A- A+
MediaTech
"Quanto paghi Di Battista?": mistero sulla rivolta contro Travaglio al Fatto

"Quanto paghi Alessandro Di Battista?", questa la domanda a brutto muso che sarebbe stata rivolta venerdì scorso al direttore Marco Travaglio durante una riunione di redazione del Fatto Quotidiano, secondo la ricostruzione dell'informatissimo sito Dagospia.

La pietra dello scandalo sono ovviamente le dichiarazioni dell'ex deputato grillino sui giornalisti "puttane e sciacalli", dichiarazioni che stridono dal momento che egli stesso, per l'appunto sulle pagine del FQ, firma reportage dal Centro America.

Secondo Dago, la risposta di Travaglio sarebbe stata alquanto laconica, con un vago riferimento alla riservatezza di questioni contrattuali. Una reazione che ai giornalisti del Fatto riuniti in assemblea non sarebbe piaciuta, tanto da indurli a minacciare uno sciopero delle firme in occasione del prossimo articolo firmato Di Battista. La redazione, sempre secondo indiscrezioni, sarebbe inoltre indignata dall'idea di reclutare Fabrizio Corona nell'ambito di un progetto studiato ad hoc per l'apprezzata Tv del Fatto, Loft.

A stretto giro, la redazione del FQ ha inviato dunque una rettifica a Dagospia, riportata sul sito: "Cari colleghi, quanto avete pubblicato sulla nostra assemblea di ieri contiene diverse inesattezze" scrive il Comitato di Redazione del Fatto. "Non abbiamo mai chiesto nulla sul compenso di Di Battista, non abbiamo fatto sapere né deciso lo sciopero delle firme. E' vero solo che c'è stata un'assemblea in cui si è discusso di molte cose tra cui anche la collaborazione di Di Battista e il progetto di Loft con Fabrizio Corona. Con preghiera di pubblicazione. Grazie. Buon lavoro".

Il sito fondato da Roberto D'Agostino ha pubblicato la rettifica come da richiesta, ma non ha potuto esimersi dal titolarla in tono provocatorio: "Il comunicato del CDR del Fatto conferma, indirettamente ma chiarissimamente, tutti i temi indicati dal pezzo di Dagospia". 

Tirando le somme di questo mistero, e partendo dal presupposto che la verità sta nel mezzo, si può senz'altro affermare che le questioni inerenti lo stipendio Di Battista e il reclutamento di Corona sono effettivamente argomento di dibattito in seno alla redazione del Fatto, e ci stupiremmo del contrario. Le parole di "Dibba" sui giornalisti, malgrado Marco Travaglio faccia parte del suo elenco di "liberi", hanno riempito di sdegno molti professionisti di specchiata trasparenza ed equidistanza, rei forse di non essere necessariamente schierati a favore del M5s, bensì della verità. E si è certi che le dichiarazioni piuttosto improvvide del buon Dibba, specie se egli intende continuare la professione di reporter, gli saranno rammemorate a ogni piè sospinto in futuro. E non proprio benevolmente. 

Commenti
    Tags:
    fatto quotidianoalessandro di battistafabrizio coronaloftstipendio di di battista al fatto quotidianogiornalisti puttane e sciacalli
    in evidenza
    Governo, nuovo murale di Tv-Boy Conte pinocchio. E SalviMaio...

    Costume

    Governo, nuovo murale di Tv-Boy
    Conte pinocchio. E SalviMaio...

    i più visti
    in vetrina
    Isola dei famosi 2019, Marco Maddaloni colpito da un lutto. Isola 2019 news

    Isola dei famosi 2019, Marco Maddaloni colpito da un lutto. Isola 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche svela la nuova Cayenne Coupé

    Porsche svela la nuova Cayenne Coupé


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.