A- A+
Green
Turismo sostenibile: una causa reale. Il principe Harry lancia Travalyst
MEGHAN MARKLE E IL PRINCIPE HARRY (ROYAL FAMILY) - foto Lapresse

Il Duca di Sussex ha annunciato una nuova partnership globale volta a migliorare la salvaguardia e la tutela ambientale e ad ampliare lo sviluppo economico della comunità locale, incoraggiando pratiche turistiche sostenibili nell’intero settore dei viaggi. ‘Travalyst’ nasce per mobilitare l’industria dei viaggi e renderla un catalizzatore positivo, con l’obbiettivo di trasformare il futuro dei viaggi per tutti.

Guidata da Sua Altezza Reale e co-fondata assieme ai fornitori di servizi leader nel settore dei viaggi Booking.com, Ctrip, Skyscanner, TripAdvisor e Visa, quest’iniziativa unica nel suo genere ha lo scopo di analizzare e promuovere soluzioni che rendano i viaggi più sostenibili. Questa iniziativa riunisce aziende mondiali – l’anello di congiunzione che connette clienti e operatori del mercato travel – per sfruttare la loro posizione unica per educare, accrescere la consapevolezza e promuovere un cambiamento positivo.

Questa nuova coraggiosa partnership apre la strada a un nuovo modo di viaggiare, stimolando un cambiamento per aiutare le persone a esplorare il mondo in maniera più sostenibile, proteggendo le persone, i luoghi, gli animali selvatici e assicurando un futuro positivo per le destinazioni e le comunità locali per le generazioni a venire.

In collaborazione con le aziende, i consumatori e le comunità, la partnership esplorerà e promuoverà inizialmente soluzioni per aiutare a stimolare decisioni dei consumatori e pratiche sostenibili su tematiche quali il supporto alle popolazioni locali, la protezione degli animali selvatici, come contrastare il cambiamento climatico e i danni ambientali e come gestire l’over-tourism.

Ulteriori dettagli su nuove iniziative promosse dalla partnership Travalyst verranno annunciate in corso d’opera.

Il potenziale

Con la crescita del numero di persone che viaggiano, aumenta anche l’impatto sulle comunità locali e sull’ambiente, ma aumentano anche le opportunità di fare del bene con ogni viaggio.

  • Lo scorso anno il numero di viaggi internazionali fatti a livello globale nel corso di un anno ha raggiunto quota 1.4 miliardi, con due anni di anticipo rispetto alle proiezioni originarie.
  • Il numero di viaggi fatti annualmente dalle persone nel mondo è più che raddoppiato rispetto al 2000. 
  • I viaggi e il turismo hanno generato 8.8 trilioni di dollari nell’economia globale nel 2018. 
  • La crescita continua del numero di persone che viaggiano indica che raggiungeremo quota 1.8 miliardi di viaggi internazionali entro il 2030, raddoppiando il numero di viaggi fatti ogni anno in meno di 20 anni. 
  • 1 lavoro su 10  a livello mondiale è legato al mondo dei viaggi. In 10 anni, il numero di turisti che visiterà paesi nei mercati emergenti raggiungerà quota 1 miliardo all’anno, che rappresenta il 57% del totale dei viaggi internazionali a livello mondiale. 

Travalyst si propone di sfruttare al meglio la forza e la portata del mercato globale dei viaggi, promuovere una maggiore collaborazione tra gli operatori del settore, stimolare e supportare nuove soluzioni e iniziative nell’ambito dei viaggi sostenibili. I partner fondatori vogliono dar vita a un movimento di aziende, organizzazioni, ONG e portatori di cambiamento con una mentalità affine, per trasformare il futuro dei viaggi e renderlo più sostenibile. 

Sua Altezza Reale, il Duca di Sussex ha dichiarato:  “Il viaggiare ha la capacità unica di aprire la mente delle persone a culture diverse, nuove esperienze e di portare la gente ad apprezzare fino in fondo ciò che il nostro mondo ha da offrirci. Con l’inevitabile crescita del turismo, è di fondamentale importanza accelerare l’adozione di pratiche sostenibili a livello mondiale; e bilanciare questa crescita con le necessità delle popolazioni locali e dell’ambiente. Mettere assieme le aziende, i consumatori e le comunità è la cosa migliore che possiamo fare per proteggere gli ecosistemi e le destinazioni per le generazioni  future”.

Gillian Tans, Chairwoman, Booking.com, ha dichiarato: “L’impegno di questi vari brand  a lavorare assieme e supportare la creazione di un network globale di imprenditori social, ONG, e di policy maker con una mentalità affine è davvero stimolante. La collaborazione è la strada maestra da percorrere se vogliamo creare un cambiamento reale nel paradigma dei viaggi. Vogliamo proteggere le destinazioni che noi tutti amiamo e garantire che siano in salute e felici per le generazioni future, ma non possiamo fare tutto questo da soli. Anche se ancora non abbiamo tutte le risposte, siamo determinati a trovarle assieme”.

