A- A+
Medicina
Dieta: difficoltà a perdere peso? Forse è colpa dei tuoi batteri intestinali

DIETA: NON RIESCI A PERDERE PESO? POTREBBERO ESSERE I BATTERI INTESTINALI

Sei stato a dieta ma non hai raggiunto il tuo obiettivo? I batteri dell'intestino potrebbero essere parte della spiegazione.
 

Una nuova ricerca suggerisce che il mix di microbi nelle nostre viscere può aiutare - o ostacolare - gli sforzi per perdere peso.

"Abbiamo iniziato con la premessa che le persone hanno diversi batteri microbici, e questo potrebbe influenzare il risultato della loro dieta", spiega Purna Kashyap, gastroenterologo presso la Mayo Clinic di Rochester, Minnesota.

DIMAGRIRE: DIFFICOLTÀ A  PERDERE PESO? COLPA DEI BATTERI INTESTINALI, LO STUDIO

Come parte dello studio sulla connessione tra batteri intestinali e perdita di peso, Kashyap ei suoi collaboratori hanno monitorato i progressi delle persone che sono state arruolate in un programma di intervento sullo stile di vita per la perdita di peso. I partecipanti sono stati invitati a seguire una dieta a basso contenuto calorico e sono stati seguiti attentamente per circa tre mesi.

"Abbiamo scoperto che le persone che hanno perso almeno il 5% del loro peso corporeo avevano un diverso batterio intestinale rispetto a quelli che non hanno perso il 5% del loro peso corporeo", spiega Kashyap. Le loro scoperte sono pubblicate sulla rivista Mayo Clinic Proceedings.

Chi ha riscontrato un maggiore successo nella perdita di peso presentava una maggior  abbondanza di un batterio chiamato Phascolarctobacterium, mentre un altro batterio, Dialister, è stato associato con un fallimento nel perdere peso. Kashyap dice che è probabile che ci siano altri tipi di batteri che potrebbero influenzare la dieta.

DIETA: CHE RUOLO HANNO I BATTERI INTESTINALI NELLA PERDITA DI PESO

Quindi, come i batteri intestinali possono influenzare la perdita di peso? Scopriamo che possiamo ottenere un numero significativo di calorie dai nostri microbi.

Ecco come funziona: considera cosa succede quando mangi una mela. Si digerisce la maggior parte di essa. "Ma c'è una parte della mela che non possiamo assorbire", spiega Martin Blaser, professore presso il Dipartimento di Microbiologia presso il NYU Langone Medical Center. "Non abbiamo gli enzimi giusti per digerire ogni pezzetto di [la mela], ma i nostri batteri intestinali riescono a farlo". 

Pensala in questo modo: i batteri mangiano ciò che noi non riusciamo a mangiare. E, nel processo, producono sottoprodotti che possiamo digerire. Quindi questi sottoprodotti diventano un'altra fonte di calorie per noi.

Il nuovo studio suggerisce che alcuni batteri intestinali - o un mix di batteri - potrebbero essere più efficienti nel creare calorie "extra" per noi da digerire. "Tra il 5 e il 15% di tutte le nostre calorie proviene da quel tipo di digestione, dove i microbi forniscono energia per noi, che non potremmo altrimenti ottenere", spiega Blaser. Questo aumento di calorie potrebbe essere utile se il cibo fosse scarso. "Se i tempi fossero cattivi, se stessimo morendo di fame, saremmo davvero i benvenuti", dice Blaser. Ma in un momento in cui molte persone vogliono perdere peso, queste calorie extra possono essere un regalo indesiderato.

DIFFICOLTÀ A  PERDERE PESO, COLPA ANCHE DEI BATTERI INTESTINALI. NUOVI PROBIOTICI PER DIMAGRIRE

Ma lo studio dell’interazione tra la perdita di peso e i batteri intestinali era piccolo - solo 26 partecipanti. Ora, i ricercatori vogliono condurre uno studio di follow-up più ampio, compresi coloro che seguono una dieta da diverse regioni geografiche, per vedere se riescono a riprodurre i risultati.

In fondo alla strada, se i risultati reggono in un gruppo più ampio, potrebbe portare a approcci dietetici più personalizzati. "Quello che speriamo di fare è essere in grado di individuare le cure per le persone", dice Kashyap. "E proveremmo anche a sviluppare nuovi probiotici che potremmo usare per modellare il processo microbico attuale."

I probiotici che sono attualmente sul mercato non sarebbero efficaci. L'idea è di sviluppare un nuovo prodotto che includa i tipi specifici di batteri legati alla dieta di successo. Ma non è così semplice manipolare il mix di microbi nelle nostre viscere. Identificare l'organismo - o gli organismi - che si ritiene siano utili è solo il primo passo. Successivamente, gli organismi dovrebbero essere coltivati e prodotti in serie per creare un nuovo probiotico. "Alcuni batteri sono difficili da lavorare", quindi potrebbe essere difficile, dice Blaser.

Tags:
dietadieta e batteri intestinaliperdere pesodimagrireperché non dimagriscomangio poco e non dimagrisco come mainon riesco a perdere pesonon riesco a dimagriredifficoltà a perdere peso

in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.