A- A+
Medicina
Cancro al seno, arriva dalla Svizzera una nuova molecola contro le metastasi

Cancro seno: studio contro le metastasi del seno, una nuova molecola lo combatte

Scoperta una nuova molecola contro le metastasi del cancro del seno. Si tratta di un innovativa molecola con un principio attivo in grado di migliorare la prognosi del tumore al seno metastatico. 
La molecola è stata scoperta da un gruppo di ricercatori dell’Università di Basilea in Svizzera insieme ad un team di ricerca dell’Ospedale Universitario della stessa città svizzera.

Cancro al seno, metastasi: molecola in grado di curarle. Ecco come si formano le metastasi

Le metastasi si formano quando un gruppo di cellule tumorali del seno iniziano a circolare nel flusso sanguigno. Il cancro al seno con metastasi è la forma più aggressiva e spesso colpisce il 30% della popolazione femminile. Nonostante i progressivi sviluppi della scienza, questa forma di cancro è molto diffusa anche nella popolazione più giovane.

Cancro seno, come si rigenerano le metastasi del cancro al seno. Metastasi come cellule staminali

Il gruppo di ricerca svizzero ha scoperto che le cellule tumorali possono subire cambiamenti chimici nel materiale genetico che le farebbero somigliare a delle cellule staminali. Grazie a questa capacità di rigenerazione, le cellule tumorali, come le cellule staminali, hanno una crescita incontrollata e riescono a ricreare in poco tempo nuovo tessuto tumorale.

Farmaci, molecola blocca crescita del cancro al seno. Il meccanismo di riproduzione delle metastasi

I ricercatori svizzeri, dopo aver individuato il meccanismo di riproduzione delle metastasi del cancro al seno, hanno tentato di invertire il processo di migrazione di tali cellule separando i vari gruppi in singole cellule. 
Sono stati quindi esaminati oltre 2.486 farmaci approvati dalla Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti alla ricerca di sostanze che potessero ottenere questo effetto. E da qui si è arrivati alla scoperta della molecola che blocca la crescita delle metastasi.

Cancro al seno scoperta: i risultati dello studio che previene la formazione di metastasi 

I test di laboratorio hanno rilevato che alcune sostanze sono in grado di separare gli assemblaggi di cellule tumorali detti anche inibitori della pompa sodio-potassio (Na+/K+ ATPasi), un enzima che si trova nella membrana delle cellule. La separazione ha anche portato a cambiamenti chimici in punti rilevanti del genoma. 
I ricercatori stanno già preparando uno studio clinico per testare l'effetto inibitore delle metastasi di queste molecole anche nei pazienti.
 

Commenti
    Tags:
    cancro al senocancro al seno metastasicancro al seno scopertacancro al seno studio
    in evidenza
    "From Jesus to Yves Saint Laurent" In mostra le fotografie di Guccione

    Culture

    "From Jesus to Yves Saint Laurent"
    In mostra le fotografie di Guccione

    i più visti
    in vetrina
    Zalando, bufera social sulle modelle curvy. FOTO

    Zalando, bufera social sulle modelle curvy. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    #Mission208, è on line il nuovo spot di 208 e Stefano Accorsi

    #Mission208, è on line il nuovo spot di 208 e Stefano Accorsi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.