Roma, 7 nov. (Labitalia) - Dopo Amatrice, Matelica. La campagna di sensibilizzazione delle Città del Vino a favore dei Comuni e delle popolazioni colpite dal sisma del 2016 ora fa tappa in provincia di Macerata, nel paese simbolo del più grande bianco marchigiano, il Verdicchio di Matelica. Sabato 11 novembre i sindaci di 80 Città del Vino si riuniranno proprio a Matelica, nel teatro Piermarini, per portare un messaggio di solidarietà e vicinanza all’amministrazione e alla sua popolazione, colpita dal sisma dell’ottobre 2016. Ma anche un sostegno economico per riaprire alcune sale del Museo Piersanti e incoraggiare l’enoturismo e la cultura, attività strategiche in un territorio che quest’anno ha anche festeggiato i 50 anni della Doc Verdicchio di Matelica. “Per la ricostruzione materiale - commenta il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon - servono ben altri fondi e un impegno costante della politica, che purtroppo sembra aver dimenticato i problemi dei territori e delle persone terremotate. Ma anche la cultura e l’aggregazione sono importanti per far continuare a vivere questi luoghi e il nostro piccolo contributo, raccolto tra alcuni Comuni associati durante l’estate, vuole contribuire a sostenere le attività d’aggregazione e socializzazione”. Durante l’incontro di sabato mattina, alle 11,30, il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon, consegnerà al sindaco di Matelica, Alessandro Del Priori, un assegno di 10mila euro per il Museo Piersanti. Durante la mattinata sarà rilasciato anche un attestato di riconoscenza alle Città del Vino che hanno contribuito all’iniziativa 'Calici di Solidarietà'. La giornata delle Città del Vino continuerà nel pomeriggio con una riunione di giunta dell'Associazione per discutere le iniziative future.“Siamo felicissimi del risultato raggiunto: ci fa sentire - dichiara il sindaco di Matelica, Alessandro Delpriori - la vicinanza e la solidarietà da parte di tutta Italia attraverso i Comuni che hanno aderito. L’importanza dell’iniziativa è rafforzata dal fatto che il rilancio di Matelica passa anche attraverso il vino, ricchezza principale del nostro territorio. Un grazie di cuore quindi all’associazione Città del Vino”. Cinzia Pennesi, assessore al Turismo e alla Cultura del comune di Matelica, ha seguito fin dall'inizio l'iniziativa delle Città del Vino, lanciata in occasione delle celebrazioni per il Trentennale dell'Associazione a Roma, in Campidoglio, il 21 marzo.“La vigna - spiega - è un’attività economica che resiste al terremoto e per questo è un grande onore accogliere la delegazione di Città del Vino qui a Matelica e poter ringraziare personalmente l’Associazione, da sempre impegnata per l’enoturismo, per questa iniziativa di solidarietà che ci tocca da vicino. E’ un gesto importante soprattutto in un momento in cui ci sentiamo un po’ dimenticati. Ma grazie alla somma raccolta potremo sostenere le attività del Museo Piersanti, riaperto parzialmente solo lo scorso luglio”. Il brindisi solidale è stato particolarmente partecipato in Friuli Venezia Giulia con una raccolta fondi iniziata a Casarsa della Delizia la scorsa primavera: a ogni evento sul territorio è stato proposto ai partecipanti l'acquisto di un calice serigrafato, con relativa sacca dedicata. “L’iniziativa è nata dal ricordo di quanto sofferto dalle nostre popolazioni nel 1976 e dalla voglia di aiutare gli amici di Matelica con un piccolo gesto che però può portare a un grande sostegno se tante persone vi aderiscono. L'incontro con gli amministratori marchigiani ci ha aiutato capire le loro esigenze e la raccolta ha permesso di far vedere ancora una volta il grande cuore dei friulani”, sottolinea Antonio Tesolin, presidente della Pro Casarsa della Delizia, che ha organizzato l'evento in collaborazione con l'amministrazione comunale. Anche la Città del Vino di Suvereto, borgo medievale in provincia di Livorno, ha organizzato una degustazione di vini dei produttori dell'Associazione Verdicchio di Matelica, dedicando uno spazio promozionale al territorio di Matelica, ai suoi prodotti tipici e alla sua offerta enoturistica.

in evidenza
Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

Siamo il secondo paese al mondo

Tre stelle a Mauro Uliassi
E' il decimo chef in Italia

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

motori
Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La "cosa nera"? L'odio della classe oligarchicofinanziaria no border
di Di Diego Fusaro
AVIS. “Buon sangue non mente”: parte da Milano un originale contest
di Paolo Brambilla - Trendiest
Toninelli, pugno alzato in Aula? L'educazione è data anche dalla laurea
di Ernesto Vergani

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

La manovra farà crescere il Pil dell'1,5% nel 2019 come indicato dal governo M5S-Lega?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.