Rimini, 20 ago. (Labitalia) - L’associazione culturale 'Pegasus Cattolica', con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Montefiore Conca, ha organizzato l'ottava edizione del Premio letterario internazionale Montefiore articolato in cinque sezioni in concorso. Nella sezione a tema libero Libro edito di narrativa, di poesia o di saggistica in lingua italiana in vernacolo o straniera ad arrivare al primo posto ex aequo sono stati Marco Tullio Barboni e il saggista Andrea Scanzi, che ha vinto con l'opera 'Renzusconi. L'allievo ripetente che (non) superò il maestro', prefazione di Marco Travaglio, Roma, Paper First.Marco Tullio Barboni, invece, ha conquistato l'ambito primo posto con '...e lo chiamerai destino', Kappa Edizioni. Sceneggiatore, regista e scrittore, Barboni appartiene ad una illustre famiglia che ha segnato tratti importanti del cinema italiano d’autore. "'...e lo chiamerai destino' -spiega Barboni a Labitalia- è un libro che ho nel cuore per tanti motivi, non solo perché è il mio primo lavoro per l'editoria dopo decine di soggetti e sceneggiature per il cinema e la televisione. Esso ha rappresentato una scommessa, per il tema trattato e per lo stile adottato, da molti ritenuto troppo innovativo e spiazzante per un pubblico di lettori abituato,soprattutto per certi argomenti, ad impianti narrativi più tradizionali". Ma quella "che suole essere definita ispirazione ha prevalso convincendomi ad assecondare il desiderio di raccontare del rapporto tra conscio ed inconscio, del destino e delle sincronicità e di farlo nella forma di un unico,intenso,emblematico dialogo. La vittoria al Premio Montefiore, che giunge a poche settimane dalle menzioni di merito che il libro e il suo adattamento teatrale hanno ottenuto al Premio Salvatore Quasimodo, rappresenta, qualora ce ne fosse stato bisogno, la conferma che l'intuizione va seguita ed il cuore ascoltato, sempre e comunque"."L'ex-aequo -ammette- con un autore della capacità e del piglio di Andrea Scanzi e con un' opera apparentemente così diversa, apparentemente perché non c'è segmento del comportamento umano da cui il rapporto tra conscio ed inconscio sia escluso, rappresenta, a mio giudizio,la conferma che lo spettro di interesse e di accoglienza dei lettori è molto più ampio di quanto ci si ostini a immaginare".

in evidenza
Coca Cola, ecco il nuovo spot "Babbo Natale sei tu". Video

MediaTech

Coca Cola, ecco il nuovo spot
"Babbo Natale sei tu". Video

in vetrina
Premio Ambasciatori di Puglia 2018, tra i vincitori anche Linus

Premio Ambasciatori di Puglia 2018, tra i vincitori anche Linus

motori
Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada, sbarca in televisione

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Si conclude la mostra che ha riaperto la Chiesa degli Olandesi
NAPOLI TECH UNA SCIA DI STARTUP DIETRO APPLE & CO.
di Anna Capuano
Reddito di cittadinanza? Meglio investire sui centri per l'impiego
di Massimo Puricelli

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Se fossi un cittadino americano, chi voteresti alle elezioni presidenziali?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.