A- A+
Libri & Editori
Al Salone di Torino si parla di contratti nell'era degli e-book e del self-publishing

La quarta edizione di Book to the future, al Lingotto, in occasione del Salone del libro di Torino, quest'anno presenta una grande novità: debutta infatti l'Area Startup, uno spazio interamente dedicato a 10 startup internazionali  che offrono servizi innovativi per la fruizione dei contenuti editoriali. Il progetto è un'iniziativa di Salone, GL events- Lingotto Fiere e Associazione Luoghi di Relazione - organizzatrice del Digital Festival - con il sostegno di Regione Piemonte e in collaborazione con Tag – Talent Garden, e intende dare voce a giovani imprese che contribuiscono a trasformare e a sviluppare il prodotto editoriale in formato digitale, al di là dell'ormai "tradizionale" eBook. Le 10 protagoniste dell'area (eccole) sono state selezionate attraverso un bando internazionale aperto dal 28 gennaio al 15 marzo scorsi, cui hanno risposto oltre 50 aziende da tutta Europa e non solo. Innovatività, uso originale delle tecnologie, creatività, fattibilità del progetto e capacità di ingaggio di editori e lettori sono i parametri secondo cui un'apposita giuria ha valutato le aziende candidate. Per i vincitori l'opportunità di partecipare gratuitamente al Salone nell'area che, da quattro anni, è la vetrina d'eccellenza per l'editoria hi tech.

L'anima di Book to the future sono i temi affrontati nell'ampio programma di incontri, oltre 40 quest'anno, che si svolgono nella sala dell'area. Tema sempre attuale è il self publishing. In programma, in collaborazione con la rivista Wired, la tavola rotonda Self publishing: i sogni si pubblicano, non si chiudono nel cassetto, con Camille Mofidi, European Manager for Kobo Writing Life, Antonio Tombolini di Simplicissimus Book Farm, e i selfpublisher Riccardo Pietrani e Rita Francesca Monticelli, moderati da Alberto Grandi di Wired.

Tre incontri sono dedicati all'aspetto dei diritti d'autore legati al self publishing e all'e‐Publishing, introdotti e coordinati da Marco Giacomello, avvocato e dottorando di ricerca in diritto e nuove tecnologie:

-nuovi modelli di distribuzione dei contenuti in rete, licenze e soluzioni per l'open access e il social reading, con Pierre Mounier di OpenEdition e Giuseppe Spezzano, Ceo di Bookolico;

-una case history su come riattivare eticamente la creatività grazie alla rete, conoscendo regole, diritti e doveri nel mondo di internet, con eFFe, fondatore di Pubblicarsi.com, e Luca Leonardini, Business Innovation Evangelist, blogger e docente di strategie innovative;

-una panoramica su come editori, autori e self publisher possono orientarsi tra i contratti di ePublishing (a partire dal saggio in digitale "Introduzione ai contratti di ePublishing: per editori, autori e selfpublisher", Apogeo), insieme a Gino Roncaglia dell'Università della Tuscia, Anna Gialluca (direttore editoriale della Laterza, casa editrice che sta per lanciare la piattaforma digitale  Lea (Libri ed altro), che metterà a disposizione 300 testi in streaming), Clelia Caldesi Valeri (co-fondatrice di Bookliners, il primo progetto tutto italiano che porta in rete l'esperienza dei classici gruppi di lettura), e con la moderazione di Antonio Prudenzano di Affari Italiani. L'appuntamento è per domenica 11 maggio alle ore 15.

Una striscia quotidiana è dedicata al Digital Festival, che quest'anno inaugura il mese di lavori proprio al Salone. Particolarmente di rilievo un focus sul data journalism, con i vincitori del contest La Stampa Academy insieme a Marco Bardazzi, caporedattore centrale e digital editor de La Stampa e Stefano Saladino, presidente dell'Associazione Luoghi di Relazione.

L'affascinante tema del viaggio e le potenzialità nel raccontarlo con strumenti digitali è al centro dell'incontro Se Marco Polo avesse avuto un blog, mentre i nuovi strumenti a disposizione dei giornalisti/narratori e le conseguenti potenzialità di costruzione di nuovi tipi di contenuti sono approfonditi nel panel Se Montanelli avesse avuto un tablet.

L'evoluzione del digitale ha mutato il ruolo dell'autore e ridefinito i bisogni del lettore: se ne discute in Lettori e autori 3.0, con, tra gli altri, Simone Bedetti di Area51 Publishing, Giacomo Brunoro di La Case e Mauro de Marco di Radio DeeJay.

L'evoluzione della professione di libraio nell'era del 2.0 e i processi di adeguamento delle librerie ai cambiamenti è il tema di Il libraio contemporaneo tra analogico e digitale, con Giorgio Fipaldini e Simone Proserpio, rispettivamente fondatore e direttore di Open more than books, Eleonora Tassoni, responsabile dell'Iniziativa Bibliodiversita.it, e Giorgio Pignotti, fondatore della Libreria Rinascita di Ascoli Piceno.

 

Tags:
book to the futuresalone di torinoe-bookself-publishingmarco giacomellogino roncaglialaterzaa

in vetrina
Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

i più visti
in evidenza
Macigno sul Grande Fratello Vip L'amara scelta di Mediaset

Ascolti flop

Macigno sul Grande Fratello Vip
L'amara scelta di Mediaset

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.