Bolzano, 9 ago. (Labitalia) - La sezione di mestiere dei Carrozzieri lvh.apa Confartigianato Imprese Bolzano saluta con favore la definitiva approvazione del cosiddetto ddl Concorrenza. "Un disegno di legge la cui prima versione venne realizzata oltre due anni or sono, scatenando l’ira dei carrozzieri di tutto il Paese", ricorda sostenendo che, sulla scelta dell’autofficina, "avrebbe infatti portato i proprietari dei veicoli ad essere penalizzati economicamente da parte delle assicurazioni, senza dimenticare che svariate disposizioni normative erano state volute proprio dalle lobby delle assicurazioni". "Disposizioni - avverte - che avrebbero finito per penalizzare non sono le oltre 17.000 carrozzerie italiane e i loro 60.000 dipendenti, bensì anche i fruitori del relativo servizio". Gregor Gross, presidente dei Carrozzieri lvh.apa, chiarisce la situazione: “È cruciale che la scelta dei clienti sia libera. Si tratta del nostro credo, di un traguardo per il quale abbiamo sempre lottato e per il quale continueremo a lottare. Il cliente è il proprietario dell’auto, deve poter scegliere dove portare la propria proprietà a riparare. Il resto viene deciso dal mercato. Molti clienti si affidano a chi svolge il lavoro al meglio e non possono essere le assicurazioni ad operare questa scelta".Grazie a una costante campagna di Confartigianato, alla quale anche lvh.apa e i parlamentari altoatesini hanno preso parte sin dall’inizio, si è riusciti ad eliminare questo pericolo. “Abbiamo difeso il mercato libero in Alto Adige e questo è stato sin da subito il nostro obiettivo", sottolinea il presidente Upaa, Manfred Huber. "I clienti non possono venire trascinati in giro - dice - e ottenere anche dei servizi di livello inferiore. Per fortuna, siamo riusciti ad evitare questo risultato, lottando per un mercato trasparente e ottenendolo infine come legge".La nuova norma riconosce, infatti, agli automobilisti la possibilità di rivolgersi alla propria carrozzeria di fiducia, mantenendo il pieno rimborso dei costi da parte della società assicurativa. Al contempo, è stata confermata l’opportunità di effettuare delle cessioni di credito in favore delle carrozzerie. "La nuova legge sostiene, dunque, anche la competizione tra imprese, senza discriminare le autofficine indipendenti, ovvero quelle che non hanno concluso alcuna convenzione con le compagnie assicurative", conclude.

in evidenza
Tutti pazzi per il caffè alla spina Illy, Cold Brew per i Millennial

Marketing

Tutti pazzi per il caffè alla spina
Illy, Cold Brew per i Millennial

in vetrina
Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

Mondiali, tutti pazzi per Giorgia Rossi... FOTO

motori
Intervista a tutto campo al presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani

Intervista a tutto campo al presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Fondi Lega, Salvini dica chi ha ritirato la costituzione di parte civile
di Marco Marturano
Vitalizi, Fini rischia 30 anni ma ha ancora ufficio a Montecitorio e scorta
di Angelo Maria Perrino
L'Fmi boccia l'Italia? E' una buona notizia. Ma Repubblica lancia l'allarme
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Scontro tra il governo e l'Inps. Secondo te, chi ha ragione?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.