A- A+
MediaTech
Ascolti Tv: Celentano (e Mediaset) se ne faccia una ragione: Adrian non piace

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di giovedì 15 novembre 2019, in prima serata, vedono un ulteriore smacco per Adriano Celentano e la sua serie animata Adrian in onda su Canale 5, ma anche per il suo live show. Oltre ad aver chiamato in appello l'amico e collega Gianni Morandi, questa volta il Molleggiato si è rivolto alla campionessa di audience per antonomasia, ovvero Maria De Filippi, ma neanche questo espediente "acchiappascolti" ha funzionato.

Schiacciato da Un Passo dal Cielo su Rai1 che ha chiuso in bellezza questa stagione con 4.966.000 spettatori (22.3% di share), Adrian Live – Questa è la Storia… si è infatti fermato a 3.439.000 spettatori (13.7% di share) mentre  - a seguire - il nuovo episodio della serie animata Adrian è crollato a 1.527.000 spettatori (8.7%), battuto anche da Rai3 con A Raccontare comincia Tu che ha totalizzato 1.923.000 spettatori (8.2%).

A nulla è servito dunque il restyling dello show introduttivo al cartoon, che - a differenza della programmazione invernale (interrotta per ascolti deludenti) - vede una partecipazione più incisiva dello stesso Celentano: il grande pubblico respinge categoricamente la (costosissima e laboriosa) serie ambientata in un futuro apocalittico con protagonista un Celentano cartoonizzato in versione anni Ottanta, quella dei successi cinematografici quali Innamorato Pazzo e Il Bisbetico Domato

Celentano e Mediaset se ne facciano dunque una ragione: l'ambizioso e strombazzatissimo progetto non ha centrato l'obiettivo e gli ascolti languono inesorabilmente, nonostante il coinvolgimento di pezzi da novanta come la De Filippi, Gerry Scotti, Paolo Bonolis e Carlo Conti. Se neppure con "Maria la Sanguinaria" a far la parte del leone in scena, se nemmeno cantando i successi più gettonati del "Molleggiato", i dati Auditel del live show si risollevano (ma anzi calano ulteriormente) e, al tempo stesso, il cartone animato precipita ben al di sotto del 10%, è il caso di fare due conti e magari alzare bandiera bianca e interrompere le trasmissioni (come già accadde durante l'inverno), questa volta definitivamente, anziché agonizzare e mourir sur scène in maniera indecorosa vista la caratura, il talento (immutato) e la carriera gloriosa del "Ragazzo della Via Gluck". Perché continuare a farsi del male? Il Mito di Adriano Celentano non lo merita.

Loading...
Tags:
ascolti tvauditelascolti ieriascolti tv auditel google newsascolti google news giovedì 15 novembre 2019ascolti tv adriano celentanoascolti tv adrianadriano celentanomaria de filippimaria de filippi adrianadrian flopcelentano flopascolti tv maria de filippiadriano celentano gianni morandi
Loading...
in evidenza
7 donne su 10 fingono l’orgasmo Uomini, stress da prestazione

Sondaggio di JOYclub

7 donne su 10 fingono l’orgasmo
Uomini, stress da prestazione

i più visti
in vetrina
Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve

Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari

Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.