infine, con Jojob Navette, funzione attivata nel 2018 che consente ai dipendenti di visualizzare i viaggi programmati delle navette aziendali per compiere il tragitto casa-lavoro e prenotare il proprio posto, sono stati certificati 94.154 Km, che corrispondono ad un risparmio complessivo di 18.830 euro e di 12.240 Kg di Co2 non emessi. "Se il trend di crescita del carpooling aziendale continuerà così per tutto l’anno, il 2019 si chiuderà con il record assoluto della nostra piattaforma”, dichiara Gerard Albertengo, founder e ceo di Jojob che aggiunge: “Questi primi mesi dell’anno sono stati caratterizzati da una forte presa di coscienza della crisi ambientale da parte dei cittadini e anche le aziende stanno ascoltando le richieste dei loro dipendenti, fornendo servizi e strumenti che consentano da una parte di risparmiare denaro, dall’altra di promuovere stili di vita consapevoli e sostenibili, a partire proprio dalla mobilità”.

in vetrina
Sesso, i 10 sex toy dell'estate. Tra luglio e agosto +20% vendite

Sesso, i 10 sex toy dell'estate. Tra luglio e agosto +20% vendite

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

motori
Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia

Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia



RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.