Roma, 29 apr. (Adnkronos/Labitalia) - L'Usb dell'Inps è pronta a denunciare l'Istituto per comportamento antisindacale. Ad annunciarlo è il responsabile dell'Unione sindacale di base Luigi Romagnoli, in un'intervista ad Adnkronos/Labitalia, nella quale anticipa le mosse del sindacato per "tutelare i nostri diritti di secondo sindacato per rappresentatività dopo la Cisl all'interno dell'Istituto". "Lo scorso 18 aprile - racconta Romagnoli - è stato firmato in Inps un protocollo sulle relazioni sindacali tra l'amministrazione e i sindacati Cgil-Cisl-Uil-Confintesa-Confsal Unsa-Flp che all'articolo 10 comma 3 prevede la possibilità di indire assemblee sindacali tra il personale solo per quei sindacati che hanno firmato il contratto integrativo Inps e per la Rsu 'unitariamente intesa'. E' un tentativo di farci fuori dall'Inps, nonostante siamo il secondo sindacato per rappresentatività, e quindi abbiamo scritto agli organi centrali dell'Istituto sottolineando che, se il protocollo non verrà modificato entro il 2 maggio, denunceremo l'Inps per comportamento antisindacale e chiameremo in causa anche la responsabilità dei sindacati che hanno firmato il protocollo". E Romagnoli spiega come si è arrivati quasi al punto di rottura con l'Istituto. "Noi, non avendo firmato il contratto collettivo delle funzioni centrali - spiega - perché non ci piaceva, siamo esclusi dal tavolo per la contrattazione integrativa proprio per una norma contenuta nel contratto sulle funzioni centrali". "E quindi - prosegue - non abbiamo potuto firmare l'integrativo e sulla base della norma prevista dal protocollo sulle relazioni sindacali siamo esclusi dalla possibilità di convocare assemblee". E il sindacato già all'indomani della firma del protocollo ne ha chiesto la modifica ai vertici dell'Istituto. "Appena abbiamo saputo della cosa, il 19 aprile - racconta Romagnoli - ho chiamato il presidente Tridico che ha interessato della cosa il capo del personale dell'Istituto. Questi ha risposto che si trattava di una piccolezza, un refuso, e che sarebbe stato subito corretto. Ma oggi siamo al 29 aprile e nulla è stato fatto e quindi abbiamo fatto partire una lettera agli organi centrali per chiedere entro il 2 maggio la modifica. Altrimenti, denunceremo l'Istituto al giudice del lavoro per comportamento antisindacale". Come si legge nella lettera inviata dal sindacato ai vertici dell'Istituto, secondo l'Usb, "un accordo integrativo di Ente non può intervenire su norme di rango superiore, che prevedono che le assemblee possano essere convocate dalle organizzazioni sindacali rappresentative e dalla Rsu, senza ulteriori vincoli". "Si evidenzia, infine, che il suddetto protocollo disciplina parti del Ccnl Funzioni Centrali che a parere della scrivente sarebbero dovute essere inserite nel contratto integrativo Inps 2018, che ha recepito la parte normativa del contratto collettivo sottoscritto il 12 febbraio 2018. Su questo si fa riserva di ulteriori approfondimenti".

in evidenza
Usa, è morto Kobe Bryant Schianto con il suo elicottero

Ex stella della Nba

Usa, è morto Kobe Bryant
Schianto con il suo elicottero

in vetrina
"Santelli sexy se non l'ha data a Silvio. Borgonzoni? Molto figa"

"Santelli sexy se non l'ha data a Silvio. Borgonzoni? Molto figa"

motori
Nissan LEAF NISMO RC debutta in Europa

Nissan LEAF NISMO RC debutta in Europa

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Elezioni: l'esito della sfida aperta in Emilia Romagna è imponderabile
di Diego Fusaro
Giornata della memoria. Il messaggio dell’Istituto Diplomatico Internazionale
di Paolo Brambilla - Trendiest
Craxi, nessuna pietas per l'innominabile. Bettino continua a fare paura
di Maurizio de Caro

I sondaggi di AI

Di Maio annuncia le dimissioni da capo politico del M5S. E' la scelta giusta?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.