A- A+
Malattie rare
Roma ospita la II Giornata Mondiale dell’Ipoparatiroidismo

Per la seconda volta in Italia si celebra oggi la Giornata Mondiale dell’Ipoparatiroidismo. Per l’occasione A.P.P.I. (Associazione per i pazienti con ipoparatiroidismo) con il contributo di Shire ha organizzato un convegno a Roma presso la Sala dei Presidenti di Palazzo Giustiniani, per far conoscere una patologia tanto rara e ancora poco conosciuta. 

Durante l’incontro hanno preso parola Cristina Galligani, presidente APPI, Maria Luisa Brandi, presidente del comitato scientifico APPI, Andrea Lenzi, presidente FO.RI.SE. Onlus, Sandra Petraglia, AIFA e Vincenzo Toscano, presidente Associazione Medici Endocrinologi.

“Il ruolo dell’associazione è quello di mettere i pazienti in connessione tra loro, gli permette di capire che non sono soli. - ha sottolineato la Presidente di APPI - Stare accanto a un paziente affetto da questa rara malattia significa prendersene cura, stargli accanto e organizzare anche se si vuole andare a fare una piccola gita fuori porta, quindi organizzare tutta la giornata e valutare cosa si può fare e cosa invece no.”

Ipoparatiroidismo Galliani APPI aiuta paziente a non sentirsi solo video

L’ipoparatiroidismo è caratterizzato dall’assenza o dall’insufficienza dell’ormone paratiroideo, prodotto dalle quattro ghiandole paratiroidi, grandi come un chicco di grano, che sono poste nel collo, ai lati della tiroide. L’ormone paratiroideo ha l’importantissima funzione di controllare i livelli di calcio, fosforo e vitamina D nel sangue e, di conseguenza, da lui dipende la salute delle ossa. Le cause sono varie: può essere originato da rarissime malattie genetiche, da malattie autoimmuni oppure può insorgere come conseguenza dell’asportazione chirurgica della tiroide tanto che dal 2 al 10% dei pazienti che subiscono una tiroidectomia vedranno come conseguenza indesiderata un ipoparatiroidismo postchirurgico.

Quella di oggi è anche l’occasione per l’associazione APPI per rilanciare la campagna social #4PICCOLECOSE che con quattro click permette a tutti di creare una cartolina digitale personalizzata da condividere sui social media. Nella cartolina sono rappresentare con illustrazioni le 4 abitudini importanti che ci fanno stare bene. Quattro piccole ma importanti come le 4 ghiandole che producono il paratormone.

“#4PICCOLECOSE finora ha permesso ad altre persone di capire che cos’è l’ipoparatiroidismo e ha aiutato molti pazienti a non sentirsi soli - ha sottolineato Galligani - Sapere che esiste un sito ad hoc dove si possono leggere informazioni sulla malattia e dove si può entrare in contatto con altre persone che vivono le stesse difficoltà è di grande aiuto”

Tags:
romaii giornata mondialeipoparatiroidismo

in evidenza
Si ferma anche Calhanoglu Allarme infortuni, Gattuso in crisi

Milan News

Si ferma anche Calhanoglu
Allarme infortuni, Gattuso in crisi

i più visti
in vetrina
Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel punta a un ruolo guida nel progresso della mobilità elettrica

Opel punta a un ruolo guida nel progresso della mobilità elettrica

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.