A- A+
Medicina
Dipendenza videogiochi: OMS riconosce ludopatia come malattia mentale

Dipendenza videogiochi: OMS riconosce ludopatia come malattia mentale

Secondo Gamesindustry nel 2017 il mercato globale dei videogiochi ha mosso qualcosa come 116 miliardi di Dollari USA, con un aumento del 10,7% rispetto all'anno precedente. Finalmente la dipendenza da videogame è stata ufficialmente riconosciuta come malattia mentale anche in Italia. 

 

Ludopatia: nuova classificazione internazionale in arrivo, 'gaming disorder' entra in capitolo disturbi mentali

Fra le novità introdotte nell’ultimo aggiornamento dell’elenco di tutte le patologie, l’International classification of diseases (Icd), l'Organizzazione mondiale della sanità ha inserito il 'gaming disorder', la dipendenza da videogame e giochi digitali. 

L’inserimento della ludopatia nella “enciclopedia” delle malattie è fondamentale in quanto fornisce un linguaggio comune che consente a tutti gli operatori sanitari di condividere informazioni mediche. Questo permetterà di rendere una diagnosi più veloce ed efficace di dipendenza da videogame.

Secondo OMS la dipendenza da videogiochi è malattia mentale. Ecco cos'è il game disorder

La voce 'gaming disorder' si riferisce a "un modello di comportamento di gioco persistente o ricorrente (gioco digitale o videogame), che può essere online su Internet, o offline.
Tuttavia per poter parlare di malattia mentale devono essere presenti almeno 3 particolari condizioni:
•    la perdita di controllo sul gioco (inizio, frequenza, intensità, durata, risoluzione, contesto);
•    la crescente priorità che viene data a questa attività e che porta a una situazione in cui il gioco ha la precedenza su altri interessi della vita e delle attività quotidiane; 
•    escalation della condotta di gioco nonostante il verificarsi di conseguenze negative
La diagnosi può essere fatta solo se questo schema di comportamento dura per almeno un anno o se tutti i requisiti sono rispettati e i sintomi sono molto gravi.

Dipendenza videogiochi: OMS riconosce ludopatia come malattia mentale - I SINTOMI

Una persona affetta da ludopatia o da game disorder soffre di alcuni di questi sintomi: 
•    Pensa continuamente al gioco e alle sue esperienze passate, presenti o frutto di sogni.
•    Ha crisi di astinenza: se prova a ridurre o interrompere le sessioni di gioco diventa inquieto o irritabile
•    Quando perde una partita, cerca sempre una rivincita, senza smettere di giocare finché non riesce a               vincere
•    Non riesce a diminuire o smettere di giocare, nonostante ci provi veramente.
•    Mettere a repentaglio le relazioni importanti.

 

Tags:
dipendenza da videogiochidipendenza videogiochiludopatialudopatia sintomiludopatia cura

in evidenza
Nuovo testo per il "Padre Nostro" Cambia il passo sulla tentazione

Chiesa

Nuovo testo per il "Padre Nostro"
Cambia il passo sulla tentazione

i più visti
in vetrina
Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.