Milano, 23 mag. (Labitalia) - "Il futuro della cultura d'impresa in Italia è in due parole: resilienza e sostenibilità. Una intrecciata all'altra. Resilienza rispetto alle difficoltà, endogene ed esogene, del mercato e delle congiunture economiche. Resilienza rispetto a un ambiente, immagino quello della pubblica amministrazione, che rappresenta un ostacolo spesso insormontabile per i suoi bizantinismi burocratici, in Campania e, più in generale, in Italia". Così Raffaele Marrone, imprenditore Tekno Green, membro della giunta di presidenza del Gruppo Giovani Imprenditori Confapi e presidente di Confapi Napoli, commenta l'appello in vista delle elezioni europee lanciato, in un'intervista nei giorni scorsi ad Adnkronos/Labitalia, dal presidente dei giovani imprenditori di Confapi, Jonathan Morello Ritter, secondo cui le istituzioni europee che usciranno dalle elezioni del prossimo 26 maggio dovranno dare "una programmazione decisa, veloce ed equa con priorità ai temi quali infrastrutture, ambiente ed energia, perché le imprese, soprattutto le piccole imprese, siano indirizzate ad investire in maniera corretta nei settori giusti"."Resilienza, quindi, come capacità - sottolinea - di resistere e di trasformare un momento di crisi in opportunità, ma anche come capacità di prevenzione dei rischi legati all'attività imprenditoriale. La sostenibilità è l'altro vero pilastro di una nuova vision dell'impresa, e si collega al concetto di resilienza. Perché un'impresa che è anzitutto resistente può essere anche sostenibile. Come intendere però la sostenibilità? Non solo come sostenibilità ambientale, ma anche e soprattutto strutturale. Al fine di trovare un posto giusto nel mondo per le nostre pmi". "E questo - avverte Raffaele Marrone - si può ottenere attraverso un incremento della produttività, della digitalizzazione, della formazione, degli investimenti in ricerca e sviluppo, e aprendo al libero scambio di esperienze con le imprese europee. In Italia, dati Unioncamere, negli ultimi 4 anni le imprese hanno investito molto nei sistemi di accesso a Internet (55%) e nei sistemi software per l’acquisizione e gestione dei dati (42%). Nel digital marketing ha investito il 35% delle imprese, mentre solo il 16% ha investito nella robotica avanzata. Purtroppo, un altro dato salta subito all’occhio: le piccole aziende che investono sono la metà rispetto alle grandi e questo, spesso, a causa della difficoltà di accesso al credito".

in evidenza
Heidi Klum, Taylor Mega e poi... Tutti i topless da urlo (e non solo)

Belen, Diletta Leotta e... GALLERY

Heidi Klum, Taylor Mega e poi...
Tutti i topless da urlo (e non solo)

in vetrina
LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS

LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS

motori
Nuova Astra debutta in anteprima mondiale a Francoforte 2019

Nuova Astra debutta in anteprima mondiale a Francoforte 2019

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Governo, ma quale Fico? Cinquestelle compatti e fermi su un Conte Bis
di Angelo Maria Perrino
Business Roundtable promuove negli Usa una nuova visione aziendale
di Paolo Brambilla - Trendiest
Alternanza sinistra fucsia-destra, Conte rassicura i manichini della finanza
di Diego Fusaro

I sondaggi di AI

Dopo la caduta dell'esecutivo 5 Stelle-Lega, meglio un governo Pd-M5S-LeU o le elezioni anticipate?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.