Roma, 6 lug. (Labitalia) - "Il 6 luglio 2018 sarà una data da ricordare. I vigili del fuoco stanno cominciando ad avere la considerazione che meritano. Il consiglio dei ministri di oggi ha definitivamente dato il via libera preliminarmente alla riforma dell’ordinamento del personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco". E' quanto si legge in una nota congiunta del presidente consulta dirigenti e direttivi Confsal vigili del fuoco, Vincenzo Ciani, e del segretario generale Confsal vigili del fuoco, Franco Giancarlo. "Ricordando che -precisano- la legge delega non prevede alcun accordo formale con il sindacato, ma semplicemente il 'sentito' sindacale, abbiamo comunque svolto una incessante opera di pressing, un marcamento strettissimo e senza precedenti per portare a casa gli agognati miglioramenti in favore delle donne e degli uomini del corpo nazionale dei vigili del fuoco, destinando allo scopo ben 16 milioni di euro"."Riteniamo sia importante e necessario ricordare i principali punti di modifica dell’ordinamento sul quale, tanti, forse troppi, nutrivamo serissimi dubbi sull’approvazione con il via libera da parte dell’attuale esecutivo". - Il passaggio a vigile coordinatore a 12 anni di servizio rispetto ai 15. -La riduzione delle qualifiche da vigile. - Il passaggio della figura del capo reparto a ruolo aperto. - L’istituzione del ruolo direttivo speciale per il personale di concetto sia per l’area tecnica sia per l’area tecnica amministrativa e tecnica informatica. - L’istituzione del ruolo tecnico per il personale medico, ginnico, orchestrale e tecnico-amministrativo e tecnico-informatico (ex SATI). - Un aumento di posti, pari a circa 400, per il personale capo squadra. - L’inserimento degli elisoccorritori nelle specializzazioni. - Il ricalcolo dell’organico per gli specialisti nei passaggi di qualifica. - L’aumento di 21 posti per i dirigenti superiori dell’area tecnica. - L’istituzione della dirigenza tecnico-amministrativa e tecnico-informatica di 12 unità e l’inserimento dei funzionari tecnici-amministrativi e tecnici-informatici nell’area di contrattazione dei dirigenti e direttivi. - 500 posti di funzione per i funzionari tecnici e i funzionari tecnici-amministrativi e tecnici-informatici."Questi -sottolineano i sindacalisti- i principali punti che hanno caratterizzato il difficile, lungo e tortuoso processo di riforma ordinamentale dei vigili del fuoco garantendo un’evoluzione positiva delle carriere, in particolare di quelle che abbracciano il personale operativo (VF, CS e CR). Il provvedimento, dopo il semaforo verde del consiglio dei ministri di oggi, sarà inviato al Consiglio di Stato e alle commissioni parlamentari di Camera e Senato concludendo il suo iter in seconda lettura al Consiglio dei ministri. Da parte nostra svolgeremo come sempre un’attenta e stringente opera di pressing anche sulle commissioni parlamentari affinché tale processo ordinamentale possa essere migliorato in alcuni aspetti, quale ad esempio il riconoscimento della specializzazione per il personale tlc, ecc"."Nell’esprimere la nostra vivissima soddisfazione -aggiungono- su tale provvedimento e ringraziando il Governo, unitamente ai vertici del dipartimento dei vigili del fuoco per l’importante risultato, come federazione nazionale, ci poniamo entro l’anno un altro importantissimo obiettivo: raggiungere l’equiparazione stipendiale alle forze di polizia attraverso un provvedimento finanziario in favore del Corpo".Ma anche: "un aumento dell’organico di almeno 1.500 unità di vigili del fuoco affinché si possa rispondere in modo efficace alle esigenze legate alle carenze di organico che il Corpo storicamente presenta, dando una immediata risposta da tempo attesa, attingendo alle attuali graduatorie ancora cogenti (814, 250 e stabilizzazione); tutto ciò oltre alla revisione della pianta organica, assolutamente necessaria, per i posti da capo squadra, ricalcolando il rapporto vigile/capo squadra rispetto all’attuale proporzione numerica; valorizzazione delle qualifiche dirigenziali, direttive, specialistiche e comunque qualificate attraverso l'opportuna progettualità nell'attuazione delle nuove competenze attribuite al CNVVF dalla riforma ordinamentale del Dlgs 139 e di Protezione Civile; la formazione del personale a pagamento, attraverso la sospensione del salto turno diurno che vedrà a rotazione la partecipazione di tutto il personale del Corpo o alternativamente sempre fuori dall’orario ordinario, straordinario e di turnazione come già avviene per i servizi di vigilanza e di pubblico spettacolo"."Ci adopereremo con ogni mezzo -assicurano- visto che tutti i punti della nostra piattaforma sono stati complessivamente raggiunti, a portare a casa questi ulteriori provvedimenti, aprendo anche una riflessione e un ragionamento con i Vertici politici e istituzionali affinché i 500 posti di funzione previsti nell’Ordinamento possano rappresentare fattivamente quel nuovo ruolo di interfaccia tra il corpo e i sindaci, autorità di protezione civile sul territorio. Un ruolo fondamentale per la pianificazione e per la stesura dei piani di emergenza, affinché il Corpo possa svolgere sempre più al meglio la delicata funzione istituzionale negli scenari emergenziali per il soccorso e la salvaguardia del cittadino". "Un riconoscimento ineccepibile e meritato -continuano Ciani e Giancarlo- per tutto il personale del Corpo che da sempre svolge il complicato compito senza attribuzioni formali, ma con l’affettuosa e amorevole attestazione di fiducia della popolazione".Ora però, "è il momento di non mollare, di non sedersi sui risultati raggiunti, ma, in sintonia con i Vertici politici e istituzionali del Ministero dell’Interno, di continuare e rimboccarci come sempre le maniche affinché questo possa essere solo il trampolino di lancio per il raggiungimento di altri importanti obiettivi che, oltre all’assegno di specificità, al contratto e agli aumenti previsti per gli emolumenti accessori, potranno ancora portare nuove risorse nelle tasche di tutti i lavoratori del corpo nazionale dei vigili del fuoco".

in evidenza
L'Alta Velocità festeggia 10 anni Ecco lo spot Saatchi&Saatchi

Costume

L'Alta Velocità festeggia 10 anni
Ecco lo spot Saatchi&Saatchi

in vetrina
Young Boys-Juventus. Dybala, gol annullato per 'colpa' di Cristiano Ronaldo

Young Boys-Juventus. Dybala, gol annullato per 'colpa' di Cristiano Ronaldo

motori
Kia presenta la Niro-E 100% elettrica

Kia presenta la Niro-E 100% elettrica

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Natale? Bastano 5 mosse per essere perfetta
di Simone Michelucci
Moscovici fiduciario dei mercati usurocratici.Rivela l'essenza macabra dell'Ue
di Diego Fusaro
Ostello Bello lancia Poetry Slam, gara di poesia. Iscrizioni fino al 20-12-18
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Il ministro Bussetti annuncia meno compiti per le vacanze di Natale. Sei d'accordo?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.