A- A+
MediaTech
Prysmian e Microsoft: insieme per lo smart working nella sede della Bicocca
Prysmian e Microsoft: cloud computing e smart working come agenti di trasformazione digitale dell'azienda.

Prysmian e Microsoft per la trasformazione digitale dell'azienda

 

 

Prysmian e Microsoft avviano una collaborazione per un progetto di trasformazione digitale a 360° in una logica cloud-first. Fulcro di questo percorso d’innovazione è lo smart working, un modello che ha preso forma contestualmente al trasferimento nel nuovo quartier generale di Milano Bicocca e che sempre più guiderà il Gruppo - composto da 21.000 dipendenti in 50 Paesi - verso una maggiore produttività e un migliore work-life balance. Lo Smart Office, inteso come possibilità di rendere più facile il lavoro delle persone, sta avendo un importante impatto.

L’innovazione tecnologica è da sempre parte del DNA di Prysmian, le cui soluzioni abilitano importanti opere di ingegneria in tutto il globo - come il grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa di Dubai, e l’areo più grande del mondo, l’Airbus 380. Opere frutto dell’ingegno delle task force Prysmian: perciò, per crescere in questa direzione, l’azienda ha scelto di puntare su innovativi strumenti di produttività per consentire alle persone di collaborare in modo sempre più efficiente ed efficace. L’attuale sede milanese è quindi stata progettata secondo le logiche dello smart working e insieme a Microsoft si è dato avvio a un cambiamento culturale e organizzativo, supportando l’operatività dei singoli e dei team. In primis sono stati eliminati i PC desktop e i dipendenti sono stati dotati di device mobili tra cui alcuni convertibili 2-in-1 Microsoft Surface, per un accesso più immediato e agile agli strumenti e al patrimonio informativo aziendale, ovunque e in qualunque momento. Attualmente è in corso il progetto di adozione di Office 365 e Windows 10, già presente nel 25% delle sedi mondiali. Tra le altre soluzioni della piattaforma di produttività cloud, il business social network Yammer viene utilizzato come social aziendale, agevolando la condivisione di contenuti utili e la collaborazione.

 

 

Prysmian, soluzioni di cloud computing per ottimizzare il lavoro in azienda

 

 

Con tante sedi distribuite, Prysmian ha studiato anche il modo di fornire agli utenti gli strumenti di communication e collaboration di Skype for Business in cloud. Skype for Business è lo strumento di videoconferencing principale, attraverso cui transitano video, meeting, chat, telefonate VOIP. Grazie a 4ward, Gold Partner sulle competenze Cloud Productivity e Communication, l’architettura è stata predisposta in modo che fosse integrabile con le soluzioni già in uso per minimizzare impatti e ridurre tempi di implementazione. La dematerializzazione della rete privata interna (PBX) e l’introduzione del cloud hanno garantito flessibilità alle piccole sedi, con la centralizzazione delle operation. Inoltre, utilizzando il videoconferencing tramite la cloud voice, è stato possibile migliorare la qualità delle conversazioni eliminando le problematiche di ritardo/non sincronizzazione della voce. Nel caso di meeting che coinvolgano persone di più Paesi, oggi ogni utente può chiamare un numero di telefono locale, che si appoggia alla rete Microsoft, con il vantaggio di poter ottimizzare i costi e contare su un servizio più affidabile e sicuro.

 

Il progetto di Digital Transformation di Prysmian ha coinvolto anche altre soluzioni di Microsoft: alcune componenti fondanti dell’architettura applicativa sono state migrate sulla piattaforma cloud Microsoft Azure, che si è rivelata la scelta naturale per ospitare la soluzione di collaborazione SharePoint. Su Azure è stata collocata, inoltre, tutta la componente di autenticazione (Active Directory Federation Services) in una logica di sicurezza ottimale.

 

 

Prysmian e Microsoft collaborazione vincente. Le parole di Stefano Brandinali, Group CIO di Prysmian

 

 

La collaborazione tra Prysmian e Microsoft si sta già rivelando vincente, perché la tecnologia risponde in modo naturale alle istanze della strategia aziendale. I benefici vanno oltre gli aspetti puramente economici e si sostanziano in un nuovo modo di lavorare, peraltro maggiormente rispettoso dell’ambiente: gli uffici stanno diventando paperless, l’uso della carta è calato del 60%; è diminuito il numero delle stampanti; i country meeting vengono ormai organizzati solo via Skype for Business. Interessanti le efficienze anche sul fronte strettamente IT, dal momento che i software, grazie al cloud, si installano in meno tempo e vengono periodicamente aggiornati in  automatico, tutto ciò si riflette in un risparmio di tempo e costi e al contempo nella possibilità di dedicare risorse su progetti a valore aggiunto.

