A- A+
Medicina
DREAM: Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina - Un sogno che diventa realtà

di Alessandra Peluso

Il 5 dicembre del 2013 nasce a Lecce il "Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina. Un sogno che diventa realtà", con l'obiettivo di strutturare l'esigenza, già manifestatasi negli anni precedenti, di sempre più intense collaborazioni tra Università del Salento ed ASL di Lecce, al fine di migliorare  le risposte alle richieste di  salute da parte degli utenti, di umanizzare la medicina e di sperimentare nuovi percorsi di ricerca. Senza dubbio, è primario investire nella ricerca, che non è un costo, un impedimento - come si suol credere attualmente - e lo afferma il Rettore dell'Università del Salento, Vincenzo Zara, nella giornata d'inaugurazione, ma un investimento indispensabile, affinché la comunità salentina e la grande comunità italiana possano crescere.
Il DREAM si è dimostrata essere  una realtà all'avanguardia, credibile, coraggiosa che scommette ad oggi sulla multidisciplinarietà e sullo scambio interdisciplinare di culture: scientifica, medica, biologica, etica, umanistica. Queste grandi potenzialità sono state captate dal dr. Giovanni Gorgoni, da pochi mesi insediatosi come Direttore Generale dell'ASL/LE, che ha dimostrato attenzione, manifestando la volontà di voler supportare il DREAM e le varie iniziative intraprese, a sostegno e tutela della sanità salentina.
Il DREAM, Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina, ubicato all'interno dell'Ospedale Vito Fazzi, rappresenta la chiara evidenza come ci tengono a sottolineare il prof. De Benedetto, coordinatore del DREAM per la ASL di Lecce ed il Prof. Maffia, coordinatore DREAM per Unisalento, a generare un legame con il territorio, garantendo un miglioramento qualitativo dei  servizi e migliorando le forme di comunicazione, nell'obiettivo finale di migliorare la qualità di vita ai cittadini.
Un medium, dunque, un legante concreto, il DREAM, ricchezza fattiva di un territorio, in tal caso salentino, che è importante sia conosciuto anche in Italia, visto il valore immenso insito in questo Laboratorio di ricerca e di grande sinergia di competenze umane. Si parla di vite umane, appunto, che, avvalendosi di macchine specializzate che giovino alla sperimentazione biomedica e clinica, realizzano il sogno di umanizzare la medicina.
Perché "umanizzare"?
È necessario sottolineare il valore fondamentale di non poco conto indispensabile alla tecnologia e alla sperimentazione scientifica di considerare la vita umana, nel rispetto della dignità e libertà della persona. Ecco che intervengono anche diversi gruppi di ricerca a riguardo come ad esempio  l'"E-Government, bioetica e biopolitica sanitaria", la "Pedagogia della salute", il gruppo di lavoro "Igiene", o quello relativo agli studi sulle "Malattie rare". Inoltre, durante il 2014 sono stati condotti numerosi studi e attività di ricerca scientifica in ambito sanitario, ricerca clinica applicata, refertazione, formazione come nell'ambito dell'oncologia sono stati per l'appunto condotti studi dei marcatori di transizione epitelio mesenchimale (EMT), dal Gruppo di Proteomica Clinica; studi di lipidomica per la diagnosi di malattie oncologiche, dal Gruppo di Proteomica Clinica e Gruppo di Biochimica Clinica. Mentre, nel settore delle patologie, disturbi specifici e malattie rare, sono stati effettuati studi sulla "Correlazione tra Infezione da HIV-1 ed instabilità genetica, e la sperimentazione di una Brain-Computer Interface per la comunicazione da parte di pazienti impossibilitati ad esprimersi a voce", dal Gruppo di Fisica Computazionale e Diagnostica per Immagini, Gruppo di Neuroscienze Cognitive del Linguaggio e Scienze della Voce. Così come sono stati realizzati progetti riguardo la formazione sanitaria dal gruppo di ricerca  E-Government, Bioetica e Biopolitica sanitaria.
Insomma, tanto l'impegno profuso, l'entusiasmo di molti giovani coinvolti nel DREAM, e tanto ancora ne è necessario, la voglia di fare e scommettere per migliorare la tanto farraginosa sanità e formare, attraverso il sostegno dell'Università, nuove e consolidate realtà; in siffatta maniera, si ha un presente all'avanguardia e un futuro meno irto di ostacoli, con sempre più collaborazioni multidisciplinari e competenze interculturali.
E dunque, il professore Michele De Benedetto, coordinatore del DREAM per la ASL di Lecce e il professore Michele Maffia,  coordinatore del DREAM per Unisalento, insieme ai gruppi di ricerca sono un chiaro ed evidente esempio di come la ragione calcolante da sola non porti ad un granché di risultati, non è sufficiente un utilizzo esclusivo della tecnologia quindi, se non è correlata dall'aspetto umano, da un'insospettabile voglia di fare per il bene del prossimo, e per di più animati da una fedele passione.
… Che il sogno continui!

 

Tags:
dreammedicina

in vetrina
Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

i più visti
in evidenza
La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

Schumi, parla Corinna

La moglie rompe il silenzio
"Michael è un combattente e..."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.