A- A+
Medicina
Annamaria Colao nuovo presidente della Società Italiana di Endocrinologia

Una donna presidente della Sie, Società italiana di endocrinologia, dopo quasi sessant’anni di attività. E’ Annamaria Colao, scienziata napoletana dell’Università Federico II ai vertici mondiali del settore. La professoressa Annamaria Colao dell’Università Federico II di Napoli è stata eletta presidente della Sie, la Società italiana di endocrinologia (fondata nel 1964) che guiderà per il biennio 2021-2023, nel corso del congresso che si è svolto dal 29 maggio al 1 giugno 2019, al Palazzo dei Congressi di Roma al quale hanno partecipato oltre duemila medici. È la prima volta che una donna siede al vertice della più prestigiosa società nazionale degli endocrinologi. Confermato al vertice dell'organismo per il biennio 2019-2021 il professore Fracesco Giorgino.

“E’ un grande onore essere la prima donna presidente della Sie. È un riconoscimento importante per tutte le ricercatrici che in Italia lavorano con grande competenza e notevoli risultati riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Questa elezione, per la quale voglio ringraziare i miei colleghi per il sostegno unanime, è inoltre un riconoscimento al valore scientifico dell’Università Federico II di Napoli che da sempre rappresenta un punto di riferimento importante nel mondo della scienza come testimoniato dai numerosi successi ottenuti dai nostri colleghi. Mi occuperò con grande cura della Società Italiana di Endocrinologia che rappresenta una eccellenza in campo internazionale grazie ai successi ottenuti negli ultimi anni nella ricerca a livello mondiale”.

Annamaria Colao è professore ordinario di Endocrinologia, direttore dell’Unità Organizzativa Complessa di Endocrinologia presso l’Azienda Universitaria Policlinico Federico II che si fregia della presenza di numerosi centri di eccellenza quali il centro accreditato dall’Easo - Associazione Europea per lo Studio dell’Obesità, il centro di eccellenza europeo per le malattie endocrine rare, il centro di eccellenza per i tumori  neuroendocrini e il centro di riferimento regionale per il trattamento con ormone della crescita. Il nuovo presidente della Sie, è inoltre coordinatore e responsabile di Unità di progetti di ricerca nazionali ed internazionali con una attività scientifica caratterizzata dalla pubblicazione di oltre 800 articoli originali  su riviste internazionali (IF 2836 - Indice h 89); inoltre ha pubblicato oltre cento fra trattati, manuali, capitoli di libri e monografie. E’ ai vertici della lista dei Top Italian Scientists. Tra le tante attività spicca quella nel sociale. Come presidente e coordinatore scientifico dell’Associazione Campus Salute Onlus si occupa da dieci anni in tutta Italia della promozione della cultura della prevenzione.

 

Commenti
    Tags:
    federico iimediconapoliendocrinologo
    in evidenza
    Ricatti online a sfondo sessuale, gli hacker guadagnano 15mila euro al mese

    Home

    Ricatti online a sfondo sessuale, gli hacker guadagnano 15mila euro al mese

    in vetrina
    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"

    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo

    Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.