A- A+
MediaTech

Il 30 aprile 1986 partiva da Pisa il primo messaggio italiano spedito su internet. Un compleanno da festeggiare con l'Internet Day. Dalla sede del Cnr, quel messaggio sarebbe arrivato, tramite linea telefonica, a Frascati. Poi in Abruzzo, per essere spedito, via satellite, fino a Roaring Creek, sede della Comsat in Pennsylvania.

Nelle giornate dedicate a celebrare i trent'anni di Internet in Italia, però, c'è una stonatura. Save the Children sottolinea come, rispetto alla piu' diffusa "generazione connessa", in realta' in Italia sono 452.000 gli adolescenti che non hanno mai usato Internet, ben l'11,5% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni che vivono nel nostro Paese. La percentuale e' piu' elevata nel Sud e nelle Isole, dove sfiora il 17,4%, pari a 270.000 ragazzi. Lo rende noto Save the Children, secondo cui la presenza di adolescenti "disconnessi" e' maggiore nelle famiglie che dichiarano di vivere in condizioni economiche "assolutamente insufficienti" (22,7%) o con "risorse scarse" (14,2%), mentre e' estremamente ridotta in quelle che dichiarano di vivere in condizioni economiche "ottime o adeguate" (6,5%). "Spesso i ragazzi "disconnessi" da Internet sono tagliati fuori da altre opportunita' educative e culturali, che li allontanano ancora di piu' dai loro coetanei, in una spirale che non fa altro che aumentare la poverta' educativa", commenta Raffaela Milano, direttore programmi Italia Europa di Save the Children.

Tra coloro che non hanno mai usato Internet, infatti, sono 269.000 i ragazzi che non hanno letto nemmeno un libro nell'ultimo anno e 187.000 di loro non sono neppure mai andati al cinema nello stesso periodo.

"L'Internet Day 2016 e' per Save the Children un'occasione per celebrare l'opportunita' che le tecnologie digitali offrono anche e soprattutto alle nuove generazioni e valorizzare le iniziative che ne promuovano un uso consapevole, creativo e partecipativo da parte dei piu' giovani", continua Raffaela Milano.

Per questo motivo, Save the Children ha deciso di partecipare all'Internet Day con il laboratorio di coding attivo nel Punto Luce presente nel quartiere Zisa di Palermo, gestito in collaborazione con l'Associazione "Inventare insieme". I Punti Luce di Save the Children sono centri ad alta densita' educativa che sorgono in quartieri svantaggiati delle citta' e sono il fulcro del programma nazionale "Illuminiamo il Futuro" che dal 2014 interviene a supporto di contesti privi di opportunita' per i piu' giovani e le loro famiglie, con l'obiettivo di agire su quella che viene definita "poverta' educativa": la privazione della possibilita' di accedere alle opportunita' educative necessarie per apprendere, sperimentare, sviluppare capacita', talenti e aspirazioni e spezzare cosi' il circolo vizioso di una poverta' di opportunita' di crescita che alimenta la poverta' economica e viceversa.

"La promozione dell'uso delle tecnologie digitali, in un'ottica di promozione della cittadinanza digitale, e nell'ambito di un'offerta educativa completa, puo' avere un impatto importante in contesti deprivati. Gli effetti positivi di Internet si realizzano in pieno e in sicurezza se i piu' giovani possono sviluppare quelle competenze digitali, competenze complesse, necessarie a cogliere e governare i cambiamenti che essi stessi possono contribuire a determinare", conclude Raffaela Milano.

 

Tags:
internet dayinternet

in vetrina
Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

i più visti
in evidenza
Quando finisce il caldo anomalo Pronta l'irruzione di aria fredda

Cronache

Quando finisce il caldo anomalo
Pronta l'irruzione di aria fredda

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.