A- A+
MediaTech
Astroturfing: la politica al tempo di Internet

Un social magazine italiano, IlSocialPolitico, ha pubblicato un articolo nell’ambito di un progetto che indaga l’attività 2.0 della politica.

Dopo il Russiagate e le relative polemiche che hanno tuttora risvolti penali negli Usa, si è capito che il mondo web non è solo un simulacro del mondo reale, ma ha invece effetti duraturi e concreti su di esso.

Il web, soprattutto nella sua declinazione social, Facebook, Twitter, Instagram, raggiunge in un solo momento miliardi di persone che votano e quindi è divenuto un campo di intenso studio per il marketing politico.

Premesso che la rete è partita a sinistra e che i grandi social sono stati tutti stati schierati per il mondialismo, come del resto Wikipedia che ancora è feudo di certo faziosità che di enciclopedico ha ben poco, da qualche tempo si è assistito ad un cambio di fase.

Ora i social, Facebook in testa, sembrano essere feudo della destra sovranista mondiale. La notizia recente è che la destra Usa sta facendo ricorso al cosiddetto Astroturfing, cioè la creazione a tavolino di consenso digitale dal basso, lo dimostra.

I democratici Usa accusano che si stia assistendo ad una confluenza di interessi tra sovranisti pro - Trump e interferenze russe e questo ha che fare con TheMoviment, l’organizzazione creata da Steve Bannon per portare alla vittoria i sovranisti populisti europei alle prossime elezioni.

Secondo IlSocialPolitico la campagna web populista made in Usa è cominciata con Facebook e ora è centrata su Twitter, con l’hastag #WalkAway Movement (“Movimento per andarsene”).

Per chi ne vuole sapere di più: https://twitter.com/hashtag/walkaway

La strategia sarebbe quella di account umani e bot che condividono le loro storie di abbandono del Partito Democratico Usa a favore di Donald Trump.

La strategia comunicativa mira a condizionare l’opinione pubblica americana, puntando sul tema delle divisioni tra democratici.

Una riprova che sia una forma di marketing politico sarebbe poi il sostegno che la campagna #WalkAway ha ricevuto da Russia Today e Sputnik, due media notoriamente filo Putin.

In tutto questo i partiti di sinistra sarebbero incapaci di reagire mediaticamente, pur avendo utilizzato per primi i social per creare consenso con l’elezione di Obama.

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    astroturfingtrumpputinsputnikrussia todaysovranismopopulismousarussiasteva bannon
    Loading...
    in evidenza
    Elezioni a marzo? Cdx al 52% Flop Renzi: 3%, M5S al 14 e...

    Le stime di Renato Mannheimer

    Elezioni a marzo? Cdx al 52%
    Flop Renzi: 3%, M5S al 14 e...

    i più visti
    in vetrina
    Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve

    Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.