Napoli, 7 dic. (Labitalia) - "Il contest internazionale #pizzaUnesco ha coinvolto più di 500 pizzaioli da ogni continente con oltre 600 pizze, dando eco a livello mondiale a un sogno che ora è diventato realtà. Da due anni valorizziamo l'arte del pizzaiolo napoletano attraverso le due edizioni del concorso e il traguardo di oggi mi rende veramente orgogliosa perché, sia pure nel nostro piccolo, abbiamo contribuito a sostenere il riconoscimento Unesco dell'Arte del Pizzaiolo napoletano a patrimonio dell'Umanità". Così Francesca Marino, Ceo della piattaforma Mysocialrecipe e ideatrice del contest, commenta l’ambito riconoscimento dell'Unesco per l'unica candidatura italiana, arrivato dopo un lungo iter di negoziati internazionali. Una mobilitazione senza precedenti avvenuta non solo attraverso la gara che ha riunito sul web estrosi e talentuosi pizzaioli da tutto il globo, ma anche con la raccolta di due milioni di firme promossa dall'Associazione pizzaioli napoletani, la Fondazione Univerde, la Coldiretti e il Cna.E così, d'ora in poi, si parlerà di 'Arte del Pizzaiuolo napoletano' come di quell'insieme di segreti e gesti che i pizzaiuoli partenopei custodiscono e tramandano da secoli; un'arte antica che parte dalla preparazione e lievitazione dell'impasto, per proseguire con lo staglio dei panetti, lo schiaffeggiare il disco per stenderlo, fino alla cottura nell'apposito forno a legna con la bocca a mezzaluna. Un cibo pop che ha conquistato il mondo - in testa, tra gli amanti della pizza, gli americani, mentre in Europa primeggiano proprio gli italiani - e che da sempre ha unito tutti. Non è un caso se la creatività dei maestri pizzaiuoli napoletani ha reso un semplice disco bianco un prodotto così straordinario."Da oggi - spiega Marino - l'arte dei pizzaioli napoletani diventa il settimo 'Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco' italiano insieme a La Dieta Mediterranea e lo Zibibbo di Pantelleria, a riprova della sempre maggiore attenzione che si sta dando e si darà all'alimentazione; e infatti il 2018 sarà l'anno internazionale del cibo italiano nel mondo. Con questo storico risultato, inoltre, anche Napoli entra simbolicamente nell'Olimpo Unesco perché diventa ufficialmente la patria della pizza. Ed è con questo spirito e consapevolezza che siamo già a lavoro per una terza edizione del contest, finalmente non più per sostenere ma per festeggiare il riconoscimento ottenuto", conclude.

in evidenza
Vacanze ad agosto? No Ecco i mesi più economici

Costume

Vacanze ad agosto? No
Ecco i mesi più economici

in vetrina
Royal Family News, Meghan Markle rivela le 4 parole del papà mai rivelate

Royal Family News, Meghan Markle rivela le 4 parole del papà mai rivelate

motori
La nuova tecnologia Ford risveglia dall’incubo di guida in contromano

La nuova tecnologia Ford risveglia dall’incubo di guida in contromano

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Strage di Genova, ancora attuale il Processo di Pasolini al Palazzo
di Angelo Maria Perrino
Funerali di Genova, fischi al Pd. Il popolo non dimentica chi l'ha tradito
di Diego Fusaro
Genova, l'olezzo del profitto dimentica qualsiasi decenza
di Maurizio de Caro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Tragedia a Genova, è giusto che il governo revochi la concessione a Società Autostrade?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.