A- A+
MediaTech
Non fidatevi di Wikipedia

 

Wikipedia si fregia di essere una libera, collaborativa enciclopedia on line. Chiunque può contribuire al suo sviluppo, creare voci, affrontare argomenti di carattere enciclopedico. Questo è quanto dichiarato dagli intenti da questo progetto che, apparentemente, sembra lodevole e democratico. Una sorta di libera partecipazione culturale su un modello grillino, tipo piattaforma Rousseau. 
Ma quando un progetto si professa “democratico” qualcosa non mi torna.
Ho voluto verificare di persona se Wikipedia sia affidabile o meno provando a creare voci documentate ma non reperibili su internet. Ebbene la verità è tutt’altra. La prova della veridicità delle fonti si basa esclusivamente su materiale reperibile in rete. Se si dispone di materiale attestato anche da istituzioni pubbliche o da evidenze inconfutabili ma che non sono sul web tutto è ritenuto falso e non documentato. Perfino un cantante come Enzo Jannacci non è ritenuto cantante in quanto “non cita le fonti necessarie”. E’ un solo esempio in una miriade di bugie ed alterazioni. I contenuti poi sono spesso fuorvianti o distorsivi della realtà. Questo porta a paradossi come la creazione di una voce, Jar’Edo Wens, ritenuta un’entità divina venerata dagli aborigeni australiani, dio della “potenza fisica” e della “conoscenza terrena”. Nulla di più falso; non è mai esistita ma è stata creata ad hoc sul web. Così come il filosofo Anaxiphales of Paestum, il Tremulo, fantasioso strumento musicale, Il guru messicano Don Meme e via dicendo. Un giornalista, Gregory Kohs ha condotto un esperimento provando ad inserire errori macroscopici in 31 voci di Wikipedia, per poi tenere d’occhio se e quando venissero rimossi. Dopo due mesi dal loro inserimento, metà delle notizie false non è ancora stata scoperta, e dentro alle voci interessate ce ne sono alcune molto consultate come “clima del Mediterraneo” ed “infiammazione” (secondo una stima dello stesso Kohs, più di 100mila persone hanno letto che un’infiammazione è provocata dalla roccia vulcanica prodotta dal corpo umano).
Per contro quando provate a creare una voce non documentabile via internet ma realmente documentata immediatamente un personaggio oscuro, protetto da un nickname, inizia a sondare le informazioni caricate. Si definisce “amministratore”. Uno dei tanti. Anonimo. Immediatamente se fai notare a costui che il suo atteggiamento come il suo giudizio non risulta corretto scatta una sorta di ritorsione con tanto di minacce di immediata cancellazione. Se ti azzardi ad attaccare un “amministratore” immediatamente vieni segnalato e la tua pagina viene proposta per la cancellazione. A questo punto se continui sulla tua linea nel cercare di documentare il più possibile quanto stai creando convincendo gli “amministratori”, vieni immediatamente cancellato.
Questo è Wikipedia: un sistema che diffonde informazioni del tutto personali, filtrate e di gradimento a personaggi oscuri privi di identità. Wikipedia è l’esempio più eclatante di post-verità, di una pseudo verità creata e manipolata da persone che senza titolo alcuno decidono di ergersi a enciclopedici, persone che, a loro dire, preservano il sapere dell’umanità. Spesso Wikipedia ha rischiato la chiusura; purtroppo è ancora in giro a far disinformazione. 
La prossima volta che consultate questa falsa enciclopedia o versate dei sussidi tenete conto di come vengono gestite, create le notizie.

Tags:
wikipedia
in vetrina
Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

i più visti
in evidenza
Il segreto per la convivenza? L’ordine. E niente ospiti a casa

Costume

Il segreto per la convivenza?
L’ordine. E niente ospiti a casa

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.