A- A+
MediaTech

Gli Elkann riportano Calabresi a Repubblica?

Secondo quanto scrive La Verità, i nuovi proprietari del gruppo Repubblica-L’Espresso, gli Elkann, starebbero pensando a un clamoroso ritorno alla direzione del quotidiano La Repubblica. Si tratta dell’ex direttore Mario Calabresi. Sempre come riferisce La Verità, l’ex direttore de La Stampa e di Repubblica, Mario Calabresi, è molto stimato da Jhon Elkann e il suo ritorno coinciderebbe con l’uscita di alcuni senatori come: Eugenio Scalfari, Ezio Mauro e Corrado Augias. Sarebbe in bilico perfino l’attuale direttore Carlo Verdelli.

Agnelli si riprendono La Stampa e comprano Repubblica

Ritorno in grande stile per gli Agnelli nel mondo dell'editoria. Dopo che per anni l'avvocato è stato il 'dominus' del Corriere della Sera, con una partecipazione in Rcs ceduta definitivamente solo nel 2016, e dopo una cessione di fatto de La Stampa proprio al gruppo Espresso, Exor - la finanziaria di famiglia - si compra l'intera Gedi, riprendendosi così il quotidiano torinese ma anche La Repubblica, l'Espresso e le redditizie radio, fra cui Deejay. Dopo un cda fiume lungo tutta la giornata e dopo gli scontri fra Carlo De Benedetti e i figli, a cui ha ceduto da tempo il controllo delle società di famiglia, Cir ha accettato la proposta di John Elkann, che ha messo sul piatto oltre 100 milioni per la quota di controllo della società, che - assieme a quella già detenuta - lo porta oltre il 50% di uno dei principali gruppi editoriali italiani. Exor, che già detiene un'importante quota dell'Economist, torna a giocare un ruolo da protagonista anche nell'editoria italiana. Il gruppo, che lancerà un'opa a 46 centesimi per azione su Gedi, lo stesso prezzo pagato a Cir, non intende procedere a spezzatini ma valorizzare le varie attività dell'azienda e puntare con decisione sul digitale. "Con questa operazione ci impegniamo in un progetto imprenditoriale rigoroso, peraccompagnare GEDI ad affrontare le sfide del futuro. Oltre a portare l’esperienza maturata nel settore, anche a livello internazionale, EXORassicurerà la stabilità necessaria per accelerare le trasformazioni sul piano tecnologico e organizzativo. Siamo convinti che il giornalismo di qualità ha un grande futuro, se saprà coniugareautorevolezza, professionalità e indipendenza con le esigenze dei lettori, di oggi e di domani", ha detto John Elkann dopo l'operazione. Cir, da parte sua, reinvestirà nella nuova società che la famiglia Agnelli creerà per lanciare l'opa e ne acquisterà un 5%. 

"Dopo quasi 30 anni durante i quali siamo stati azionisti di controllo della Società, desidero esprimere il più vivo ringraziamento a tutte le donne e gli uomini che hanno condiviso questo  lungo percorso, che ha visto il gruppo contraddistinguersi sempre per la qualità del proprio  giornalismo, per la capacità di innovazione e per la lungimiranza ed efficacia della gestione,  che gli hanno consentito di divenire il primo editore di quotidiani in Italia, il leader nell’informazione digitale, uno dei più importanti editori nel settore radiofonico e di affrontare  con capacità di anticipazione e incisività la lunga crisi del settore. Passiamo il testimone ad un azionista di primissimo livello, che da più di due anni partecipa  alla vita della Società, che conosce l’editoria e le sue sfide, che in essa ha già investito in  anni recenti e che anche grazie alla propria proiezione internazionale saprà sostenere il gruppo nel processo di trasformazione digitale in cui esso, come tutto il settore, è immerso", ha spiegato Rodolfo De Benedetti.

La Gedi moderna e' il frutto della fusione avvenuta nel 2017 tra la Gedi stessa e Itedi, la ex capofila delle testate 'Il Secolo XIX' e 'La Stampa'. Con quell'operazione, la societa' si rafforzo' ulteriormente nel panorama dell'editoria italiana, aggiungendo ai quotidiani storici del Nord Ovest dell'Italia quelli che facevano capo al gruppo De Benedetti, a partire dalla testata storica di 'La Repubblica'. A questi tre, vanno sommati i 13 quotidiani locali di Finegil: dalla 'Gazzetta di Mantova' al 'Piccolo' di Trieste, dal 'Tirreno' alla 'Provincia Pavese', dalla 'Gazzetta di Reggio' a 'La Nuova Ferrara', dalla 'Gazzetta di Modena' al 'Messaggero Veneto'. Tra i periodici, Gedi annovera un'autentica corazzata come il settimanale 'L'Espresso', e un gioiellino come la rivista di geopolitica 'Limes'. Oltre alla concessionaria Manzoni, una delle principali realta' del settore in Italia, la societa' puo' contare sul profittevole polo delle radio, a partire da 'Radio DeeJay' e 'Radio Capital'. Gedi ha chiuso i primi 9 mesi del 2019 con un fatturato pari a 441,5 milioni di euro, un margine operativo lordo di 35,9 milioni, mentre l'ultima riga del conto economico ha riportato una perdita 18 milioni, con un indebitamento pari a 118 milioni al 30 settembre scorso.

Loading...
Commenti
    Tags:
    elkann repubblicarepubblica elkanncalabresi torna a repubblica
    Loading...
    in evidenza
    7 donne su 10 fingono l’orgasmo Uomini, stress da prestazione

    Sondaggio di JOYclub

    7 donne su 10 fingono l’orgasmo
    Uomini, stress da prestazione

    i più visti
    in vetrina
    Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve

    Neve in pianura al Nord e neve a Milano in arrivo. Ecco quando. Meteo neve


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari

    Nissan GT-R50 by Italdesign, prodotta in soli 50 esemplari


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.