A- A+
Libri & Editori
Calvino 2014, reportage dalla finale dell'ambitissimo premio...

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

Lo ha spiegato bene Paolo Di Paolo, scrittore scoperto dieci anni fa proprio dal premio Calvino e giurato della 27esima edizione del più ambito riconoscimento per aspiranti esordienti in Italia: “Quando tra i finalisti c’ero io, l’attenzione da parte delle case editrici verso il premio non era così forte. Negli anni, è cresciuta tanto”. In effetti, i finalisti del Calvino hanno praticamente la certezza di vedere pubblicato il proprio libro. E non solo: gli organizzatori del premio (che può contare su un gruppo di lettori appassionati, che quest’anno ha dovuto fare la sua selezione tra ben 787 manoscritti pervenuti…) continuano a seguire i finalisti anche dopo che si è conclusa l’edizione del premio che li ha visti protagonisti, non facendoli sentire mai soli... E a conferma delle parole di Di Paolo, ieri al Circolo dei lettori di Torino erano presenti numerosi agenti letterari ed editor di case editrici più o meno grandi, in cerca dell’autore più adatto per il proprio marchio.

A vincere l’edizione 2014 del Calvino è stato il 27enne  Pier Franco Brandimarte con "L'Amalassunta". Esordio ambizioso il suo, un'opera ibrida, “capace di fondere, in maniera inusuale, con lingua nitida e di grande eleganza, narrazione, autobiografia, biografia e critica d’arte”.

Menzione speciale della giuria (che varia ogni anno – altro punto di forza del Calvino - e questa volta composta, oltre che da Paolo Di Paolo, Antonia Arslan,  Barbara Lanati, Tommaso Pincio e Concita De Gregorio, ieri assente) a "La circostanza" di Francesco Di Salvia e a "L'ultima famiglia felice" di Simone Giorgi.

Il 33enne Giorgi, autore tv , era già arrivato in finale al Calvino nel 2012, ma il suo libro (stranamente) non trovò editore, a causa dello stile troppo sperimentale e dell’assenza di una vera e propria trama. Come ha fatto notare Pincio, e come ha ammesso lo stesso Giorgi, "L'ultima famiglia felice è invece un romanzo che punta tutto sulla trama e su uno stile decisamente più immediato.

Prima di venire agli altri libri, qualche numero di questa 27esima edizione: su 787 manoscritti, 669 sono i romanzi e 118 le raccolte di racconti. Gli autori, per il 60% uomini, hanno un’età media compresa tra i 30 e i 45 anni. Il 46% dei partecipanti proviene dal Nord, il 22% dal Centro e il 21% dal Sud ma, nonostante queste percentuali, tra i 9 finalisti di quest’anno (6 uomini e 3 donne), ben 4 arrivavano dal Centro e 3 dal Sud; i restanti due, dal Piemonte. Non a caso, il vice-presidente del Calvino Mario Marchetti ha definito il Centro-Sud “una grande macchina narrativa”.

Il bello della cerimonia di premiazione del Calvino è che si parla di letteratura. Secondo Tommaso Pincio (alla sua prima volta da giurato in un premio letterario) “la narrativa italiana di oggi è una delle più vivaci al mondo” (forse è vero. Ma il problema è farla arrivare al grande pubblico...). E sempre a proposito di Pincio, dopo aver raccontato un aneddoto personale, ha regalato a Brandimarte una copia (falsa, ma a cui è comunque legato) di un disegno del pittore Osvaldo Licini, protagonista del suo libro del vincitore. A Laura Pezzino di Vanity Fair, nella sua prima intervista, il giovane autore ha confessato: “Il personaggio principale del libro, Antonio, è il mio alter ego e rivive le stesse fasi di scrittura che ho vissuto io. Sono capitato per caso nel paesino di Lucini, Monte Vidon Corrado nella provincia di Fermo a un'ora da dove sono nato io. Ho visto i suoi quadri e mi ci sono soffermato, poi ho ascoltato dalle voci stesse dei compaesani la sua storia, ho visto la sua casa e le vie del paese che avevano i nomi dei suoi quadri, via dei Fiori Fantastici, dell'Angelo ribelle. È stata una puntura da cui è uscito tutto il resto…”. E ha aggiunto di essere poco disposto a modificare il suo romanzo per renderlo eventualmente più adatto alla pubblicazione: “Ci ho lavorato due anni e credo che la sua forma definitiva sia ormai questa. E la forma per me ha una grande importanza, perché è la cosa che di questo romanzo mi ha sedotto più di tutto”.

Tra i libri degli altri finalisti, segnaliamo “Perché non sono un sasso”, del libraio Gianni Agostinelli, romanzo che ha per protagonista una sorta di “filosofo nichilista, precario dei nostri tempi”; a sua volta, arriva dal Salento più profondo (Ugento), ma vive e lavora a Londra, il biologo Fabio Greco, autore di “Genti a cartapesta”, romanzo che si inserisce “nella tradizione”; dal canto suo, racconta l'Afghanistan di oggi, scegliendo l’insolito punto di vista di un detective locale, Maurizio Maggi. L'autore de “L’avamposto”, che pur avendo viaggiato molto ha chiarito di non essere mai stato in Afghanistan, ha anche spiegato che il suo intento con questo libro era di raccontare quel paese “da un punto di vista diverso rispetto a quello a cui siamo abituati”.

Scongiuri dei diretti interessati a parte, siamo praticamente certi che, da qui a un anno o poco più, i nove finalisti - comprese Elisabetta Pierini ("Notte", libro ambientato in un paesino marchigiano), Francesca Pilato ("Il colore turchino",  che segue le vicende di una famiglia altoborghese risorgimentale e postunitaria, tra Catania e Napoli) e Carmela Scotti ("L’imperfetta", "una favola nera, atroce e fosca, ambientata in una Sicilia di fine Ottocento tra forre e campagne selvagge") – troveranno l’editore più adatto per il loro primo libro. Il Calvino, del resto, è una delle ultime certezze rimaste a un’editoria libraria confusa, alle prese con il calo delle vendite, con quello dei lettori, e con l’impatto del digitale…

Tags:
premio calvinopremio calvino 2014scrittori esordientipier franco brandimartesimone giorgi
in vetrina
Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

i più visti
in evidenza
Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

Pedron topless. Gallery delle Vip

Raffaella Fico, tacchi a spillo
... e lato B da urlo. LE FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ford: svelata la nuova Puma Titanium X

Ford: svelata la nuova Puma Titanium X


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.