Roma, 11 mar. (Labitalia) - Ampliare la capacità produttiva dello stabilimento di San Gennaro Vesuviano (Napoli), aumentando anche il livello di automatizzazione. E' l'obiettivo di Besana, azienda con sede operativa in Campania e attiva fin dal 1935, leader nella produzione, lavorazione e commercializzazione di frutta secca, essiccata, semi e cioccolato, con un volume d’affari di circa 150 milioni di euro (che diventa di 190 milioni di euro considerando il fatturato consolidato dell'intero Gruppo Besana). Un obiettivo reso possibile grazie al contratto di sviluppo - l'incentivo gestito da Invitalia (l'Agenzia nazionale per lo sviluppo) che sostiene gli investimenti di aziende di grandi dimensioni - sottoscritto da Besana a dicembre scorso per un progetto avviato nel 2015 e che si concluderà entro la fine del 2019."Abbiamo colto l'occasione nel 2015, attraverso il contratto di sviluppo, di portare avanti un piano di investimenti rivolti all'Industria 4.0, rafforzando la nostra capacità produttiva ad alta tecnologia e anche la struttura organizzativa, proprio nel momento in cui il sistema Italia si apriva a mercati con l'innovazione di prodotto", spiega Marcella Netti, Cfo di Besana.L'investimento complessivo, che a regime porterà a un aumento degli addetti da 429 a 441, ammonta a 14,6 milioni di euro, di cui 9,5 agevolati con fondi europei del PON 'Imprese e Competitività' 2014-2020. "Invitalia - afferma Marcella Netti - è stato un partner che ci ha assicurato un contributo pubblico di circa 7 milioni, su una spesa totale di 14, e 2 milioni sulla ricerca e sviluppo, valore strategico fondamentale per un'azienda che si affaccia su uno scenario globale".Come sottolinea la Cfo di Besana, "Invitalia è anche un partner altamente qualificato nel seguire e affiancare l'azienda su aspetti amministrativi e finanziari volti a semplificare alcune burocrazie europee". E proprio "Invitaila - fa notare - ci ha dato il coraggio di affrontare un piano in tempi ridotti, supportando questi finanziamenti nel Sud Italia, così da mantenere alto il livello occupazionale diretto e del relativo indotto".Besana, infatti, intende accrescere gli attuali volumi produttivi di frutta secca e disidratata e puntare su nuove proposte quali snack naturali e arricchiti, ingredienti bio e per intolleranti. Inoltre, è prevista la realizzazione di nuovi formati di confezionamento, in modo da ampliare l’offerta. Per questo, l’investimento è diretto ad aumentare la capacità produttiva dello stabilimento industriale attraverso un potenziamento delle linee di produzione e confezionamento, mediante l'acquisto di nuovi macchinari e la realizzazione delle necessarie opere edili.In particolare, l’investimento prevede consistenti interventi sulle linee di confezionamento e di assemblaggio, con l’obiettivo di adeguare il processo produttivo all’evoluzione degli stili di vita, che sta indirizzando la domanda su formati monouso e bi-uso, con la conseguente esigenza di gestire industrialmente la moltiplicazione del numero di pezzi prodotti.

in evidenza
"Renzo Arbore? Una leggenda E quella volta che Ed Sheeran..."

Nick The Nightfly racconta 30 anni di radio ad Affari

"Renzo Arbore? Una leggenda
E quella volta che Ed Sheeran..."

in vetrina
ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip

ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip

motori
Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020

Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Israele è Galilea, Giudea e Samaria
di Riccardo Bruno
Isagro SpA lavora a un nuovo modello di business nelle biosolutions
di Paolo Brambilla - Trendiest
Studiomapp vola a Vienna
di mario rossi

I sondaggi di AI

Chi voteresti in caso di elezioni politiche?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.