A- A+
Green
Rinnovabili, Monti (Edison): “Combinazione pubblico-privato e certezza regole”

Gli aiuti di Stato al centro del convegno annuale di AIDEN che si è svolto questa mattina nella sede milanese di Edison. A dare il benvenuto il nuovo Amministratore Delegato di Edison Nicola Monti, oggi al suo primo giorno di scuola. Fondamentale per il CEO "una combinazione di investimenti privati, incentivi pubblici e certezza del sistema regolatorio".

“È noto che gli anni successivi alla crisi finanziaria del 2008 hanno visto una forte ripresa degli interventi di sostegno degli Stati alle imprese, sia per risolvere situazioni di difficoltà che rischiavano di determinare rischi sistemici (tale è, in particolare, il caso degli interventi nel settore bancario), sia per finalità di politica industriale, infrastrutturale e ambientale”, ha dichiarato in apertura Marinella De Focatiis, Segretario generale di AIDEN. “Tali sviluppi hanno alimentato il dibattito giurisprudenziale e dottrinale sui tratti più significativi della disciplina degli aiuti di Stato, a cominciare da quelli inerenti alla nozione di aiuto, con i suoi molteplici elementi costitutivi, alla compatibilità di misure così qualificate con il mercato interno e alla questione della responsabilità per la violazione o l’illegittima applicazione di tale disciplina".

Aiuti di stato nel settore energetico: per Monti (Edison) fondamentali insieme a investimenti privati

“Seguiamo quelli che sono i dispositivi già recepiti nel Piano Energia e Clima 2030, che è una continuazione della strategia energetica nazionale”, ha fatto sapere l’AD di Edison Nicola Monti ad Affaritaliani.it. “La direzione è quella di crescere sulle rinnovabili con 30-40 gigawatt in più (fra eolico e fotovoltaico), cosa che verrà fatta con investimenti privati, ma anche con aiuti e incentivi necessari a favorire l’accelerazione in vista del 2030”. Incentivi che hanno pesato – ha segnalato Monti – per oltre 20 miliardi di euro, i quali hanno permesso di avere un mix tra rinnovabili e ciclo combinato dei più efficienti in Europa.

“Oggi già abbiamo raggiunto gli obiettivi al 2020, in anticipo di ben due anni”, ha proseguito Monti, “con il 35% di produzione rinnovabile nel totale del mix energetico italiano. Obiettivo futuro sarà passare dal 35% al 55% nei prossimi dieci anni. Un passo importante che, ancora una volta, necessita di investimenti privati, di certezza del sistema regolatorio e di incentivi”.

Quanto al suo primo giorno di scuola, essendo operativa proprio da oggi, 1 luglio, la nomina di Monti ad amministratore delegato, lo stesso ha fatto sapere che si porrà in continuità con l’operato del suo predecessore, Marc Benayoun, passato a ricoprire la carica di presidente della multiutility francese: “Porterò avanti la linea strategica definita dal Gruppo negli ultimi anni. In ottica di lungo termine prevediamo una sempre crescente attenzione alle fonti rinnovabili, con un 20% di componente nel nostro mix produttivo, che vogliamo raddoppiare nell’arco dei prossimi dieci anni. Altro obiettivo strategico è l’efficientamento energetico, a scapito di alcune attività upstream, in particolare nel settore dell’esplorazione e produzione, che stiamo pensando di enucleare dal perimetro delle attività”.

VIDEO - Monti, Edison: "Investiamo in rinnovabili con incentivi dallo Stato"

"Anche nel settore dell’energia", ha ribadito De Focatiis ad Affaritaliani.it, "nel quale i meccanismi di sostegno o di stimolo alle imprese hanno assunto forme diverse (dal capacity market alla promozione dell’efficienza energetica, dagli incentivi alle fonti rinnovabili a quello allo sviluppo delle infrastrutture) e talora di incerta natura, il dibattito è stato molto intenso e ha coinvolto giudici europei e nazionali, Commissione europea, autorità nazionali e dottrina. Il Convegno organizzato da AIDEN si propone di approfondire tali tematiche, analizzando sia le questioni di carattere generale sia quelle specificamente riguardanti il comparto energetico, con il contributo di studiosi qualificati e autorevoli”.

VIDEO - De Focatiis, AIDEN: "La disciplina degli aiuti di Stato nel settore energetico"

Commenti
    Tags:
    rinnovabilifonti energetiche rinnovabiliefficientamento energeticonuovo ad edison nicola montiaiuti di statocertezza regole mercato energiaeolicofotovoltaicoaiden
    in evidenza
    Eva Henger 'guarda avanti' E la foto del suo LATO B...

    Ashley Graham nuda al 100%

    Eva Henger 'guarda avanti'
    E la foto del suo LATO B...

    i più visti
    in vetrina
    Elodie e Marracash, bacio appassionato. E il commento di Belen...

    Elodie e Marracash, bacio appassionato. E il commento di Belen...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo

    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.