 

“In Prysmian l’IT è un vero business partner per i clienti interni ed esterni: è diventato un hub strategico e abilitante per la digital trasformation. L’adozione di soluzioni cloud garantisce a Prysmian maggiore sicurezza, stabilità e flessibilità. Siamo entusiasti di questo progetto che ci vede collaborare con Microsoft, perché crediamo nei loro investimenti per garantire una tecnologia in linea con le esigenze di business e per supportare la crescita delle aziende in un mercato sempre più dinamico. Lo smart working è dunque un progetto chiave nel nostro percorso di trasformazione digitale. Attraverso l’adozione degli strumenti Microsoft possiamo garantire ai nostri utenti una user experience di qualità e integrata. Per esempio, grazie a SharePoint è possibile vedere le news pubblicate sulla Intranet anche da device mobili e grazie a Skype for Business ridurre in modo importante gli spostamenti delle persone che hanno necessità di organizzare meeting. Si tratta di una rivoluzione graduale ma costante, con l’obiettivo di sviluppare un ambiente di lavoro sempre più mobile e virtualizzato, e siamo sicuri che lo smart working potrà rappresentare una leva competitiva e supportare la crescita del nostro Gruppo”commenta Stefano Brandinali, Group CIO di Prysmian Group.

 

 

Vincenzo Esposito, Direttore Divisione Enterprise di Microsoft Italia: smart working in costante crescita

 

 

“Lo smartworking rappresenta un modello in costante crescita: nel 2017 sono stati oltre 300.000 i dipendenti che hanno sperimentato il lavoro agile in Italia, il 60% in più rispetto al 2016 secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano. Si tratta di uno scenario incoraggiante, senz’altro facilitato dalla nuova normativa sul Lavoro Agile. Tuttavia molti passi restano ancora da compiere e siamo ancora lontani dalla media europea: per questo è fondamentale puntare sulle nuove tecnologie e promuovere casi di eccellenza di aziende italiane che stanno traendo benefici dallo smartworking”, dichiara Vincenzo Esposito, Direttore della Divisione Enterprise di Microsoft Italia. “Quello di Prysmian rappresenta un caso emblematico di come il Cloud Computing possa plasmare un modern workplace e accelerare collaborazione e agilità, garantendo un aumento di produttività, sostenibilità ed efficienza. Microsoft ha lavorato a stretto contatto con l’azienda per concretizzare la comune visione di una nuova produttività, in cui mediante la tecnologia le persone siano più connesse e motivate. Grazie all’adozione di Office 365 e a Skype for Business è per esempio possibile accedere al patrimonio informativo aziendale e alle applicazioni ovunque e in qualunque momento e condividere insight e strategie per contribuire alla crescita del Gruppo. Siamo certi che questa esperienza potrà ispirare molte altre realtà”. 

 

“La nostra mission è ‘aiutare le aziende nel processo di trasformazione digitale per creare un modo migliore di vivere e lavorare’. Aver trovato in Prysmian un’azienda con una spinta verso l’innovazione in ogni aspetto della produttività, che non teme di modificare lo status quo, è stato per noi davvero fantastico. Non dovendo superare preconcetti, ma potendoci concentrare unicamente sull’innovazione e l’ottimizzazione dei processi grazie al cloud, il progetto che aveva tempi molto sfidanti è stato portato a termine con successo ponendo le basi per un nuovo standard da replicare su tutte le sedi, abilitando uno scenario di modern workplace affidabile e performante”, afferma Christian Parmigiani, Executive VP – CMO di 4ward.

Tags:
prysmianmicrosoftcloud computingsmart workingtrasformazione digitalestefano brandinalivincenzo espositochristian parmigiani
in vetrina
Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

i più visti
in evidenza
Alla lavagna con Luxuria rinviata Arcigay: "Rai 3 dia spiegazioni"

Spettacoli

Alla lavagna con Luxuria rinviata
Arcigay: "Rai 3 dia spiegazioni"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.