Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Burger King Academy, corso gratuito per diventare assistant manager

17 luglio 2017- 15:14
Milano, 17 lug. (Labitalia) - Partirà a Milano a metà settembre la sesta edizione del corso per assistant manager offerto dalla Burger King Academy, la scuola di formazione di Burger King, attiva dal 2015, per formare i futuri manager che intendono lavorare nel delicato e competitivo campo della ristorazione e del food & beverage. Il tirocinio, della durata di 8 settimane e riconosciuto dalla Regione Lombardia, ha lo scopo di formare e avviare alla carriera operativa 30 studenti che svolgeranno il 60% del corso in aula e il restante 40% affiancati a assistant managers esperti. Il percorso, non retribuito, è comunque coperto da un’indennità di tirocinio. Molteplici i contenuti del corso che toccheranno tutte le principali tematiche 'core' del mondo della ristorazione organizzata: dalla sicurezza alimentare, alle procedure operative, dalla contrattualistica agli aspetti più manageriali e gestionali, come la gestione del personale, dei flussi di cassa e del conto economico, sino alle principali leve di marketing. Il corso vedrà in aula professionisti del settore, in parte, ma non solo, dipendenti del centro direzionale di Burger King Restaurants Italia. L’assistant training manager program è un percorso specifico pensato per coloro che desiderano intraprendere una carriera nella ristorazione con l’obiettivo di individuare tra i partecipanti i futuri manager dei ristoranti Burger King.Nelle passate 5 edizioni oltre il 60% dei partecipanti è risultato idoneo all’assunzione all’interno di un ristorante; portando a circa il 33% la quota di assistant manager provenienti dall’Academy. Oggi Burger King è il secondo gruppo di ristorazione in Italia per grandezza e fatturato. Dal 2015 è in corso un massiccio piano di espansione quinquennale che coinvolge tutto il territorio, e che entro il 2020 porterà a raddoppiare il numero dei 160 ristoranti attualmente presenti e all’assunzione di circa 5.000 persone, un numero che quasi raddoppia se si considera anche l’indotto che ogni ristorante è in grado di generare. "Proprio per far fronte -ha commentato Francesco Zuffo, head of human resources, brand standards & training di Burger King Restaurants Italia- a una crescita tanto dinamica si è resa necessaria la creazione di una scuola firmata Burger King. Per noi ogni risorsa è un investimento prezioso in termini di tempo e formazione, entrare a far parte della nostra famiglia vuol dire accettare una sfida ed essere pronti ad assumersi nuove responsabilità crescendo insieme a noi". "In questi due anni -ha ricordato- alcune risorse particolarmente meritevoli sono passate in pochissimo tempo dal ruolo di crew (operatori della ristorazione part time) ad essere store manager, completando velocemente le tappe intermedie di carriera come il trainee manager (responsabile di turno) e l’assistant manager, che ricopre anche un ruolo di responsabilità a livello amministrativo".