Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Marche: Cna autoriparatori, Ciccarelli eletto presidente, al primo posto lotta abusivismo

17 luglio 2017- 15:23
Ancona, 17 lug. (Labitalia) - Meccanici, carrozzieri, gommisti, elettrauto. Sono 2.450 nelle Marche, in calo di 200 unità rispetto al 2009 e con 600 addetti in meno. E quelli che resistono investono sempre meno. Solo il 7,5% delle imprese lo scorso anno ha effettuato investimenti, soprattutto per impianti e attrezzature. Anche i fatturati delle imprese sono in leggera flessione, stretti fra ridotta capacità di spesa delle famiglie e concorrenza sleale di chi opera in maniera abusiva. Una situazione che, secondo gli autoriparatori della Cna Marche, colpisce duramente il settore. Di qualità del servizio e contrasto all’abusivismo si è parlato durante il consiglio elettivo regionale dell’Unione servizi alla comunità che ha eletto il nuovo presidente regionale, Piergiorgio Ciccarelli, carrozziere di Ancona.“Le conseguenze negative della concorrenza degli abusivi -ha sostenuto Ciccarelli- non sono solo per gli autoriparatori ma anche e soprattutto per gli automobilisti, che pensano di risparmiare e invece pregiudicano la sicurezza dei loro veicoli e l’incolumità loro e degli altri utenti della strada. Infatti, la sicurezza alla guida si ottiene anche con una corretta e puntuale manutenzione e riparazione del veicolo presso officine qualificate".