A- A+
MediaTech
Contenuti a pagamento per i big: solo i piccoli sfuggono al paywall

L'ultimo a provarci è l'Espresso. Il sito del settimanale segnalerà con E+ i contenuti a pagamento, disponibili solo per gli abbonati. Il prodotto sarà varato il 15 maggio, con un due settimane di lancio gratuite e la possibilità di sottoscrivre due tipi di abbonamento: 5,99 euro al mese o 49,99 all'anno. 

La strada dei grandi gruppi editoriali pare tracciata: è quella dei contenuti a pagamento. Lo ha affermato anche Pietro Scott Jovane, ad di Rcs. "In Spagna il gruppo ha lanciato il paywall", un sistema che consente di accedere a un numero limitato di contenuti gratuiti, superato il quale gli utenti devono pagare. "Il lettore - è convinto Jovane - è disposto a pagare di più se riceve di più".

Negli Stati Uniti sono circa 450 (compresi New York Times e Wall Street Journal),su 1380 i quotidiani che hanno adottato i contenuti a pagamento. Non riguarda solo i cartacei convertiti sulla via del web. Ci ha provato anche Slate, che ha preferito la strada di un abbonamento vicino alle cifre dell'Espresso (5 dollari al mese e 50 all'anno). Jeff Bezos, che di internet ne capisce qualcosa, ha messo le mani sul Washington Post e manifestato i suoi dubbi sul paywall. Ha optato per un strada intermedia, ampliando l'offerta contenuta nell'abbonamento: 7,99 dollari consento di accedere non solo ai contenuti del Washington Post, ma anche a quelli di alcuni fogli locali, con i quali il boss di Amazon ha conluso degli accordi.

E' davvero la soluzione? Se i grandi gruppi probabilmente non possono farne a meno, per le aziende native digitali, più agili ed essenziali, l'idea che la pubblicità possa essere l'unica fonte di guadagno non è utopica. E anche tra i grandi giornali c'è qualcuno che va controcorrente. Il Guardian ha ribadito: nessun paywall. Una scelta che sta pagando. Il giornale inglese ha chiuso il primo trimestre del 2014 con rivavi record: 70 milioni di sterline (80 milioni di euro), contro i 56 di un anno fa. La proiezione sull'intero anno prevede un fatturato di 206 milioni di sterline, in aumento del 5%. Un dato spinto dai ricavi digitali, che crescono a una velocità doppia (+25% contro +11%) rispetto al New York Times e al suo modello paywall.   

Tags:
paywalll'espressocontenuti a pagamentointernet
Loading...
in vetrina
Neve in pianura confermata! Neve a Milano (e non solo), ecco quando. Neve in città: ecco dove e quando. Meteo neve

Neve in pianura confermata! Neve a Milano (e non solo), ecco quando. Neve in città: ecco dove e quando. Meteo neve

i più visti
in evidenza
FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO "COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."

Katy Perry, sauna bollente

FERRAGNI, MANI SUL REGGISENO
"COSI' DIMOSTRO CHE HO LE..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari

Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.