A- A+
MediaTech
Whatsapp, a rischio le telefonate gratuite. In arrivo nuove regole Ue
Le chiamate telefoniche gratuite o VoIP che da qualche settimana ha cominciato a offrire l'applicazione Whatsapp agitano le acque della telefonia europea. Gli operatori tradizionali sono in subbuglio e già da tempo erano sul piede di guerra per la concorrenza di altre realtà come Skype e Hangouts. Ai competitors viene contestato il fatto che non debbano rispettare gli stessi requisiti stabiliti dall'Unione Europea. 
 
Sembra quindi che l'Ue ora stia correndo ai ripari, anche se non si sa ancora con certezza quali saranno le nuove regole. Ci si prepara probabilmente a una totale rivisitazione delle numerose leggi e dei regolamenti in materia di telecomunicazioni, accesso a Internet e mercato digitale in tutta l’Ue. Le nuove regole entrerebbero comunque in funzione a partire del 2016.
Tags:
whatsapptelefonatechiamategratisnormativaue
Loading...
in vetrina
Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro

Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro

i più visti
in evidenza
Marcuzzi, un mare di 'nostalgia' Senza reggiseno. E lato B..

TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

Marcuzzi, un mare di 'nostalgia'
Senza reggiseno. E lato B..


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV

Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.