Jane Sun, CEO, Ctrip, ha dichiarato: “Viaggiare è un mezzo di avvicinamento e coesione potente, per condividere la bellezza dei nostri paesi, le miriadi di culture che ci caratterizzano e per trovare l’aspetto umano che ci accomuna. Ma viaggiare comporta anche il dovere di proteggere il nostro fragile pianeta. Per questo motivo stiamo collaborando con le menti più illuminate per assicurarci che le future generazioni  possano seguire le nostre orme di sostenibilità e che il mondo e la sua popolazione possano crescere assieme”.

Bryan Dove, CEO, Skyscanner, ha dichiarato: “Viaggiare nel mondo è un dono dell’epoca moderna che unisce culture e comunità di tutto il pianeta. Per questo abbiamo il dovere di preservare il nostro mondo per far sì che le generazioni future possano esplorarlo e goderselo, ma perché questo accada dobbiamo agire ora perché il cambiamento non avrà luogo in un giorno. In qualità di maggiori player del settore dei viaggi, abbiamo la responsabilità di usare la nostra portata collettiva per dar vita a questo cambiamento”.

Stephen Kaufer, President & CEO, TripAdvisor, ha dichiarato: “Tutti noi abbiamo la responsabilità di provare e proteggere il nostro prezioso pianeta e le comunità per le future generazioni. Credo fermamente che unendo le forze potremo ottenere di più che agendo da soli, e per questo motivo siamo entusiasti di far parte di Travalyst e di cercare assieme soluzioni per avere un impatto positivo sul futuro dei viaggi”.

Al Kelly, Chairman e CEO, Visa, ha dichiarato: “Permettere ai viaggiatori globali e agli esercizi commerciali di utilizzare i pagamenti digitali è uno dei numerosi modi in cui Visa connette e sostiene gli individui, le aziende e le economie ogni giorno. Lavoriamo per fare tutto ciò in una modalità che supporti il nostro impegno nei confronti della sostenibilità. Siamo orgogliosi di far parte di questa iniziativa per supportare una crescita economica a lungo termine attraverso il turismo”.

I trend dei consumatori mostrano una crescente richiesta di impatto positivo

C’è una crescente richiesta da parte dei consumatori di avere accesso in maniera semplice e trasparente ad una più vasta scelta di opzioni per viaggiare in modo più sostenibile. Travalyst vuole aiutare le aziende a soddisfare questa richiesta e vuole utilizzare questa piattaforma per interagire con i consumatori sensibilizzandoli sull’importanza di adottare pratiche sostenibili. Daremo inoltre priorità alle collaborazioni con le comunità locali, il coinvolgimento degli imprenditori social e la promozione delle migliori prassi.

Sul totale dei viaggiatori, oltre la metà ha dichiarato di essere maggiormente determinato a prendere scelte di viaggio più sostenibili quest’anno rispetto allo scorso anno, ma molti non sanno come fare. Gli ostacoli includono una mancanza di conoscenze, la percezione di tariffe più elevate e la carenza di opzioni attraenti o disponibili quando si tratta di mettere in pratica queste scelte. Detto questo, l’impatto sulle comunità locali e sull’ambiente è un fattore di primaria importanza per molti viaggiatori a livello mondiale.

  • Il 71% dei viaggiatori mondiali ha dichiarato a Booking.com che a loro parere le aziende dovrebbero proporre delle offerte di viaggio più sostenibili e il 68% ha dichiarato di dar peso al fatto che i soldi spesi in viaggio avessero un ritorno sulle comunità locali.
  • Nel corso degli ultimi 12 mesi, 10 milioni di viaggiatori che utilizzano Skyscanner hanno selezionato l’opzione viaggi con la minor emissione di CO2.
  • Il 75% dei partner di Ctrip ha aderito al programma 4R di Ctrip: Ridurre, Riutilizzare, Riciclare le risorse e Rigenerare vite nell’ecosistema dei viaggi.
  • Si prevede che il mercato del turismo sostenibile globale crescerà di 340 miliardi di dollari, il 10% nei prossimi quattro anni.  

 

Commenti
    Tags:
    turismo sostenibileprincipe harry travalysttravalyst viaggi
    in evidenza
    Chiara Ferragni come Grace Kelly? Il web contro "La Vita in Diretta"

    MediaTech

    Chiara Ferragni come Grace Kelly?
    Il web contro "La Vita in Diretta"

    i più visti
    in vetrina
    Eurogames: su Canale 5 tornano i Giochi senza frontiere. Ilary Blasi: "La tv anni '80-'90 era stupenda"

    Eurogames: su Canale 5 tornano i Giochi senza frontiere. Ilary Blasi: "La tv anni '80-'90 era stupenda"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mini Clubman: ecco cosa è cambiato

    Nuova Mini Clubman: ecco cosa è cambiato


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.